Le priorità della cooperazione con l'Europa dell'Est

Giovani contadine vendono del formaggio fresco al mercato locale
La DSC incoraggia l’economia rurale in Georgia con l’obiettivo di assicurare un reddito stabile alle famiglie di piccoli agricoltori che sono nel bisogno. © DSC

Per impiegare efficientemente i mezzi a favore della cooperazione con l'Europa dell'Est la Svizzera concentra i suoi sforzi su determinati temi. I criteri per definire le priorità sono le esigenze regionali e il loro potenziale, nonché le conoscenze della Svizzera sui temi. Ovviamente sono determinanti anche gli interessi politici.

Temi

Le priorità del programma della DSC nell'ambito della cooperazione per la transizione sono:

  • democratizzazione, decentralizzazione e governance locale;
  • riforma del settore sanitario;
  • sviluppo agricolo (compresa la catena del valore nella filiera agraria);
  • riforma della formazione professionale con orientamento al mercato;
  • maggiore efficienza e giustizia nella gestione delle risorse idriche a livello regionale.

Per il contributo all'allargamento i programmi della DSC e della SECO puntano sui seguenti obiettivi:

  • favorire la crescita economica e migliorare le condizioni di lavoro;
  • rafforzare la sicurezza sociale;
  • proteggere l’ambiente;
  • rafforzare la sicurezza pubblica;
  • rafforzare la società civile.

Paesi prioritari

 Caucaso meridionale Asia centrale Polonia Repubblica ceca Repubblica slovacca Ungheria Slovenia Lituania Lettonia Estonia Ucraina Bosnia Herzegovina Serbia Romania Moldavia Bulgaria Malta Kosovo Macedonia Albania Cipro
© DSC