Transito

Nella rete di trasporti europea la Svizzera occupa una posizione particolare, dato che gran parte dei trasporti internazionali di merci e di persone in transito tra il Nord e il Sud del continente (e viceversa) attraversa le Alpi.

Galleria di base del Gottardo
Galleria di Base del San Gottardo. © AlpTransit San Gottardo SA

La Svizzera ha costruito diverse gallerie ferroviarie e stradali attraverso le Alpi per consentire la circolazione delle persone e delle merci nonostante la barriera costituita dalle montagne. Nel 2015 sono stati trasportati attraverso l’arco alpino, su strada e su rotaia, 39 milioni di tonnellate di merci, una cifra più che doppia rispetto a quella registrata nel 1981, ossia l’anno successivo all’apertura della galleria autostradale del San Gottardo. A differenza dei Paesi confinanti, per il trasporto transalpino di merci la Svizzera utilizza principalmente la ferrovia. Persegue in effetti una politica di trasferimento del trasporto di merci dalla strada alla rotaia per ridurre il transito alpino dei mezzi pesanti e proteggere così l’ambiente e la popolazione delle regioni di montagna interessate.

Per fronteggiare l’aumento del traffico di merci e migliorare le offerte del traffico viaggiatori nel transito alpino, la Confederazione sta realizzando la Nuova ferrovia transalpina (NTFA), uno dei più grandi progetti di costruzione del mondo. Con la NTFA la Svizzera offre all’Europa un’efficace alternativa al trasporto su strada delle merci e delle persone. Con l’integrazione nella rete ferroviaria europea e il collegamento alle linee ad alta velocità la Svizzera facilita anche la circolazione delle persone tra le principali città del continente.

La NTFA comprende tre nuove gallerie di base (sotto il Lötschberg, il San Gottardo e il Ceneri) nonché l’adeguamento delle rispettive linee di accesso. Queste cosiddette «ferrovie di pianura», con un minor numero di salite e discese, consentono velocità maggiori e l’utilizzo di treni merci più pesanti. La nuova linea del Lötschberg è stata inaugurata nel 2007, mentre la galleria di base del San Gottardo è stata aperta nel 2016. La linea sarà completata nel 2019 con l’apertura della galleria del Ceneri. Con i suoi 57 km, la galleria di base del San Gottardo è il tunnel ferroviario più lungo del mondo.