Fiscalità

In Svizzera il carico fiscale sulle persone fisiche e giuridiche è tra i più bassi d’Europa.

Grafico della ripartizione cantonale del carico fiscale
Le imposte dirette variano a seconda del Cantone e del Comune. © Economie suisse

Anche il sistema fiscale della Svizzera rispecchia la struttura federale dello Stato. Imprese e privati sono soggetti a tassazione a tutti e tre i livelli (Confederazione, Cantone e Comune). Circa il 30% di tutte le entrate fiscali confluisce nelle casse della Confederazione, il 40% nelle casse dei Cantoni e il restante 30% in quelle dei Comuni. 

Imposte dirette 

Le imposte dirette vengono versate dalle persone fisiche e giuridiche, rappresentano circa il 70% delle entrate fiscali complessive e si compongono di imposte sul reddito con aliquote progressive, imposte sugli utili delle imprese, le cui aliquote variano dal 16 al 25%, e imposte sul patrimonio delle persone fisiche, per le quali la maggior parte dei Cantoni applica, anche in questo caso, aliquote progressive.

La Confederazione non riscuote imposte di successione, mentre lo fa la maggior parte dei Cantoni. 

L’imposta preventiva con aliquota del 35% è un’imposta alla fonte riscossa dalla Confederazione sugli interessi bancari o sulle vincite alle lotterie. Viene rimborsata al contribuente per intero quando quest’ultimo denuncia i relativi proventi e valori patrimoniali nella propria dichiarazione d’imposta. 

Imposte indirette 

Le imposte indirette contribuiscono per circa il 30% alle entrate fiscali della Svizzera. La principale imposta indiretta è l’imposta sul valore aggiunto (IVA) che viene riscossa dalla Confederazione. L’aliquota ammonta attualmente all’8% del fatturato, ed è quindi la più bassa d’Europa. Aliquote ridotte si applicano alle prestazioni di alloggio (3,8%) e ai beni di uso quotidiano (2,5%). Le prestazioni mediche e la formazione sono esenti dall’imposta sul valore aggiunto.

Informazioni supplementari