News della DAE

I comunicati stampa relativi alla politica europea sono accessibili qui. L’amministrazione federale dispone di un sito Internet sul quale vengono pubblicati tutti i comunicati stampa dei rispettivi dipartimenti e Uffici.

Potete riceverli abbonandovi tramite il link sotto indicato.

Abbonamenti alle news

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (1066)

Oggetto 793 – 804 di 1066

Un anno di procedura di dichiarazione per prestatori di servizi provenienti da Paesi dell'UE/AELS

01.12.2014 — Comunicato stampa DEA

Fehraltorf - Dal 1° settembre 2013 l'Ispettorato federale degli impianti a corrente forte ESTI è responsabile di verificare le qualifiche professionali dei prestatori di servizi provenienti da Paesi dell'UE/AELS, che intendono esercitare in Svizzera una professione regolamentata nel ramo delle installazioni elettriche (elettricista, controllore elettricista, installatore elettricista) durante 90 giorni lavorativi al massimo per anno civile.


Votazione Ecopop

30.11.2014 — Articolo DEA

Il popolo svizzero e tutti i cantoni hanno respinto, il 30 novembre 2014, l'iniziativa popolare «Stop alla sovrappopolazione – sì alla conservazione delle basi naturali della vita» (Ecopop) con 74,1% contrari e 25,9% a favore.


Il Consiglio federale riduce i contingenti per i lavoratori provenienti da Paesi terzi

28.11.2014 — Comunicato stampa DEA
In data odierna il Consiglio federale ha adottato una revisione parziale dell’ordinanza sull’ammissione, il soggiorno e l’attività lucrativa (OASA), che entrerà in vigore il 1° gennaio 2015. La revisione parziale fissa e riduce i contingenti per il 2015 per i lavoratori qualificati provenienti da Paesi al di fuori dell’UE/AELS e per i fornitori di servizi dell’UE/AELS.


Entra in vigore l'accordo sulla concorrenza con l'UE

28.11.2014 — Comunicato stampa DEA
Il 1° dicembre 2014 entra in vigore l'accordo tra la Svizzera e l'UE sulla cooperazione in merito all'applicazione dei rispettivi diritti della concorrenza. Il consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann e il commissario per la concorrenza Joaquín Almunia l'avevano firmato a Bruxelles nel maggio 2013. Grazie a questo accordo si consolida la collaborazione tra le autorità della Svizzera e dell'UE in materia di concorrenza.


Italia e Svizzera concordano il modo di procedere per i rinvii Dublino

27.11.2014 — Comunicato stampa DEA
Da subito i rinvii di famiglie verso l’Italia sono nuovamente possibili: l’Italia ha assicurato alla Svizzera le garanzie richieste dalla Corte europea dei diritti dell’uomo (Corte EDU) per l’alloggiamento appropriato dei richiedenti l’asilo minorenni in seno alla famiglia. È il risultato di una visita di lavoro di Mario Gattiker, direttore dell’Ufficio federale della migrazione (UFM), a Mario Morcone, capo del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno italiano. Gattiker e Morcone hanno inoltre discusso altre questioni legate all’accordo di Dublino.



Il Consiglio federale presenta i suoi obiettivi per il 2015

26.11.2014 — Comunicato stampa DEA

Berna, Il Consiglio federale ha adottato i suoi obiettivi per il 2015. Mercoledì 26 novembre 2014 il presidente della Confederazione Didier Burkhalter ha presentato al Consiglio degli Stati le priorità del Collegio governativo per il quarto anno della legislatura 2011–2015.


La Svizzera intraprende un ulteriore passo verso l’introduzione dello scambio automatico di informazioni

19.11.2014 — Comunicato stampa DEA
In data odierna il Consiglio federale ha approvato una dichiarazione relativa alla partecipazione della Svizzera all’accordo multilaterale concernente lo scambio automatico di informazioni in ambito fiscale. Questo accordo internazionale, elaborato nel quadro dell’OCSE, costituisce una delle basi per la futura introduzione dello scambio automatico di informazioni transfrontaliero. Con quali Stati la Svizzera introdurrà questo scambio di dati non dipenderà dalla firma della convenzione multilaterale; esso sarà sottoposto separatamente in prosieguo di tempo al Parlamento.


Conclusa con successo la seconda valutazione Schengen

18.11.2014 — Comunicato stampa DEA

Berna - Come risulta dalla seconda valutazione Schengen, conclusa martedì a livello ministeriale dal Consiglio dell’UE, in linea di massima la Svizzera applica correttamente il diritto Schengen. Sono stati sottoposti a verifica in particolare la protezione dei dati, i controlli alle frontiere esterne (aeroporti), il sistema d’informazione Schengen (SIS), la cooperazione in materia di polizia e i visti. La prossima valutazione della Svizzera è prevista nel 2018.


Importanza del mercato europeo per la Svizzera

14.11.2014 — Comunicato stampa DEA

Bienne, La Commissione federale dell'energia elettrica (ElCom) coopera a livello tecnico con i Paesi europei circostanti. Il mercato europeo dell'energia elettrica diventa sempre più importante per la sicurezza dell'approvvigionamento svizzero. Questi sono stati tra i temi principali sottolineati al Forum ElCom 2014, tenutosi oggi a Bienne. Il Forum ha ospitato eminenti relatori svizzeri ed esteri e si è concentrato sulle sfide del commercio all'ingrosso di energia elettrica in Europa e in Svizzera. La ElCom ha inoltre presentato i nuovi dati sul comportamento dei consumatori finali, che confermano la tendenza a favore del mercato.


Statistica sull’asilo ottobre 2014

14.11.2014 — Comunicato stampa DEA

Berna - Nell’ottobre 2014 sono state presentate in Svizzera 2437 domande d’asilo, il che rappresenta un aumento minimo rispetto al mese precedente (2399). In netto calo il numero di domande di cittadini eritrei.


Politica attuale ed evento storico: il presidente della Confederazione Burkhalter incontra a Bruxelles i rappresentanti del Governo belga e commemora a Ypres le vittime della Prima guerra mondiale

14.11.2014 — DEA
L’odierna visita del presidente della Confederazione Didier Burkhalter in Belgio si è svolta in due parti distinte: in mattinata è stato ricevuto a Bruxelles dal re del Belgio, Filippo, ed ha condotto colloqui politici con il primo ministro belga Charles Michel e il ministro degli esteri Didier Reynders. Il pomeriggio è interamente dedicato al ricordo delle sofferenze e delle vittime della Prima guerra mondiale con la visita a Ypres di una vecchia trincea e una cerimonia commemorativa, alla quale parteciperanno anche tre classi scolastiche svizzere. Per il presidente della Confederazione Didier Burkhalter, la visita degli storici campi di battaglia delle Fiandre occidentali è l'espressione della necessità di fare tutto il possibile per mantenere la pace.

Oggetto 793 – 804 di 1066

Comunicato stampa (997)

Notizia (69)