News

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (106)

Oggetto 37 – 48 di 106

L’ambiente al centro della cooperazione tra la DSC e la Cina

Una fabbrica nella città di Huai’an, nella Cina orientale, immette nell’aria una spessa nuvola di fumo.

13.01.2017 — Articolo DEZA

La DSC è presente in Cina e attualmente s’impegna in sei programmi nell’ambito del cambiamento climatico e della lotta contro l’inquinamento. Un programma sino-svizzero mira a promuovere gli sforzi delle città cinesi a favore di un approccio rispettoso del clima.




Il Consiglio federale adotta il Rapporto sulla politica estera 2016

11.01.2017 — EDA
Nella sua seduta dell’11 gennaio 2017, il Consiglio federale ha adottato il Rapporto sulla politica estera 2016, che fornisce una panoramica generale della politica estera svizzera e illustra le principali attività condotte in tale ambito dalla Svizzera nel 2016, tra l’altro nel campo della cooperazione allo sviluppo, dell’aiuto umanitario e dei buoni uffici. L’edizione di quest’anno contiene un capitolo di approfondimento dedicato all’impegno svizzero a favore della pace e dello sviluppo nelle regioni di crisi, dalla Siria al Sahel.


La Svizzera presenta le prime misure per l’attuazione dell’Agenda 2030

La Svizzera presenta le prime fasi di attuazione dell’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile

16.12.2016 — Parere Agenda2030

A New York, in occasione del Forum politico di alto livello dell’ONU sullo sviluppo sostenibile, la Svizzera ha presentato insieme ad altri 21 Paesi le prime misure per l’attuazione dell’Agenda 2030, riaffermando così il suo ruolo di guida sul piano dello sviluppo sostenibile.


La Strategia per uno sviluppo sostenibile 2016-2019 della Svizzera illustra gli obiettivi da raggiungere entro il 2030.

La Strategia per uno sviluppo sostenibile 2016-2019 si inserisce nel quadro di riferimento dell’Agenda 2030.

08.12.2016 — Articolo Agenda2030

Il Consiglio federale ha adottato nel 2016 la «Strategia per uno sviluppo sostenibile 2016–2019». Si tratta di un documento che definisce il quadro di orientamento dello sviluppo sostenibile e definisce obiettivi concreti da raggiungere entro il 2030. La Strategia illustra inoltre i contributi forniti dalla Svizzera, nel periodo di legislatura in corso, a favore dell’Agenda 2030.


La Svizzera promuove il rafforzamento dei diritti delle donne al Consiglio di sicurezza dell’ONU

Donne e bambini seduti sul pavimento di una piccola casa ancora in costruzione in un villaggio curdo nel Nord dell’Iraq, dove sono stati reinsediati un centinaio di profughi.

05.12.2016 — Comunicato stampa EDA
Oggi a New York il Consiglio di sicurezza dell’ONU discute delle possibili soluzioni per migliorare la collaborazione in materia di donne, pace e sicurezza tra lo stesso Consiglio di sicurezza e il Comitato per l’eliminazione di ogni forma di discriminazione contro le donne, con sede a Ginevra. La discussione è frutto di un’iniziativa della Svizzera, che considera prioritario il rafforzamento dei diritti delle donne e intende intensificare la cooperazione tra le istituzioni della Ginevra internazionale e quelle presenti a New York.


Quali modelli di efficacia seguire per realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile?

Una donna di un villaggio sfoggia un grande sorriso.

29.11.2016 — Articolo DEZA

Dal 30 novembre al 2 dicembre 2016 i rappresentanti di oltre 150 Paesi donatori e beneficiari dell’aiuto allo sviluppo si riuniranno a Nairobi, in Kenya, per trovare insieme la soluzione più adatta ai fini del raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile contenuti nell’Agenda 2030. Si discuterà dei principi alla base di una cooperazione allo sviluppo «efficace» e duratura.


Ricerca e innovazione: fattori essenziali per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030

10.11.2016 — Comunicato stampa EDA
Con l’Agenda 2030, la comunità internazionale ha definito 17 obiettivi di sviluppo che dovranno essere raggiunti entro il 2030 e che, per la prima volta, inseriscono in un dispositivo comune l’eliminazione della povertà e lo sviluppo sostenibile. La ricerca e l’innovazione hanno un ruolo chiave sia nell’elaborazione delle misure sia nel raggiungimento di questi obiettivi. Gli attori del mondo scientifico e politico e quelli che operano nel settore dello sviluppo si sono quindi riuniti il 9 novembre 2016 presso la sede della DSC a Berna in occasione della seconda Research Fair (Fiera della ricerca) al fine di cercare insieme le soluzioni migliori per l’attuazione dell’Agenda 2030.


La ricerca al servizio dello sviluppo sostenibile

Visitatori della Fiera della ricerca discutono e passeggiano tra gli stand.

09.11.2016 — Articolo DEZA

La ricerca e l’innovazione sono fattori essenziali per la riduzione della povertà e il contenimento dei rischi globali. In collaborazione con la Commissione per i partenariati scientifici con i Paesi in via di sviluppo, la DSC ha organizzato la seconda edizione della Fiera della ricerca, che si è tenuta a Berna il 9 novembre 2016. L’evento ha rappresentato un’opportunità di scambio tra scienza, politica e aspetti pratici, il tutto sotto il segno dell’attuazione dell’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile.


Assemblea generale dell’ONU: la Svizzera si impegna nella prevenzione dell’estremismo violento e del terrorismo

20.09.2016 — Comunicato stampa EDA
Il rafforzamento della dinamica internazionale di prevenzione e di lotta contro l’estremismo violento e il terrorismo erano al centro delle preoccupazioni del consigliere federale Didier Burkhalter martedì a New York, all’apertura della 71a Assemblea generale delle Nazioni Unite. Tra i punti forti degli incontri, uno dei quali patrocinato dalla Svizzera, c’era il coinvolgimento delle donne e dell’economia privata in progetti che cercano di offrire prospettive per il futuro a persone marginalizzate. L’obiettivo è evitare che alcune di loro, prive di speranza, scelgano la strada della violenza e dell’estremismo.


L'ONU adotta la dichiarazione su fuga e migrazione

19.09.2016 — Comunicato stampa EDA
Lunedì, la consigliera federale Simonetta Sommaruga ha rappresentato la Svizzera al vertice ONU sui rifugiati e sui migranti tenutosi a New York. Gli Stati intendono affrontare meglio le sfide legate alla migrazione e ai rifugiati e a tal proposito hanno adottato una dichiarazione politica. La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha sottolineato che la Svizzera intende ricoprire un ruolo attivo per attuare gli obbiettivi stabiliti in occasione del vertice di New York.

Oggetto 37 – 48 di 106

Comunicato stampa (70)

Notizia (36)