Entrata in vigore della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est

Comunicato stampa, 17.05.2017

L’17 maggio 2017 il Consiglio federale ha deciso che la legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est, adottata dal Parlamento il 30 settembre 2016, entrerà in vigore il 1° giugno 2017.

Questa legge crea la base legale per portare avanti, nella sua forma attuale, la cooperazione di transizione con gli ex Stati comunisti nel Caucaso meridionale, in Asia centrale, in Ucraina e nei Paesi dei Balcani occidentali. Il relativo credito quadro di 1040 milioni di franchi per il periodo 2017-2020 è stato approvato dal Parlamento il 26 settembre 2016.

La legge contiene, come in precedenza, anche le disposizioni relative al contributo della Svizzera a favore dei nuovi Stati membri dell’UE. Il Consiglio federale deciderà in merito a un possibile rinnovo del contributo autonomo della Svizzera e al relativo messaggio all’attenzione del Parlamento tenendo conto dell’evoluzione delle relazioni complessive tra la Svizzera e l’UE.

La precedente legge sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est risale al 2006 ed è limitata al 31 maggio 2017. 


Legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa(pdf, 136kb)


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Tel.: +41 58 462 31 53
info@eda.admin.ch


Editore

Il Consiglio federale
Dipartimento federale degli affari esteri
Dipartimento federale dell