Programma «Human Rights and International Humanitarian Law Secretariat» nel Medio Oriente

Il «Human Rights and International Humanitarian Law Secretariat» (Segretariato) è un meccanismo di finanziamento congiunto (pool fund) sovvenzionato da vari Paesi (Svizzera, Svezia, Danimarca e Paesi Bassi) il cui scopo è sostenere alcune organizzazioni israeliane e palestinesi attive nel campo della promozione del diritto internazionale umanitario e dei diritti umani.

Le organizzazioni s’impegnano per il rispetto del diritto internazionale da parte delle autorità israeliane e palestinesi (Autorità palestinese e autorità de facto a Gaza) e degli Stati terzi. Il Segretariato è gestito da NIRAS, un’organizzazione consorziata con l’Università di Birzeit alla quale i finanziatori hanno affidato la realizzazione del progetto mediante una gara pubblica. Il sostegno della Svizzera al Segretariato s’iscrive nell’ambito del suo impegno in Medio Oriente teso a creare condizioni favorevoli al raggiungimento della pace.

Risultati della MTR sul Segretariato e presa di posizione dei finanziatori

Nel maggio del 2016, esperti esterni incaricati da NIRAS con l’approvazione dei finanziatori hanno effettuato una MTR del programma. La MTR ha messo in luce i punti di forza del programma (pertinenza del meccanismo congiunto, prevedibilità dei finanziamenti, rafforzamento delle capacità delle organizzazioni) e i punti da adeguare o correggere.

Punti da adeguare/correggere e misure adottate

Riguardo alla collaborazione tra il Segretariato e le organizzazioni della società civile (OSC) hanno elaborato le raccomandazioni seguenti:

Riguardo alla gestione e alla governance del Segretariato sono state elaborate le raccomandazioni seguenti:

La MTR, la presa di posizione dei finanziatori del progetto (Svizzera, Svezia, Danimarca e Paesi Bassi) e quella di NIRAS, l’organizzazione incaricata dell’attuazione, in merito ai risultati della MTR sono disponibili qui di seguito.

Che cos’è una «mid-term review»? E una «management response»?

Una revisione intermedia (mid-term review, MTR) è uno strumento di controllo impiegato dalla DSC nel quadro dei suoi progetti. Ogni anno vengono effettuate numerose MTR nei vari contesti in cui è impegnata la DSC. Una MTR è pianificata generalmente in fase di preparazione del progetto, al momento della definizione degli obiettivi di prestazione e di qualità, e consiste in un’analisi critica dopo un periodo d’attuazione iniziale. Le raccomandazioni che scaturiscono da quest’analisi servono a indirizzare il seguito del progetto apportandovi eventuali modifiche laddove necessarie. Diversamente dalle valutazioni, le revisioni intermedie – di taglio più tecnico e considerate primariamente come strumenti di lavoro –, in genere non vengono pubblicate. Le revisioni sono affidate solitamente a mandatari esterni ai programmi: si parla in questo caso di revisioni esterne. I gestori e finanziatori del programma prendono posizione sulle raccomandazioni formulate nella revisione, generalmente in una risposta scritta detta «management response».