Lotta alla corruzione per rendere possibile lo sviluppo

Grafico: Due mani si avvicinano da destra e da sinistra, come per stringersi in un saluto, ma in una mano sono nascoste delle banconote.
La DSC lotta contro ogni forma di corruzione – per esempio il versamento di bustarelle per ottenere prestazioni mediche. © DSC

La corruzione ostacola lo sviluppo: mezzi finanziari consistenti vanno perduti, la fiducia della popolazione nello Stato vacilla e lascia il posto a un sentimento d’impotenza e ingiustizia che può provocare conflitti. Il fenomeno penalizza in modo particolare le fasce meno abbienti e più vulnerabili della popolazione che non possono permettersi di pagare bustarelle o tangenti per i servizi pubblici. La DSC combatte la corruzione con la massima determinazione. 

La Svizzera attribuisce grande importanza alla lotta contro la corruzione, un elemento fondamentale della promozione del buongoverno. Gli interventi si focalizzano sulla trasparenza e il senso di responsabilità dello Stato, ma anche sul sanzionamento dei comportamenti scorretti.

Si tratta di far sì che le risorse pubbliche siano utilizzate in modo efficace ed efficiente per lo sviluppo del Paese in questione e che cresca la fiducia della popolazione nei confronti dello Stato. Istituzioni statali e processi politici non dovrebbero più essere minati alla base da pratiche corrotte. Regole del gioco più eque possono contribuire a ridurre le tensioni. 

Ambiti e modalità d’intervento

La DSC combatte la piccola corruzione quotidiana che rende difficile la vita della gente (p. es. il pagamento di bustarelle per ottenere prestazioni mediche), ma anche la corruzione in grande stile nella quale sono coinvolti politici e imprenditori potenti e sono in gioco somme di denaro consistenti. La strategia adottata è a doppio binario: si combatte il fenomeno con specifici programmi e, parallelamente, si porta avanti la lotta anche nel quadro di programmi riguardanti altri ambiti tematici. Tutti gli aspetti sono presi in considerazione: corruzione, tangenti, truffe, malversazione, nepotismo, accordi illeciti sui prezzi e estorsioni.

Politica di tolleranza zero

Qualora si verifichi un caso di corruzione in attività sostenute dalla DSC, i successivi versamenti vengono di norma sospesi finché non sono conclusi gli accertamenti giuridici. Si fa inoltre il possibile per recuperare i fondi versati indebitamente

A chi rivolgersi in caso di sospetti?

Il Compliance Office DFAE è incaricato di ricevere e dare seguito a segnalazioni interne ed esterne relative a casi di corruzione o di abuso nelle attività finanziate dalla DSC.

Compliance Office DFAE – Segnalare corruzione, malversazioni e abusi 

In alternativa, i casi sospetti possono essere segnalati anche al Controllo federale delle finanze tramite la piattaforma esterna protetta di whistleblowing.

Piattaforma di whistleblowing, Controllo federale delle finanze (CFF)

Documenti

Progetti attuali

Oggetto 25 – 28 di 28

Zimbabwe Reconstruction Fund (ZimRef)

01.12.2015 - 31.12.2022

The Zimbabwe Reconstruction Fund is a multi-donor trust fund that supports the Government of Zimbabwe in its reconstruction and development efforts in particular by strengthening the Zimbabwean public finance management and accountability system for improved service delivery, including in the health sector. The fund, with its management mechanism, is currently a key instrument of dialogue and experience sharing between the donors and the Government of Zimbabwe.


Transparency International Bangladesh: Building Integrity Blocks for Effective Change

01.10.2014 - 28.02.2022

Transparency International Bangladesh promotes improved governance in selected institutions of integrity (parliament, judiciary, etc.) and five sectors providing basic services to the people (education, health, local governance, land, climate finance) as well as it strengthens its grassroots movement in order to reduce corruption for the benefit of the poor and the marginalised.


Regional and Municipal Infrastructure Development in Georgia

10.04.2014 - 30.06.2023

The project will increase human and institutional capacities of all municipalities in Georgia (except the capital city Tbilisi). lt will enable them to perform independently the core three functions for decentralised delivery of basic infrastructure services, i. e. Project Cycle Management, Financial Management and Asset Management. Such a decentralized System will enable the Government to better respond to population needs at local level.


Third Sustainable Livelihoods Project (SLP3)

01.09.2012 - 31.12.2021

The Third Sustainable Livelihoods Project (SLP3) aims to foster improved rural local governance and effective service provision by building capacity and institutionalizing community participation in the planning and delivery of priority investments. It will do so by supporting the implementation of the new Integrated Budget Law (IBL), which is the centrepiece of the government’s decentralization reform process. SLP3 will provide essential training, development and performance grants to all 330 soums and benefit 40% of Mongolia’s population.

Oggetto 25 – 28 di 28