Istruzione di base e formazione professionale

Des jeunes filles africaines lèvent la main.
Nella visione della DSC l’istruzione di base e la formazione professionale sono due aspetti interconnessi e complementari. © UN Photo / Marco Dormino

Una buona educazione è alla base dello sviluppo personale di ogni individuo e dello sviluppo economico e sociale di ogni società. L’istruzione contribuisce a ridurre la povertà e le disuguaglianze e stimola la crescita economica. La DSC persegue l’obiettivo di un’istruzione di qualità e accessibile a tutti in qualsiasi momento della vita adoperandosi in due settori prioritari: l’istruzione di base e la formazione professionale.

L’istruzione è essenziale per uno sviluppo sostenibile, che si fonda sulla coesione sociale e la pace in ogni società. L’obiettivo di un sistema educativo di qualità e accessibile, senza discriminazioni, in qualsiasi momento della vita è il quarto nell’elenco degli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) dell’Agenda 2030. Insieme a quello di un lavoro dignitoso per tutti nell’ambito di una crescita economica duratura e all’obiettivo che punta a eliminare la povertà è al centro dell’impegno della DSC.

In quanto stimola una maggiore consapevolezza su vari piani, l’istruzione può anche contribuire a migliorare le pratiche sanitarie, a difendere l’idea di una produzione agricola responsabile o a sensibilizzare le popolazioni in merito agli effetti del cambiamento climatico.

È assolutamente necessario rafforzare i sistemi educativi in molti Paesi in via di sviluppo o in transizione. Garantire l’accesso all’istruzione è indispensabile inoltre nei contesti cosiddetti «fragili» in cui le disuguaglianze hanno la tendenza ad aggravarsi.

La DSC si impegna nello sviluppo di offerte di qualità nel campo dell’istruzione di base e della formazione professionale. Agli occhi della DSC queste due componenti sono interconnesse e complementari. E non soltanto in una prospettiva lineare di apprendimento. A seconda delle esigenze e dei contesti, può essere interessante proporre insieme moduli di istruzione di base e moduli di formazione professionale: si offrono così più opportunità di integrazione nel mondo del lavoro ai giovani, che possono dimostrare di avere all’attivo una serie di competenze di base.

Il rafforzamento delle offerte educative nei Paesi in via di sviluppo e in transizione è una delle priorità della cooperazione internazionale della Svizzera nei prossimi anni. 

Istruzione di base

La DSC promuove un’istruzione di base adeguata alle esigenze delle popolazioni, di elevata qualità e accessibile a tutti. A questo scopo affianca numerosi Paesi nel processo di riforma dei loro sistemi educativi.

Formazione professionale

Lavorare con le autorità pubbliche e il settore privato permette di sviluppare offerte formative adeguate alle esigenze del mercato. Più giovani possono dunque trovare un lavoro dignitoso e contribuire allo sviluppo del loro Paese.

Progetti attuali

Oggetto 73 – 78 di 78

Ecuador, Technical Support in Earthquake Resistant Reconstruction

18.10.2016 - 31.12.2018

An earthquake of the magnitude of 7.8 (Richter scale) hit Northern Ecuador, on 16 April 2016. Damages were widespread, collapsing structures within hundreds of km’s from the epicenter. Following SDC/HA’s emergency and early recovery interventions, SHA will provide the Ecuadorian government with technical support in capacity building on earthquake resistant construction, capitalizing SDC’s experiences from Pakistan and Haiti.


Vocational Skills Development in Macedonia

01.09.2016 - 28.02.2022

Macedonia has one of the highest unemployment rates in Europe (25%), especially among youth (48%). One of the key factors for youth unemployment is that the education and training system does not provide skills needed by the economy. The Vocational Skills Development project aims to address youth unemployment through supporting market relevant skills development by strengthening the engagement of the private sector (e.g. through systematised internships), thus increasing the employability of vocational training graduates.


Contribution to the Roma Education Fund (REF)

01.12.2015 - 31.12.2021

REF is the lead organization for Roma education. SDC is supporting REF from its inception, contributing in a relevant way to the Roma decade. REF recently defined a strategy (2015-20) and is strengthening its results orientation. By continuing the partnership with REF, with a focus on pro-inclusion policy dialogue, SDC ensures coherence and consistence of its position in the Roma inclusion agenda. REF's focus on children from early childhood is crucial for the social inclusion of the next generation of Roma.


Afghanistan Reconstruction Trust Fund (ARTF)

01.11.2015 - 31.10.2024

Millions of Afghan women, men and children gained access to services and improved their income since the Afghanistan Reconstruction Trust Fund’s initiation (ARTF) in 2002. It also significantly contributed to the Afghan state’s capacity and legitimacy. ARTF constitutes a coordinated financing mechanism for the state's budget (Recurrent Cost Window) and for its priority national investment projects (Investment Window) in the areas of agriculture, rural development, infrastructure, education, health and governance.


Cartographie des Ressources en Eau

01.09.2015 - 31.03.2022

Une vaste partie du territoire tchadien souffre d’une pénurie chronique d’eau, alors que le pays dispose d’importantes ressources souterraines et de surface. Cette situation est due à un manque de connaissances des ressources et à l’absence d’une politique de l’eau au Tchad. Dans ce contexte, la DDC veut soutenir l’amélioration des connaissances sur les ressources en eau et renforcer les capacités des acteurs clés à établir une gestion active, durable et souveraine des ressources en eau au Tchad.


Polish-Swiss Research Programme (PSRP)

01.10.2009 - 30.06.2017

Under the Polish Swiss Research Programme, Switzerland contributes to enhancing Polish economic competitiveness by strengthening capacity in research. Swiss and Polish research institutions develop and implement joint research activities in the field of health, environment, ICT, renewable energy sources and nanotechnology.

Oggetto 73 – 78 di 78