Le priorità tematiche della DSC in Colombia vertono sulla fornitura di servizi di base, sulla protezione delle vittime del conflitto, ma anche sull'accesso all'acqua, alla gestione e al risanamento idrico.

Cartina della Colombia
© DFAE

Nel 2012, il Governo colombiano ha annunciato l'avvio di negoziati per mettere fine al conflitto con i guerriglieri delle Forze armate rivoluzionarie di Colombia (FARC). Il processo ha dato adito all'adozione d’iniziative legislative come la legge per la restituzione delle terre alle vittime del conflitto. I negoziati hanno suscitato un'eco positiva a livello nazionale e internazionale, ma vi sono ambienti che ancora vi si oppongono e la violenza organizzata rimane un tema d'attualità nel Paese. Le attività della DSC si concentrano principalmente sulla preoccupante situazione umanitaria delle vittime del conflitto. La sua strategia generale mira ad accompagnare i processi per superare il conflitto armato e sostenere la riconciliazione. Si fonda su varie modalità di cooperazione, come il partenariato bilaterale e multilaterale e gli interventi diretti.

Aiuto umanitario

Servizi di base per la popolazione vittima del conflitto

L'aiuto umanitario d'emergenza soddisfa i bisogni elementari delle popolazioni colpite dal conflitto, cercando di garantire, in particolare, l'accesso all'acqua potabile, la sicurezza alimentare e le cure di base. In questo modo è possibile offrire i mezzi di sussistenza necessari alle popolazioni vulnerabili, consolidare le loro capacità istituzionali od organizzative per permettere loro di partecipare ai processi di riconciliazione. La DSC è particolarmente attiva a livello rurale.

Aiuto Umanitario

Governance fondiaria

Protezione delle vittime del conflitto: processo di restituzione delle terre

Adottata nel 2011, la legge sulle vittime e sulla restituzione delle terre prevede vari meccanismi di protezione in favore della popolazione civile. Questi meccanismi si ispirano all'approccio «Do no harm» («Non nuocere»), che vigila affinché l'aiuto fornito non diventi una fonte di conflitto supplementare tra le parti. Concretamente, questo approccio è articolato in tre punti:

  • il consolidamento istituzionale;
  • lo sviluppo delle capacità individuali;
  • la gestione delle conoscenze.

Il Ministero dell'agricoltura colombiano è incaricato di applicare la legge conformemente a questo approccio, con il sostegno tecnico dell'Università nazionale di Colombia e l'organizzazione americana «CDA-Collaborative Learning Projects».

Impegno in contesti fragili e prevenzione di conflitti armati

Acqua

Garantire l'accesso all'acqua per le popolazioni vulnerabili, migliorare il risanamento e la gestione idrica.

La popolazione, in particolare quella nelle regioni rurali, ha diritto a un accesso durevole all'acqua. Al contempo occorre anche garantire il risanamento idrico. Nel quadro di un partenariato pubblico-privato, imprese svizzere e colombiane hanno svolto ricerche sul consumo di acqua delle economie domestiche. I risultati di questi studi hanno permesso di avviare un progetto pilota per promuovere una migliore gestione dell'acqua. Le conoscenze acquisite nella realizzazione del progetto pilota hanno permesso di lanciare, nel 2012, una seconda fase a cui partecipano sette grandi imprese colombiane. Il progetto è coordinato dal Centro nazionale per una produzione più pulita (CNPP).

L’acqua

Storia della cooperazione

Dall'aiuto umanitario al sostegno della transizione

Nel 2001, la DSC ha aperto un ufficio a Bogotà e avviato un programma umanitario per migliorare le condizioni di vita delle vittime del conflitto armato. Dal 2009, la Colombia fa parte dei Paesi prioritari per la DSC.

Progetti attuali

Oggetto 13 – 18 di 18

Global Program for Intellectual Property Rights

01.03.2018 - 31.12.2024

Intellectual Property (IP) regimes are central to promoting innovation and the development of new goods, services and production methods. IP provides the incentive necessary to pursue further research and development, and creative works. Insofar, it is part of a sound foundation for a prosperous private sector and today's world trade system.


Swiss Platform for Sustainable Cocoa

01.03.2018 - 31.12.2022

The Programme supports the Swiss Platform for Sustainable Cocoa, the objective of which is to join public and private forces and promote sustainability in the cocoa value chain. Launched in 2017, the multistakeholder initiative is driven by chocolate manufacturers, traders, retailers, NGOs, research and the federal government represented by SECO.


Global Eco-Industrial Parks Programme

01.01.2018 - 31.12.2023

While it is uncontested that Resource Efficient and Cleaner Production (RECP) methods are an important ingredient for a more sustainable and climate friendly way of production, their broad deployment and effective use has yet to happen.


Global Quality and Standards Programme (GQSP)

01.11.2017 - 30.11.2022

The Global Quality and Standards Programme (GQSP) implemented with UNIDO addresses challenges faced by exporters from developing countries, in particular small and medium-sized enterprises (SME) to meet and prove conformity with market entry requirements/standards, technical regulations and market requirements.


Urban Transformation Program

01.08.2017 - 31.12.2022

Urban transformation has become one of the top priorities of Colombian cities for tackling their growing urban challenges. The SECO supported Urban Transformation Program aims at (re-)vitalizing the public space through innovative urban infrastructures in selected Colombian Cities in order to promote their economic development.


Multi-Country Investment Climate Program

01.01.2017 - 31.12.2024

The Multi-Country Investment Climate Program (MCICP) supports investment climate reform advisory in a total of 20 SECO partner countries. It is implemented by the International Finance Corporation (IFC), a globally recognized leader in this field.

Oggetto 13 – 18 di 18