Gestione sostenibile delle risorse idriche

Fiume Srepok, Vietnam, utilizzo efficiente dell’acqua per la produzione del caffè.
Utilizzo efficiente dell’acqua per la produzione del caffè nel bacino imbrifero dello Srepok, un affluente del Mekong. © Alisher Sharypau

Il fabbisogno di acqua è in costante aumento, mentre le riserve idriche mondiali sono limitate e sempre più esposte all’inquinamento. La principale sfida consiste nel gestire l’acqua in modo sostenibile e nel ripartirla equamente tra le economie domestiche, l’agricoltura e l’industria, oltre che tra i diversi Paesi. La DSC si impegna per un utilizzo delle risorse idriche efficiente e sostenibile, promuovendo la cooperazione transfrontaliera pacifica.   

Obiettivi principali della DSC

La DSC si impegna per una gestione sostenibile delle risorse idriche al fine di garantire l’accesso all’acqua e ridurre i rischi di inquinamento e conflitti. Il suo impegno mira ad associare la promozione della pace e la gestione sostenibile delle risorse idriche nelle regioni soggette a tensioni nonché a favorire l’utilizzo efficiente, il riciclo e la gestione adeguata dell’acqua nelle zone dove questa scarseggia.

Contesto

Cooperazione transfrontaliera

La DSC favorisce il dialogo tra Paesi che si approvvigionano a uno stesso bacino imbrifero. Gli scambi a livello politico e tecnico consentono infatti di appianare o prevenire tensioni e conflitti. La Svizzera, in veste di attore neutrale la cui esperienza in fatto di mediazione e gestione delle risorse idriche è mondialmente riconosciuta, rappresenta il partner ideale per un simile approccio. Inoltre, sul piano tecnico, la DSC sostiene anche metodi comuni per la misurazione della qualità e della quantità di acqua disponibile e di quella utilizzata. La disponibilità di tali informazioni consente ai responsabili politici di negoziare con maggiore consapevolezza la gestione delle risorse idriche comuni e di fissare congiuntamente gli obiettivi da raggiungere.

L’acqua, un bene da utilizzare in modo efficiente

L’acqua non è un bene gratuito. Per la tutela, la ripartizione e il trattamento delle risorse idriche valgono le stesse leggi economiche cui sottostà qualsiasi altro bene di consumo. Allo stesso tempo, l’acqua è una risorsa a cui tutti devono poter accedere. La DSC sviluppa meccanismi che favoriscano un utilizzo efficiente delle risorse idriche e il trattamento delle acque di scarico. Tali meccanismi forniscono incentivi per una gestione sostenibile dell’acqua e la costruzione di infrastrutture rispettose dell’ambiente in una regione o in un settore industriale.

La DSC opera, per esempio, a fianco di alcune imprese di grandi dimensioni per facilitare il trasferimento di know-how in fatto di impronta idrica, un indicatore che permette di controllare il consumo di acqua nella produzione di beni. Si adopera altresì per lo sviluppo del quadro globale «Water Stewardship Standard». In tal modo, mira a far sì che tutti gli attori economici, governativi e della società civile, si assumano le proprie responsabilità per quanto riguarda lo sfruttamento delle risorse comuni e collaborino nell’ottica di una gestione sostenibile. La DSC partecipa infine all’elaborazione di meccanismi d’indennizzo per le popolazioni che si impegnano a proteggere le risorse idriche.

Sfide attuali

Entro il 2030 si prevede un aumento del 30% del fabbisogno di acqua, mentre l’inquinamento raggiungerà livelli senza precedenti. A livello globale, l’80% delle acque di scarico urbane e industriali vengono immesse nell’ambiente senza alcun trattamento. Nella maggior parte dei casi, la capacità di autodepurazione degli ecosistemi acquatici è di gran lunga insufficiente per smaltire simili volumi. Inoltre, l’incidenza dell’agricoltura resta molto elevata e ammonta a circa il 70% del consumo mondiale di acqua. Tuttavia, l’utilizzo delle risorse idriche nel settore primario è spesso inefficiente e inquinante a causa dell’impiego di fertilizzanti e pesticidi. A questo si aggiunge la crescita del consumo industriale, che attualmente raggiunge il 22%. Questo contribuirà a far aumentare ulteriormente la pressione sulle risorse idriche.

Nel 2025 la metà della popolazione mondiale vivrà in zone esposte a stress idrico e ciò indebolirà le economie locali, costringendo milioni di persone a migrare. Per questo, già oggi è particolarmente importante utilizzare l’acqua in modo da non comprometterne la capacità di rigenerazione e consentirne un’equa ripartizione.

