Organizzazioni internazionali

La città di Ginevra ospita numerose organizzazioni internazionali e organizzazioni non governative, oltre che la sede in Europa delle Nazioni Unite. Inoltre la Svizzera è membro di svariate organizzazioni internazionali e svolge un ruolo attivo alle Nazioni Unite sin dalla sua adesione nel 2020.

Ospedale da campo in un campo profughi in Iraq
Governatorato di Anbar, campo di profughi siriani di Al-Obeidi. © CICR / Pawel Krzysiek

Da oltre un secolo la Svizzera è sede di svariate organizzazioni internazionali: attualmente sono 35, ad esempio l’Organizzazione mondiale del commercio, l’Organizzazione mondiale della sanità o l’Organizzazione internazionale per i rifugiati. La maggior parte si trova a Ginevra, seguendo l’esempio delle Nazioni Unite che hanno scelto questa città come seconda sede dopo quella principale di New York. 

La «Ginevra internazionale» ospita 250 organizzazioni non governative con status consultivo presso le Nazioni Unite, 175 rappresentanze di Stati e molti altri organismi attivi nella cooperazione internazionale, come il Comitato internazionale della Croce Rossa. Ogni anno nella città si svolgono decine di conferenze e incontri internazionali. 

La Svizzera ha inoltre assunto un ruolo attivo in seno all’ONU dalla sua adesione nel 2002. Ha partecipato alla creazione del nuovo Consiglio dei diritti umani nel 2006, alla riforma del Consiglio di sicurezza e alla politica ambientale internazionale; ha dato il proprio contribuito nella cooperazione allo sviluppo e nell’aiuto umanitario, nella promozione dello Stato di diritto come pure in questioni finanziarie e amministrative dell’ONU. La Svizzera ha depositato la propria candidatura a un seggio nel Consiglio di sicurezza per il periodo 2023–2024. 

La Svizzera è anche membro di numerose altre organizzazioni internazionali: nel 1960 è stata cofondatrice dell’Associazione europea di libero scambio (AELS). Nel 1963 ha aderito al Consiglio d’Europa e nel 1975 all’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) di cui ha assunto la presidenza nel 2014. È inoltre membro dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) dal 1961 e delle istituzioni di Bretton Woods (Fondo monetario internazionale e Banca Mondiale) dal 1992.