Europa creativa (MEDIA/Cultura)

Pila di pellicole cinemato-grafiche
Programma «Europa creativa» per il sostegno del settore audiovisivo e culturale © Rolf Weiss

«Europa creativa» è il programma quadro dell’Unione europea (UE) destinato al sostegno del settore audiovisivo e culturale. Dall’inizio del 2014 il programma riunisce i sottoprogrammi MEDIA, per il settore cinematografico, e Cultura, per i settori culturale e creativo, prima esistenti come programmi autonomi.

Oltre ai 28 Stati membri dell’UE, ad oggi anche altri 13 Stati europei partecipano ad almeno uno dei due sottoprogrammi.

Cronologia

  • 14.11.2014: avvio dei negoziati per un’adesione della Svizzera al programma quadro «Europa creativa»
  • 07.11.2014: approvazione da parte dell’UE del mandato negoziale per «Europa creativa»
  • 01.07.2014: entrata in vigore della nuova ordinanza del Dipartimento federale dell’interno (DFI) sulle misure compensative MEDIA (con effetto retroattivo al 1° gennaio 2014) per attenuare, fino a nuovo avviso, le conseguenze della mancata partecipazione della Svizzera al programma MEDIA
  • 16.04.2014: adozione da parte del Consiglio federale di un mandato negoziale per il programma Cultura
  • 31.12.2013: conclusione del programma MEDIA 2007–2013
  • 13.09.2013: adozione da parte del Consiglio federale del mandato negoziale per il rinnovo dell’accordo MEDIA per il periodo 2014–2020
  • 01.08.2010: entrata in vigore di «MEDIA 2007»
  • 11.10.2007: firma di «MEDIA 2007» per il periodo 2007–2013
  • 01.04.2006: entrata in vigore dell’accordo MEDIA
  • 26.10.2004: firma del primo accordo MEDIA (nel quadro degli Accordi bilaterali II)

Stato del dossier: Maggio 2019

Informazioni supplementari