Divisione Politiche estere settoriali

La Divisione Politiche estere settoriali (DPES) aiuta il Consiglio federale a mettere in relazione determinati ambiti tematici politici con la politica estera assicurando la coerenza delle posizioni, la collaborazione e il coordinamento efficienti tra il DFAE e gli uffici competenti che fanno capo ad altri dipartimenti.

Il rapporto tra politica interna ed estera è mutato profondamente a seguito della globalizzazione dell’economia e della società. Quasi tutti i campi della politica interna presentano ormai anche una forte componente di politica estera. Da tempo, quindi, la politica estera non si limita solo alla tradizionale cura delle relazioni tra Stati ma deve seguire un approccio globale per consentire alla Svizzera di tutelare al meglio i propri interessi.

La Divisione Politiche estere settoriali è composta da quattro sezioni.

Affari finanziari

All’interno della Direzione politica, questa sezione è responsabile delle questioni finanziarie e fiscali e, in collaborazione con la Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI) del Dipartimento federale delle finanze, ne assicura il coordinamento a livello di politica estera. È inoltre l’interlocutore del DFAE per i Paesi stranieri in materia di questioni finanziarie e funge da punto di contatto tra la piazza finanziaria svizzera e le rappresentanze svizzere all’estero. La Sezione partecipa attivamente ai dibattiti e ai negoziati che riguardano la piazza finanziaria svizzera, la sua integrità e la cooperazione internazionale in ambito fiscale. Infine le compete la funzione di sistema di allerta politico per quanto concerne l’individuazione di opportunità e sfide imminenti sulla scena internazionale in campo finanziario e fiscale, come per esempio nel settore della tecnologia finanziaria (fintech) o sostenibilità nel settore finanziario.

Piazza finanziaria svizzera

Cooperazione internazionale in ambito fiscale

Lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo

Affari economici

All’interno della Direzione politica, oltre a essere responsabile delle questioni economiche, questa sezione si occupa anche di governance. Garantisce che la Svizzera sia rappresentata negli organi della Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione e gestisce la segreteria del gruppo di lavoro interdipartimentale per la lotta contro la corruzione. La Sezione svolge anche un ruolo di coordinamento per quanto riguarda la promozione della piazza economica e delle esportazioni e, in collaborazione con Switzerland Global Enterprise (SGE), fornisce assistenza alla rete degli Swiss Business Hub e agli addetti commerciali locali delle rappresentanze svizzere all’estero. Osserva infine gli sviluppi negli ambiti comuni alla politica estera e a quella economica e partecipa ai dibattiti al riguardo sia in seno all’Amministrazione federale sia a livello internazionale (p. es. OCSE, WEF).

Corruzione

Promozione economica e delle esportazioni

Sostenibilità, ambiente, energia, sanità

Gli ambiti politici sostenibilità, ambiente, energia e sanità sono strettamente correlati e presentano una forte componente internazionale. Nella maggior parte dei casi le sfide in questi campi non sono risolvibili a livello di singoli Stati ma richiedono una collaborazione internazionale. Anche problemi imminenti (come il cambiamento climatico) possono essere risolti solo con un approccio globale.

Questi settori politici sono quindi cruciali per un Paese fortemente interconnesso come la Svizzera. Il DFAE individua tempestivamente le sfide in tali ambiti, sfrutta il margine di manovra presente e contribuisce a trovare le soluzioni.

La Sezione Sostenibilità, ambiente, energia, sanità coordina e organizza l’impegno internazionale della Svizzera in questi settori collaborando a stretto contatto in particolare con il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni e con il Dipartimento federale dell’interno.

Sostenibilità, ambiente, energia, sanità, formazione, scienza, trasporti e spazio

Formazione, scienza, trasporti e spazio

In virtù delle loro implicazioni economiche e nella società, i settori della formazione, della scienza, dei trasporti e dello spazio hanno acquisito una dimensione strategica per gli Stati. La Sezione Formazione, scienza, trasporti e spazio rappresenta la Svizzera negli organismi bilaterali e multilaterali che trattano questioni attinenti alla scienza, allo spazio, ai poli e ai trasporti. Tra questi figurano il Laboratorio europeo di fisica delle particelle (CERN), il Consiglio Artico, l’Agenzia spaziale europea (ESA) e il Comitato per l’uso pacifico dello spazio extra-atmosferico (COPUOS).

Sostenibilità, ambiente, energia, sanità, formazione, scienza, trasporti e spazio