News della DAE

I comunicati stampa relativi alla politica europea sono accessibili qui. L’amministrazione federale dispone di un sito Internet sul quale vengono pubblicati tutti i comunicati stampa dei rispettivi dipartimenti e Uffici.

Potete riceverli abbonandovi tramite il link sotto indicato.

Abbonamenti alle news

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (1034)

Oggetto 865 – 876 di 1034

Impatto e sfide del sistema Dublino: rapporto del Consiglio federale

14.05.2014 — Comunicato stampa DEA

Berna, 14.05.2014 - Il sistema Dublino prevede per ogni domanda d’asilo un solo esame materiale in un solo Stato. Nel 2012 tale sistema ha consentito alla Svizzera di non entrare in materia di 9130 domande d’asilo – è quanto rileva un rapporto adottato mercoledì dal Consiglio federale e redatto in adempimento del postulato Humbel 12.3250 "Schengen/Dublino deve finalmente funzionare".


Analisi dettagliata di una reciproca apertura del mercato lattiero con l'UE

14.05.2014 — Comunicato stampa DEA
Il Consiglio federale, su incarico del Parlamento, ha svolto un'analisi su una reciproca apertura settoriale del mercato con l'UE per tutti i prodotti lattieri. I punti principali del rapporto pubblicato in data odierna sono le analisi delle conseguenze economiche e le proposte di adeguamento della politica di sostegno per la filiera del latte. Nel contesto delle sfide esistenti sul mercato lattiero questa opzione potrebbe presentare dei vantaggi. In caso di apertura, tuttavia, sarebbero necessarie misure di sostegno efficaci mediante le quali far fronte all'allineamento dei prezzi del latte al livello europeo e al conseguente calo del reddito delle aziende lattiere. A tal fine si renderebbe necessaria un'iniezione di fondi pari a 100-150 milioni di franchi l'anno.


Analisi dettagliata di una reciproca apertura del mercato lattiero con l

14.05.2014 — Comunicato stampa EDA
Il Consiglio federale, su incarico del Parlamento, ha svolto un'analisi su una reciproca apertura settoriale del mercato con l'UE per tutti i prodotti lattieri. I punti principali del rapporto pubblicato in data odierna sono le analisi delle conseguenze economiche e le proposte di adeguamento della politica di sostegno per la filiera del latte. Nel contesto delle sfide esistenti sul mercato lattiero questa opzione potrebbe presentare dei vantaggi. In caso di apertura, tuttavia, sarebbero necessarie misure di sostegno efficaci mediante le quali far fronte all'allineamento dei prezzi del latte al livello europeo e al conseguente calo del reddito delle aziende lattiere. A tal fine si renderebbe necessaria un'iniezione di fondi pari a 100-150 milioni di franchi l'anno.


Visita di Stato del presidente italiano Giorgio Napolitano il 20 e il 21 maggio 2014

13.05.2014 — Comunicato stampa DEA

Berna, Il presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano effettuerà, su invito del Consiglio federale, una visita di Stato in Svizzera il 20 e il 21 maggio 2014. Farà parte della delegazione italiana anche il ministro degli affari esteri Federica Mogherini. I colloqui ufficiali riguarderanno essenzialmente le relazioni bilaterali, in particolare la cooperazione economica e fiscale, e varie questioni di attualità internazionale. Saranno inoltre discusse le possibilità di collaborazione con l’Italia, che assumerà la presidenza dell’UE nel secondo semestre del 2014. Dopo una prima giornata a Berna, il presidente della Confederazione Didier Burkhalter e il suo ospite si recheranno in Ticino.


La Consigliera federale Leuthard ha incontrato a Milano il Ministro dei trasporti Lupi

12.05.2014 — Comunicato stampa DEA

Berna, Il colloquio di lavoro tra la Consigliera federale Doris Leuthard e il Ministro dei trasporti Maurizio Lupi è servito per discutere di questioni bilaterali ed europee in materia di trasporti e degli ampliamenti pattuiti per il corridoio da quattro metri. I due Ministri hanno poi approfittato dell'occasione per visitare i cantieri di Expo 2015.


Misure collaterali: un sistema rinforzato e efficiente

05.05.2014 — Comunicato stampa DEA
L’attività degli organi di controllo si è nuovamente intensificata nel 2013. Le commissioni tripartite e paritetiche hanno controllato le condizioni salariali e lavorative di circa 40 000 imprese e 158 000 persone. I miglioramenti legislativi e la professionalizzazione degli organi di controllo hanno consentito di contrastare il fenomeno del dumping salariale in maniera più mirata ed efficace. In parallelo, viene pubblicato anche il rapporto sui contratti collettivi di lavoro ("GAV-Standortbestimmung") il 5 maggio 2014.



