Il Consiglio federale adotta il messaggio concernente l’accordo tra la Svizzera e il Regno Unito sui diritti acquisiti dai cittadini

Comunicato stampa, 06.12.2019

Nella seduta del 6 dicembre 2019, il Consiglio federale ha adottato il messaggio concernente l’accordo che garantisce i diritti già acquisiti dai cittadini svizzeri e britannici dopo il recesso del Regno Unito dall’Unione europea. L’accordo s’inserisce nella strategia "Mind the Gap" del Consiglio federale.

Gli attuali diritti dei cittadini svizzeri e britannici saranno garantiti anche dopo la Brexit. Nella seduta del 6 dicembre 2019, il Consiglio federale ha adottato il messaggio sull’accordo Svizzera-Regno Unito sui diritti acquisiti dei cittadini, di cui beneficiano i cittadini della Svizzera o del Regno Unito che, in virtù dell’Accordo sulla libera circolazione (ALC) con l’Unione europea (UE), hanno acquisito diritti in uno dei due Paesi. Si tratta all’incirca di 34 500 cittadini svizzeri nel Regno Unito e 43 000 cittadini britannici in Svizzera, che soggiornano nell’altro Paese in virtù dell’ALC. L’accordo, adottato dal Consiglio federale già nella seduta del 19 dicembre 2018, è stato firmato il 25 febbraio 2019.

L’accordo s’inserisce nella strategia "Mind the Gap" del Consiglio federale, che mira, per quanto possibile, a garantire ed eventualmente ad ampliare i diritti e i doveri reciproci attualmente esistenti tra la Svizzera e il Regno Unito dopo l’uscita di quest’ultimo dall’UE. Per garantire il mantenimento di questi diritti e doveri, il nostro Paese ha elaborato sette nuovi accordi con il Regno Unito. L’accordo in questione include i diritti acquisiti negli ambiti della libera circolazione (allegato I ALC), del coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale (allegato II ALC) e del riconoscimento reciproco delle qualifiche professionali (allegato III ALC). I diritti conferiti in questo accordo saranno validi a titolo permanente. L’accordo consentirà anche di portare a termine le prestazioni di servizi già in corso tra i due Paesi.

La procedura di consultazione sull’accordo si è svolta dal 22 marzo al 29 maggio 2019. Con l’adozione del messaggio il Consiglio federale sottopone il testo legislativo alle Camere per approvazione. L’accordo entrerà in vigore non appena l’ALC non sarà più applicabile tra la Svizzera e il Regno Unito, quindi dopo la fine del periodo transitorio concordato tra l’UE e il Regno Unito nell’accordo di recesso (presumibilmente il 1° gennaio 2021). L’accordo sui diritti acquisiti dei cittadini sarà applicato in via provvisoria nel caso in cui il Regno Unito lasci l’UE senza un accordo di recesso. 


Informazioni supplementari:

www.sem.admin.ch/brexit
www.eda.admin.ch/europa/brexit
I documenti relativi al presente comunicato stampa sono reperibili sul sito del DFGP


Indirizzo per domande:

Informazione e comunicazione SEM, T +41 58 465 78 44


Editore

Il Consiglio federale
Dipartimento federale di giustizia e polizia