Inizio pagina
Primo piano di Ignazio Cassis e Alain Berset in Parlamento durante l’elezione. Portano in mano dei mazzi di fiori.
L’8 dicembre 2021 Ignazio Cassis e Alain Berset sono stati eletti rispettivamente presidente della Confederazione e vicepresidente del Consiglio federale. (© Keystone)

L’elezione e i messaggi all’Assemblea federale

«Presidente Guy Parmelin, in un periodo di grande incertezza si è messo all’ascolto del Paese e ha fatto prova di calma, modestia e attitudine al compromesso. Un esempio di swiss made!». Apre così il suo discorso all’Assemblea federale Ignazio Cassis. E su questo swiss made fonda il suo anno presidenziale. «Nei momenti di crisi causati dalla pandemia dobbiamo ripensare ai motivi che ci uniscono: la pluralità di culture e idee è il motore che ci spinge a rialzarci e a trovare soluzioni sempre nuove insieme».

Come sottolineato dal neo eletto presidente, coltivare la pluralità delle culture e delle idee ha da sempre rappresentato una sfida per la Svizzera, che è riuscita a farne un modello politico innovativo nel corso dei secoli. Dalla pluralità nascono idee migliori, lo spirito innovativo, la volontà di capire l’altro e cercare compromessi. E la forza per superare ogni crisi. «La pandemia ci ha separati ma non ci ha divisi e non ci dividerà mai. Che il 2022 possa essere un anno di ascolto reciproco e di creatività – così da riscoprirci ancora più forti e più uniti di prima». 

Discorso del neo presidente della Confederazione Ignazio Cassis (Versione originale)

Discorso in lingua italiana

Ruoli e compiti del presidente

Di cosa si occupa il presidente della Confederazione? Il presidente è eletto dall’Assemblea federale plenaria per la durata di un anno. È «primus inter pares» (primo tra pari) ma assume funzioni e compiti tradizionali durante il suo anno in carica.

Tra questi figurano compiti di rappresentanza e la direzione delle sedute del Consiglio federale. 

Ultima modifica 26.01.2022