News della DAE

I comunicati stampa relativi alla politica europea sono accessibili qui. L’amministrazione federale dispone di un sito Internet sul quale vengono pubblicati tutti i comunicati stampa dei rispettivi dipartimenti e Uffici.

Potete riceverli abbonandovi tramite il link sotto indicato.

Abbonamenti alle news

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (1016)

Oggetto 1 – 12 di 1016

La legge sulla cooperazione e la mobilità internazionali in materia di formazione viene aggiornata

20.11.2019 — Comunicato stampa DEA
Il 20 novembre 2019 il Consiglio federale ha deciso di proporre al Parlamento la revisione totale della legge federale sulla cooperazione e la mobilità internazionali in materia di formazione. La nuova legge amplia il margine di manovra e crea la base per promuovere efficacemente anche in futuro la cooperazione e la mobilità internazionali nel settore della formazione.


Colloqui von Wattenwyl del 15 novembre 2019

15.11.2019 — Comunicato stampa DEA
In occasione dei colloqui von Wattenwyl del 15 novembre 2019 una delegazione del Consiglio federale, composta dal presidente della Confederazione Ueli Maurer, dal consigliere federale Guy Parmelin e dal cancelliere della Confederazione Walter Thurnherr, ha incontrato i vertici dei partiti e dei gruppi parlamentari PLR, PPD, PS e UDC. Al centro dei colloqui la situazione congiunturale.


Asilo: statistica dell’ottobre 2019

14.11.2019 — Comunicato stampa DEA
Nel mese di ottobre 2019 sono state presentate in Svizzera 1273 domande d’asilo, ossia il 6 per cento in più rispetto al mese precedente (+76 domande) e il 12 per cento in meno rispetto al mese di ottobre 2018. Dall’inizio dell’anno la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha registrato 11 992 domande d’asilo.


Collegamento dei sistemi di scambio di quote di emissioni Svizzera-UE: approvata la modifica dell’ordinanza sul CO2

13.11.2019 — Comunicato stampa DEA
Nella sua seduta del 13 novembre 2019 il Consiglio federale ha approvato la modifica dell’ordinanza sulla riduzione delle emissioni di CO2. Questa entrerà in vigore il 1°gennaio 2020 unitamente alla revisione parziale della legge sul CO2 adottata nel marzo 2019 e all’Accordo tra Svizzera e UE sul collegamento dei rispettivi sistemi di scambio di quote di emissioni di gas serra (SSQE). La modifica è necessaria ai fini del collegamento di detti sistemi. A partire dal 2020, nel sistema SSQE svizzero saranno incluse anche le emissioni dell’aviazione civile e delle centrali termiche a combustibili fossili, come già avviene nell’UE. Il collegamento consente alle imprese che aderiscono al sistema svizzero di operare sul mercato delle emissioni europeo, di dimensioni maggiori.


Il Consiglio federale propone un pacchetto di misure per il potenziamento del trasferimento del traffico

13.11.2019 — Comunicato stampa DEA
Il Consiglio federale intende potenziare ulteriormente il trasferimento del traffico merci transalpino dalla strada alla rotaia mediante diverse misure. Tra queste rientrano la concessione di contributi d'esercizio agli operatori del traffico combinato non accompagnato per un periodo più lungo rispetto al previsto e la riduzione dei prezzi delle tracce. I trasporti su rotaia diventano quindi più economici e la ferrovia più allettante. Durante la sua riunione del 13 novembre 2019, il Consiglio federale ha adottato il rapporto sul trasferimento del traffico 2019 e il messaggio concernente la proroga e l'aumento del limite di spesa per il promovimento del trasporto di merci per ferrovia attraverso le Alpi all'attenzione del Parlamento nonché la modifica dell'ordinanza concernente l’accesso alla rete ferroviaria.


Il Consiglio federale intende rafforzare ulteriormente il traffico ferroviario internazionale

06.11.2019 — Comunicato stampa DEA
Per il Consiglio federale è importante che il traffico ferroviario internazionale non incontri ostacoli. Per tale motivo intende recepire il cosiddetto pilastro tecnico del quarto pacchetto ferroviario dell'UE, che armonizza le procedure a livello europeo, riducendo il dispendio per imprese ferroviarie e fabbricanti di materiale rotabile nel traffico internazionale. Come primo atto, durante la sua seduta del 6 novembre 2019 il Consiglio federale ha adottato una modifica dell'ordinanza sulle ferrovie.