Documenti

Progetti attuali

Oggetto 61 – 72 di 1096

AsDB/AsDF: Banca asiatica di sviluppo / Fondo asiatico di sviluppo – Core Contribution

01.01.2013 - 31.12.2021

Attraverso il Fondo asiatico di sviluppo (AsDF), la Banca asiatica di sviluppo (AsDB) concede crediti ai Paesi dell'area Asia-Pacifico in maggiore difficoltà per aiutarli a ridurre la povertà, e a migliorare la qualità di vita della loro popolazione favorendo una crescita inclusiva ed ecologicamente sostenibile e adottando misure di integrazione a livello regionale.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Asia
Altro
Sector not specified
OTHER MULTISECTOR
Unallocated Unspecified
Aiuto multisettoriale
Sectors not specified

01.01.2013 - 31.12.2021


CHF 48'000'000



Acqua pulita in Asia central - Gestire autonomamente l’approvvigionamento idrico

Ragazzini che si stanno lavando le mani.

01.01.2013 - 31.12.2019

In Uzbekistan, le zone rurali dispongono di poca acqua potabile e molti dei dieci milioni di abitanti del Paese soffrono di malattie provocate dal consumo di acqua inquinata. Un progetto finanziato dalla DSC mira a risolvere questi problemi, aiutando la popolazione ad affrontarli in maniera autonoma. Gli abitanti dei villaggi imparano infatti ad organizzarsi per garantire il proprio approvvigionamento idrico.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Uzbekistan
Acqua
Acqua potabile e strutture igieniche elementari (WASH) (til 2016)
Politica del settore idrico
APPROVVIGIONAMENTO IDRICO E IGIENIZZAZIONE DELLE ACQUE
APPROVVIGIONAMENTO IDRICO E IGIENIZZAZIONE DELLE ACQUE
APPROVVIGIONAMENTO IDRICO E IGIENIZZAZIONE DELLE ACQUE
Approvvigionamento di acqua potabile e strutture igieniche elementari
Politica dell'acqua e gestione amministrativa
Politica dell'acqua e gestione amministrativa

01.01.2013 - 31.12.2019


CHF 6'157'000



Plannes Project: Promotion de la coopération transfrontalière locale

01.01.2013 - 31.12.2020

Jusqu’ici, l’UEMOA[1] a abordé l’intégration régionale par le haut, à travers les Etats. Les collectivités territoriales ne sont directement éligibles ni à ses allocations budgétaires[2], ni à ses programmes sectoriels. Le Conseil des Collectivités Territoriales (CCT) veut changer cette situation en initiant le PCTL qui donne aux élus locaux les ressources pour réaliser des projets transfrontaliers améliorant l’accès des populations aux services publics de base.  Il replace la décentralisation au cœur de l’intégration régionale et du développement socioéconomique.

[1] Union Economique et Monétaire Ouest-Africaine créée en 1994 et regroupant huit pays d’Afrique de l’Ouest.

[2] De 1996 à 2006, l’UEMOA a alloué aux pays CHF 270'000'000 au titre de compensations financières liées à l’intégration. Ces ressources sont destinées exclusivement aux Gouvernements.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
West Africa
Governance
Other
Decentralisation
Sector not specified
Public sector policy
GOVERNMENT AND CIVIL SOCIETY
Unallocated / Unspecified
GOVERNMENT AND CIVIL SOCIETY
Decentralisation and support to subnational government (incl. accountability)
Sectors not specified
Public sector policy and administrative management

01.01.2013 - 31.12.2020


CHF 8'187'500



Migliore qualità di vita per i Rom in Bulgaria

Due bambine ballano.

01.01.2013 - 30.11.2019

In Bulgaria i Rom sono la più grande minoranza etnica. Molti di loro sono socialmente emarginati e discriminati, vivono in condizioni di povertà e non hanno un’occupazione. Barriere sociali, culturali ed economiche rendono per la loro comunità più difficile l’accesso alla formazione e all’assistenza sanitaria. Con il contributo all’allargamento la Svizzera sostiene progetti volti a migliorare le condizioni di vita dei Rom in Bulgaria.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Bulgaria
Rafforzare la sicurezza sociale
Prevenzione
Prestazioni sociali

01.01.2013 - 30.11.2019


CHF 6'695'773



Better Planning for Albania's Government

Meeting of the Government of Albania.

01.01.2012 - 31.12.2020

Albania’s economy, public finance, and debt remain areas of concern as the government tries to keep positive growth and stability in a challenging context. Although capacities for policy and financial planning have improved, there still is a need for better performance, monitoring and integrated planning. Since 2005 a group of donors including Switzerland introduced the Integrated Planning System, a tool that aids the government in strategy planning while observing budget constraints.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Albania
Governance
Decentralisation
Public finance management
GOVERNMENT AND CIVIL SOCIETY
GOVERNMENT AND CIVIL SOCIETY
Public finance management
Decentralisation and support to subnational government (incl. accountability)
Public finance management

01.01.2012 - 31.12.2020


CHF 1'375'000



Programme d’appui aux communes urbaines du Mali (PACUM)

