News della DAE

I comunicati stampa relativi alla politica europea sono accessibili qui. L’amministrazione federale dispone di un sito Internet sul quale vengono pubblicati tutti i comunicati stampa dei rispettivi dipartimenti e Uffici.

Potete riceverli abbonandovi tramite il link sotto indicato.

Abbonamenti alle news

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (999)

Oggetto 985 – 996 di 999

Statistica sull’asilo per febbraio 2013

13.03.2013 — Comunicato stampa DEA

Berna-Wabern, 13.03.2013 - Nel febbraio 2013, in Svizzera sono state depositate 1794 domande d’asilo, pari a un calo del 16 per cento rispetto a gennaio 2013 e del 20 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (2141 risp. 454 domande in meno). I principali Paesi di provenienza sono stati Nigeria, Tunisia ed Eritrea.


Traffico merci transalpino: calo nel 2012

13.03.2013 — Comunicato stampa DEA

Berna, Nel 2012 la situazione economica, soprattutto in Italia, ha avuto un impatto negativo sul trasporto di merci attraverso le Alpi svizzere. Hanno inciso anche imprevisti come la chiusura a giugno della linea ferroviaria del San Gottardo a seguito della frana staccatasi a Gurtnellen. La quota trasportata su rotaia è stata del 63,2 per cento, contro il 63,9 per cento del 2011.


La Svizzera rende operativo il nuovo Sistema d’informazione di Schengen

08.03.2013 — Comunicato stampa DEA

Berna, Il 9 aprile 2013 l’attuale Sistema d’informazione di Schengen verrà sostituito dalla versione aggiornata del sistema, il cosiddetto SIS II. Si tratta di un sistema informatico all’avanguardia che dispone di funzioni nuove e potenziate. In data odierna il Consiglio federale ha fissato al 9 aprile 2013 l’entrata in vigore dell’ordinanza riveduta che costituisce la base giuridica per la gestione del SIS II in Svizzera.


Il Consiglio federale negozierà l’estensione della libera circolazione delle persone alla Croazia

08.03.2013 — Comunicato stampa DEA
Le commissioni delle istituzioni politiche delle Camere federali, i Cantoni e le parti sociali sono favorevoli alle trattative in merito all’estensione dell’Accordo sulla libera circolazione delle persone alla Croazia. Il 7 dicembre 2012, il Consiglio federale aveva approvato in linea di principio un pertinente mandato negoziale. Prima dell’adozione definitiva occorreva tuttavia consultare gli organi precitati. In data odierna, il mandato negoziale è stato adottato in via definitiva.


Consiglio dei ministri di giustizia e dell’interno: imminente l’entrata in vigore del nuovo sistema di ricerca della polizia

07.03.2013 — Comunicato stampa DEA
Dopo anni di preparativi, il Consiglio dei ministri di giustizia e degli interni dell’UE ha deciso oggi a Bruxelles di rendere operativo al 9 aprile 2013 il Sistema d’informazione Schengen di seconda generazione (SIS II). I ministri hanno inoltre discusso gli ultimi sviluppi della migrazione illegale e hanno ottenuto ragguagli sul progetto "Frontiere intelligenti" alle frontiere esterne di Schengen. Ai margini della riunione la consigliera federale Sommaruga ha incontrato László Andor, commissario dell’UE responsabile dell'occupazione, degli affari sociali e dell'inclusione, per uno scambio d’opinioni sulla libera circolazione delle persone.


Statistica dei frontalieri nel quarto trimestre 2012 – Continua progressione del numero di frontalieri

04.03.2013 — Comunicato stampa DEA

Neuchâtel, Secondo i risultati della statistica dei frontalieri dell'Ufficio federale di statistica (UST), lo scorso anno i frontalieri di nazionalità straniera che lavoravano in Svizzera sono aumentati del 4,8%. Nella regione del Lemano e nella Svizzera nordoccidentale circa un occupato su dieci è frontaliere, in Ticino circa uno su quattro. Nell'arco di 5 anni è stato registrato un aumento superiore alla media presso gli impiegati d'ufficio, i lavoratori non qualificati e i dirigenti.