Visita ufficiale del presidente greco Karolos Papoulias a Berna

02.05.2014 — Comunicato stampa DEA
Su invito della Svizzera, il 2 maggio un presidente della Repubblica ellenica ha visitato la Svizzera per la prima volta dall'inizio, 119 anni fa, delle relazioni diplomatiche. I colloqui tra il presidente della Confederazione Didier Burkhalter e il presidente Karolos Papoulias sono stati improntati alle relazioni bilaterali e ai temi europei. Dall'inizio dell'anno e fino alla fine di giugno, la Grecia detiene la presidenza del Consiglio dell'UE. Il presidente della Confederazione ha quindi colto l'occasione per illustrare al suo omologo i prossimi passi previsti dal Consiglio federale nell'ambito delle relazioni Svizzera-UE. All'incontro hanno partecipato anche la vicepresidente del Consiglio federale Simonetta Sommaruga (DFGP), il viceministro degli esteri greco Dimitris Kourkoulas e la ministra del turismo Olga Kefalogianni.


Visita ufficiale del presidente greco Karolos Papoulias a Berna

02.05.2014 — Comunicato stampa EDA
Su invito della Svizzera, il 2 maggio un presidente della Repubblica ellenica ha visitato la Svizzera per la prima volta dall'inizio, 119 anni fa, delle relazioni diplomatiche. I colloqui tra il presidente della Confederazione Didier Burkhalter e il presidente Karolos Papoulias sono stati improntati alle relazioni bilaterali e ai temi europei. Dall'inizio dell'anno e fino alla fine di giugno, la Grecia detiene la presidenza del Consiglio dell'UE. Il presidente della Confederazione ha quindi colto l'occasione per illustrare al suo omologo i prossimi passi previsti dal Consiglio federale nell'ambito delle relazioni Svizzera-UE. All'incontro hanno partecipato anche la vicepresidente del Consiglio federale Simonetta Sommaruga (DFGP), il viceministro degli esteri greco Dimitris Kourkoulas e la ministra del turismo Olga Kefalogianni.


Il Consiglio federale prende conoscenza delle raccomandazioni del gruppo di esperti relative all’accesso al mercato per i fornitori di servizi finanziari

01.05.2014 — Comunicato stampa DEA
In occasione della sua seduta di ieri il Consiglio federale ha discusso i risultati intermedi dei lavori del gruppo di esperti per l’ulteriore sviluppo della strategia in materia di mercati finanziari concernenti le questioni legate all’accesso al mercato internazionale. Gli esperti raccomandano diverse misure per garantire l’accesso al mercato estero ai fornitori svizzeri di servizi finanziari.


Libera circolazione delle persone: scade la clausola di salvaguardia

30.04.2014 — Comunicato stampa DEA

Berna, La clausola di salvaguardia per i cittadini di 25 Paesi dell’Unione europea scade entro i termini previsti. L’Accordo sulla libera circolazione delle persone (ALC) tra la Svizzera e l’Unione europea (UE) non prevede la possibilità di proroga. Di conseguenza, in data odierna, il Consiglio federale ha adottato la revisione dell’ordinanza sull’introduzione della libera circolazione delle persone (OLCP), abolendo pertanto i contingenti per l’UE 17 e l’UE 8 . Ai cittadini di questi Stati si applica pertanto nuovamente la libera circolazione completa.


Il Consiglio federale vuole rafforzare la competitività fiscale con la riforma dell’imposizione delle imprese

30.04.2014 — Comunicato stampa DEA

Berna, Il Consiglio federale ha preso conoscenza dei risultati della consultazione effettuata presso i Cantoni in merito alla Riforma III dell’imposizione delle imprese. La riforma si prefigge di ampliare ulteriormente il sistema fiscale svizzero tenendo conto degli sviluppi internazionali e di rafforzare la competitività. La piazza fiscale svizzera deve rimanere attrattiva e anche in futuro le imprese dovranno contribuire considerevolmente al finanziamento dei compiti di Confederazione, Cantoni e Comuni. A tale scopo è necessaria la certezza del diritto che solo un sistema fiscale riconosciuto sul piano internazionale può garantire. I Cantoni sostengono l’orientamento proposto dall’organizzazione di progetto. Il Dipartimento federale delle finanze (DFF) elaborerà un corrispondente progetto da porre in consultazione.

Oggetto 865 – 876 di 1034

Comunicato stampa (980)

Notizia (54)