L’Agenda 2030 nel settore della cooperazione internazionale

Foto presa dall’alto: donne e ragazze nepalesi disposte in cerchio si tengono per mano.
La cooperazione internazionale è chiamata a svolgere un ruolo determinante nell’attuazione dell’Agenda 2030. © UNFPA

Il documento «Mainstreaming dell’Agenda 2030 nella cooperazione internazionale della Svizzera» (disponibile in FR, DE, EN e ES) si rivolge a tutti gli attori svizzeri, statali e non, della cooperazione allo sviluppo. Lo scopo della pubblicazione è spiegare loro meglio l’Agenda 2030, i suoi principi attuativi e le sue implicazioni per la cooperazione internazionale della Svizzera.

La Svizzera intende applicare l’Agenda 2030 a livello nazionale e internazionale e adoperarsi per il raggiungimento degli ambiziosi Obiettivi di sviluppo sostenibili (OSS). A livello internazionale questa volontà si associa a nuove sfide e a nuove opportunità, in particolare nell’ambito della cooperazione internazionale allo sviluppo.

La notevole ambizione, il carattere universale, l’ampio campo d’azione e il carattere integrato degli OSS nonché la necessità di lavorare con nuovi strumenti e partner e di sperimentare nuovi approcci richiedono un cambiamento di paradigma nella cooperazione internazionale. Scopo del documento «Mainstreaming dell’Agenda 2030 nella cooperazione internazionale della Svizzera» è migliorare la comprensione dell’Agenda 2030 e delle sue implicazioni per la cooperazione internazionale svizzera e fornire uno strumento concreto di orientamento per realizzare l’Agenda 2030 e gli OSS.

La prima parte del documento spiega, mediante idee ed esempi pratici, in che modo si può contribuire all’attuazione dell’Agenda 2030 con gli strumenti della cooperazione internazionale. La seconda parte, consacrata al contesto generale dell’Agenda 2030, fornisce informazioni su come quest’ultimo è strutturato a livello mondiale e sull’attuazione da parte della Svizzera.