L’obbligo di annunciare i posti vacanti è rispettato e attuato con efficienza

01.11.2019 — Comunicato stampa DEA
Il 1° novembre 2019 la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) ha pubblicato il primo rapporto (monitoring) sull’esecuzione dell’obbligo di annuncio: i datori di lavoro lo rispettano e nel complesso la sua attuazione è conforme alla legge. Dal 1° gennaio 2020 il valore soglia per l’assoggettamento all’obbligo di annuncio sarà abbassato al tasso di disoccupazione medio del 5% come previsto per legge. I generi di professione assoggettati sono determinati in base alla nuova nomenclatura svizzera delle professioni.


Brexit: approvato un accordo per continuare a garantire la sicurezza sociale

31.10.2019 — Comunicato stampa DEA
In occasione della sua seduta del 30 ottobre 2019, il Consiglio federale ha approvato un accordo transitorio con il Regno Unito relativo al coordinamento in materia di sicurezza sociale post Brexit, previsto nel caso in cui il Regno Unito lasci l’Unione europea senza accordo di recesso. L’accordo, firmato dai due Stati oggi a Londra, è volto a mantenere temporaneamente l’applicazione tra la Svizzera e il Regno Unito delle regole dell’Accordo sulla libera circolazione delle persone in materia di sicurezza sociale. Esso s’iscrive nella strategia «Mind the gap» del Consiglio federale, tesa a garantire i diritti e gli obblighi attuali anche dopo il recesso del Regno Unito dall’UE.


La cooperazione transfrontaliera a vantaggio delle regioni svizzere

30.10.2019 — Comunicato stampa DEA
Per rafforzare le regioni montane, lo spazio rurale e le regioni di confine, la Confederazione punta anche sulla cooperazione transfrontaliera nel quadro dei programmi europei Interreg. Dal 2014 è stato così possibile attuare circa 300 progetti con una partecipazione svizzera. Oggi, a Berna, si sono incontrati gli esperti del settore per preparare il programma per il periodo 2021-2027.


Brexit di nuovo rinviata

28.10.2019 — Articolo DEA

La Svizzera e il Regno Unito (UK) sono legati da un partenariato stretto e importante, che oggi si basa in gran parte sugli accordi bilaterali tra la Svizzera e l’UE. Dopo che il Regno Unito avrà lasciato l’UE, questi trattati non saranno più applicabili, e ciò al più tardi dopo un periodo transitorio. Nell’ambito della strategia «Mind the gap» la Svizzera ha concluso una serie di nuovi accordi con il Regno Unito. La strategia «Mind the gap» mira a salvaguardare e, laddove è possibile, estendere i diritti e gli obblighi reciproci esistenti. Gli accordi riguardano settori quali il commercio, la migrazione, i trasporti stradali e aerei e le assicurazioni.

Dossier Brexit


Asilo: statistiche del 3° trimestre 2019

22.10.2019 — Comunicato stampa DEA
Nel terzo trimestre 2019 in Svizzera sono state presentate 3690 domande d’asilo, lo 0,7 per cento in più rispetto allo stesso periodo del 2018. Sul totale dei primi nove mesi dell’anno, sono state presentate 10 719 domande, il che corrisponde a una diminuzione del 6,7 per cento rispetto all’anno precedente. Durante il mese di settembre 2019 sono state registrate 1197 domande, il 9,1 per cento in più rispetto a settembre 2018.


Incontro del Comitato misto Svizzera-UE per la ricerca e l’innovazione

17.10.2019 — Comunicato stampa DEA
Il 16 ottobre 2019 si è tenuto a Lugano il 24° incontro del Comitato misto Svizzera-Unione europea (UE) ed Euratom per la ricerca e l’innovazione. Quest’anno le discussioni si sono incentrate sull’attuazione dell’accordo vigente tra la Svizzera e l’UE sull’attuale programma quadro dell’UE per la ricerca e l’innovazione «Orizzonte 2020», sul programma Euratom e sul reattore a fusione internazionale ITER. La delegazione UE ha inoltre colto l’occasione per visitare il Centro Svizzero di Calcolo Scientifico di Lugano (CSCS).

Oggetto 1 – 12 di 1016

Comunicato stampa (976)

Notizia (40)