Strumenti della cooperazione multilaterale svizzera

La Svizzera si impegna con le organizzazioni multilaterali intrattenendo con queste ultime un costante dialogo politico e offrendo loro competenze, sostegno tecnico e finanziamenti.

La Svizzera è membro delle istituzioni di Bretton Woods (Banca Mondiale e Fondo Monetario Internazionale) da più di 25 anni e fa parte delle Nazioni Unite (ONU) dal 2002. Da allora svolge un ruolo attivo negli organi direttivi delle organizzazioni multilaterali. Il livello dei contributi svizzeri alle istituzioni finanziarie internazionali è basato su un meccanismo di condivisione degli oneri tra gli Stati membri (Burden Sharing). I contributi finanziari alle organizzazioni delle Nazioni Unite sono volontari e la Svizzera può pertanto utilizzarli sistematicamente per sostenere le proprie priorità in materia di sviluppo.

La Svizzera collabora con le organizzazioni internazionali in vari modi, illustrati qui di seguito.

Contributi finanziari

La Svizzera sostiene l’attuazione del mandato delle organizzazioni multilaterali con contributi finanziari generali (core contributions, ossia contributi principali) alle organizzazioni delle Nazioni Unite che ritiene prioritarie e alle banche multilaterali di sviluppo. Parallelamente conduce inoltre un dialogo sull’approccio strategico e sui risultati delle organizzazioni e assume un ruolo attivo negli organi direttivi, dove vengono prese le decisioni chiave relative a politiche, valutazioni e piani strategici.

La Svizzera finanzia altresì l’attuazione di progetti specifici (cooperazione multi-bilaterale) delle organizzazioni multilaterali, a volte anche insieme ad altri donatori. Questi progetti contribuiscono a realizzare la strategia e a raggiungere gli obiettivi della cooperazione bilaterale della Svizzera.

Sostegno tecnico

La Svizzera sostiene le azioni riguardanti temi prioritari con contributi mirati volti a migliorare i meccanismi dello sviluppo internazionale e del sistema umanitario. Inoltre promuove gli scambi di esperienze tra attori della cooperazione internazionale. Questo sostegno può essere fornito sotto forma di finanziamenti o di trasferimento delle conoscenze.

La Svizzera incentiva le organizzazioni multilaterali a impiegare le soluzioni innovative risultanti dalla cooperazione bilaterale svizzera. Le organizzazioni multilaterali possono replicare tali approcci su vasta scala e assicurarne l’integrazione in politiche e strategie nazionali, mentre la cooperazione bilaterale svizzera ha accesso a conoscenze ed esperienze sviluppate dalle organizzazioni multilaterali.

Dialogo politico

L’adesione alle principali organizzazioni multilaterali e la partecipazione ai forum intergovernativi consentono alla Svizzera di influenzare l’agenda globale di sviluppo, di suggerire soluzioni innovative e di fungere da costruttrice di ponti. Nel 2016, per esempio, la Svizzera ha favorito i negoziati sugli orientamenti generali e sugli obiettivi vincolanti di riforma delle attività operative dell'ONU nel settore dello sviluppo. Ciò ha portato alla riforma del sistema di sviluppo delle Nazioni Unite, avviata dal segretario generale dell’ONU António Guterres nel 2018. La Svizzera assume un ruolo guida nel sostenerne l’attuazione completa nei singoli Paesi a favore delle persone bisognose.

Accesso a personale qualificato

La Svizzera mette a disposizione delle sue organizzazioni partner multilaterali competenze tecniche e tematiche fondamentali rendendo possibile l’accesso a esperti svizzeri altamente qualificati e promuovendo opportunità di partenariati commerciali con il settore privato svizzero.