Proseguimento della proficua partecipazione ai programmi quadro europei

27.02.2013 — Comunicato stampa DEA

Berna, 27.02.2013 - Il Consiglio federale ha trasmesso alle Camere federali i due messaggi sul finanziamento della partecipazione svizzera ai programmi quadro europei, uno focalizzato sulla ricerca e sull’innovazione e l’altro su educazione, formazione, gioventù e sport. Il Collegio intende, da un lato, consentire ai ricercatori svizzeri di continuare ad accedere alla seconda fonte di finanziamento pubblico e alla rete europea di ricerca e, dall’altro, permettere a studenti e persone in formazione di continuare a partecipare ai progetti di mobilità nei settori dell’educazione, della gioventù e dello sport. Il credito complessivo dei due messaggi per il periodo 2014-2020 ammonta a circa 4,7 miliardi di franchi (incluse le riserve). L’approvazione da parte del Parlamento consentirà al Consiglio federale di partecipare ai negoziati con l’UE concernenti il rinnovo dei due accordi bilaterali.



Ripercussioni della libera circolazione delle persone sui salari in Svizzera

18.02.2013 — Comunicato stampa DEA

Berna, Dall’introduzione della libera circolazione delle persone tra la Svizzera e l’Unione europea (UE), nel 2002, le ripercussioni sui salari in Svizzera sono state a più riprese oggetto di analisi scientifiche. Su mandato della SECO l’Università di Ginevra ha realizzato un altro studio basato sui più recenti dati della Rilevazione svizzera della struttura dei salari. Ne emerge un bilancio prevalentemente positivo: in base alle stime, gli impatti dell’immigrazione sono complessivamente minimi e sono negativi soltanto per determinati gruppi professionali.


Statistica dell’asilo del gennaio 2013

14.02.2013 — Comunicato stampa DEA

Berna-Wabern, Nel gennaio 2013 sono state presentate in Svizzera 2141 domande d’asilo, ossia il 35 per cento in più rispetto al dicembre 2012 (1588 domande), ma un po’ meno che nel novembre 2012 (2376). Rispetto al gennaio 2012 si sono avute 512 domande in meno, pari a un calo del 24 per cento. Le domande trattate in prima istanza sono state 2043, ossia il 23 per cento in più rispetto al dicembre scorso.


Progetto flagship svizzero nella ricerca europea

28.01.2013 — Comunicato stampa DEA

Berna, 28.01.2013 - La Svizzera ha raggiunto posizioni di punta tra i Paesi candidati a ottenere i contributi di promozione dell’UE per i progetti flagship nel campo delle tecnologie future ed emergenti. Per il consigliere federale Johann N. Schneider-Amman questo successo è dovuto all’efficienza del modello svizzero di promozione della formazione, della ricerca e dell’innovazione. Dei sei progetti selezionati per la fase finale dell’iniziativa cinque hanno visto la partecipazione di gruppi di ricerca dei politecnici federali svizzeri. Di questi ben tre erano sotto la direzione dei PF. Uno dei due progetti scelti è stato lo «Human Brain Project» del politecnico federale di Losanna, che verrà finanziato per i prossimi dieci anni con fondi sostanziali del 7° e dell’8° programma quadro di ricerca europeo.


Statistica 2012: più domande d’asilo, più casi liquidati, più partenze

22.01.2013 — Comunicato stampa DEA

Berna-Wabern, Nel 2012 sono state presentate in Svizzera 28 631 domande d’asilo, ossia il 27 per cento in più rispetto al 2011. Durante il 2012 è stato liquidato un numero maggiore di domande d’asilo, con un aumento del 28 per cento dei casi liquidati in prima istanza. Anche il numero di partenze è salito nettamente, con l’84 per cento in più di partenze volontarie e controllate e il 22 per cento in più di allontanamenti verso i Paesi d’origine o terzi e verso i Paesi Dublino.

Oggetto 985 – 996 di 999

Comunicato stampa (960)

Notizia (39)