01.01.2012 - 31.12.2019

Un des enjeux de la reconstruction du Mali se trouve dans la promotion de villes secondaires délivrant des services de base aux populations et redevables devant leurs citoyens. C’est l’objet de ce programme financé par la Banque Mondiale à hauteur de CHF 65’000'000. Sollicitée pour son savoir-faire en matière de développement local, la DDC apporte une contribution de CHF 18'200'000 (21% coût global) pour structurer la gouvernance à la base et soutenir les dotations d’investissement pour les villes de Koutiala et Tombouctou.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Mali
Agriculture & food security
Governance
Education
Rural infrastructure (till 2016)
Decentralisation
Public sector policy
Primary education
GOVERNMENT AND CIVIL SOCIETY
TRANSPORT AND STORAGE
GOVERNMENT AND CIVIL SOCIETY
TRANSPORT AND STORAGE
EDUCATION
Decentralisation and support to subnational government (incl. accountability)
Transport policy and administrative management
Public sector policy and administrative management
Decentralisation and support to subnational government (incl. accountability)
Transport policy and administrative management
Primary education

01.01.2012 - 31.12.2019


CHF 18'220'000



Trasmissione del sapere e scambio di esperienze a tutela degli ecosistemi delle foreste nelle Ande

Una parte della foresta andina immersa nella nebbia.

01.11.2011 - 31.12.2019

Le foreste andine sono importanti da numerosi punti di vista: per la loro capacità di filtrare e depurare l’acqua, per la loro difesa del suolo e per la regolazione del clima come pure per la loro capacità di assorbimento dei gas serra. Con il progetto ANFOR la DSC contribuisce a proteggerle in maniera durevole.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Ande
Canbiamento climatico ed ambiente
Environmental policy
Politica di riforestazione
Protezione della biosfera
Biodiversità
AGRICULTURE, FORESTRY, FISHING
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
AGRICULTURE, FORESTRY, FISHING
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
Sviluppo della silvicoltura
Politica dell'ambiente e gestione amministrativa
Forestry policy
Politica dell'ambiente e gestione amministrativa
Protezione della biosfera
Protezione della biosfera
Biodiversità

01.11.2011 - 31.12.2019


CHF 8'072'000



Swiss Bluetec Bridge: le start-up svizzere al servizio dei più sfavoriti

01.04.2011 - 31.12.2020

Le sfide del settore idrico aprono un largo ventaglio di opportunità per le innovazioni tecnologiche di punta. L’iniziativa Swiss Bluetec Bridge della DSC ha come obiettivo di sostenere queste innovazioni per facilitare l'accesso all'acqua alle fasce più indigenti. Il primo start-up a beneficiare di un prestito è la ditta Swiss Fresh Water che ha sviluppato un sistema di desalinizzazione a basso costo dell'acqua salata o salmastra.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Mondo
Acqua
Acqua potabile e strutture igieniche elementari (WASH) (til 2016)
APPROVVIGIONAMENTO IDRICO E IGIENIZZAZIONE DELLE ACQUE
Approvvigionamento di acqua potabile e strutture igieniche elementari

01.04.2011 - 31.12.2020


CHF 2'050'000



Un fondo per la formazione professionale delle persone più svantaggiate in Nepal

 Eine junge nepalesische Frau arbeitet an einem Sicherungskasten.

01.01.2011 - 30.06.2020

La DSC ha fondato l’Employment Fund Nepal insieme al Governo nepalese e ad altri partner. Il fondo mira ad assicurare una formazione ai giovani e alle persone più svantaggiate. Gli istituti di formazione si assumono i costi dei corsi e ottengono un rimborso da parte del fondo quando le persone formate hanno trovato un impiego che permette loro di avere un reddito soddisfacente.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Nepal
Vocational training
Impiego & sviluppo economico
Formazione professionale
Employment creation
Sviluppo delle piccole e medie imprese (PMI)
ISTRUZIONE
OTHER SOCIAL INFRASTRUCTURE AND SERVICES
INDUSTRIA
Formazione professionale e sviluppo delle competenze
Politica occupazionale e gestione amministrativa
Sviluppo delle piccole e medie imprese (PMI)

01.01.2011 - 30.06.2020


CHF 5'996'665



Contribution au programme santé de mediCuba-Suiza (mCS)

01.09.2025 - 31.08.2027

Après plusieurs années de soutien sporadiques, la coopération suisse propose de renouveler un soutien programme à l’association suisse mediCuba-Suiza (mCS). Cette dernière collabore avec plusieurs institutions publiques de premier plan, et favorise les échanges techniques entre professionnels de la santé en leur permettant un accès aux technologies et méthodes de traitement modernes. mCS  contribue ainsi à la couverture universelle des services de santé.


UN Joint Programme on Youth Employment

01.01.2024 - 31.12.2028

Cambodia is the most youthful country in South East Asia with more than 50% of the population below 25 years. The key challenge of Cambodia is to create decent and productive employment opportunities for new entrants to the labour market. With its contribution, SDC addresses the challenge by enabling young people to have access to skills and quality education and employment whilst promoting rightful and decent working conditions.


Gender-based Violence Prevention and Response Project (GBV Project)

01.01.2024 - 31.12.2027

Gender-based violence is prevalent in Nepal because of patriarchal values, lack of rights awareness or support services and poor implementation of laws. In the first phase, the project will directly reach 50,000 households in three districts with GBV prevention activities involving women, girls, men and boys and will provide improved medical, psychosocial and legal services for a minimum of 1’000 GBV survivors. Subsequently, the coverage will be increased.

Oggetto 61 – 72 di 1096