Utilizzo sostenibile delle risorse di legname nel Sudan del Sud

Progetto concluso
Un gruppo di persone intorno a un tavolo intente a osservare una mappa aperta davanti a loro.
Didascalia: La base per una gestione sostenibile delle risorse naturali nella contea di Pariang: una mappa della vegetazione. © DSC ©

Nel Sudan del Sud il legname rappresenta un importante vettore energetico e un materiale da costruzione molto diffuso. In seguito al massiccio afflusso di profughi provenienti dal Sudan, in alcune regioni la pressione sulle già limitate risorse naturali, tra cui il legno, si è ulteriormente accentuata. La DSC finanzia dunque un progetto di mappatura delle foreste per favorire un utilizzo sostenibile del legno nel Sudan del Sud.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Sudan del Sud
Assistenza umanitaria & RRC
Assistenza materiale
01.06.2013 - 31.03.2015
CHF 300'000

A causa del conflitto tra il Movimento di liberazione popolare del Sudan–Nord (SPLM–N) e le forze armate sudanesi, oltre 200 000 persone sono fuggite nel Sudan del Sud. Gran parte di questi profughi vive oggi negli Stati sudsudanesi di Unity e Upper Nile, mettendo a dura prova le regioni interessate. In alcune zone i profughi sono tre volte più numerosi della popolazione locale e la pressione sulle già limitate risorse naturali, tra cui legno, acqua e  terreni coltivabili, si è ulteriormente accentuata. Questa situazione genera di frequente tensioni e conflitti tra la popolazione locale e i profughi.

La DSC sostiene l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR) allo scopo di prevenire o eliminare le conseguenze negative dell'eccessivo sfruttamento delle risorse naturali nel Sudan del Sud. A medio termine sarà attuata una strategia di monitoraggio continuo dell'impatto ecologico  dei campi profughi negli Stati federali di Upper Nile e Unity. Nell'ambito di queste attività la DSC ha finanziato, da giugno 2013 a fine marzo 2015, un progetto di mappatura del patrimonio boschivo nelle province sudsudanesi di Maban (Upper Nile) e Pariang (Unity) con l'ausilio di immagini satellitari.

Questa mappatura consente di determinare la diffusione e la disponibilità di risorse di legname nonché i quantitativi utilizzabili in termini sostenibili. Nei citati distretti, il legno è una risorsa fondamentale poiché viene usato come materiale da costruzione e vettore energetico (carbone di legna). La mappatura forestale servirà inoltre da base per una gestione comunitaria del patrimonio boschivo da parte della popolazione locale e dei profughi e contribuirà a ridurre al minimo i conflitti tra i due gruppi.

Incendi boschivi, un grave problemaThe problem of forest fires

Nell'aprile e maggio del 2014, sotto la direzione di specialisti della DSC sono state effettuate prime utili rilevazioni in loco. In collaborazione con personale dell'ACNUR e rappresentanti di autorità locali si è provveduto ad analizzare e documentare la copertura del suolo in 20 località e la vegetazione in 17. I dati raccolti sono stati elaborati all'Università di Zurigo, dove sono stati confrontati con immagini satellitari. Per poter estendere in futuro queste misurazioni anche ad altre zone del Sudan del Sud e fare in modo che il personale locale possa incaricarsene, gli interessati sono stati opportunamente istruiti sui metodi utilizzati e sull'uso corretto degli strumenti impiegati.

Precedenti studi e le misurazioni effettuate in loco hanno dimostrato che l'utilizzo sostenibile delle risorse di legname nelle province di Maban e Pariang  è stato fortemente compromesso dagli incendi boschivi che ogni anno si stima devastino più della metà della superficie delle due contee sudsudanesi. Si sospetta che la maggior parte degli incendi sia di natura dolosa e venga appiccata per ricavare terreni da pascolo. Se non si intensificheranno i controlli, gli incendi continueranno di anno in anno a distruggere la rigenerazione di alberi e cespugli, ostacolando il processo di rimboschimento nelle aree colpite. Il coinvolgimento e l'impegno della popolazione locale sono dunque fondamentali per garantire una gestione comunitaria del patrimonio forestale e un utilizzo sostenibile delle risorse di legname.

Ulteriori informazioni