Divisione Medio Oriente e Africa del Nord

La Divisione Medio Oriente e Africa del Nord (DMOAN) è responsabile delle relazioni bilaterali della Svizzera con gli Stati di quest’area geografica. Il suo compito principale è tutelare gli interessi svizzeri nella zona. A tal fine, coordina le attività di politica estera dei vari servizi dell’Amministrazione federale.  

La Divisione si tiene costantemente in contatto con le ambasciate, i consolati generali, i consolati, le agenzie consolari e gli uffici di collegamento o di programma della Svizzera che si trovano nella regione di sua competenza. Prende parte attivamente alla definizione e all’attuazione della politica estera svizzera. Inoltre, segue e analizza costantemente gli avvenimenti quotidiani e lo sviluppo della situazione politica, economica e umanitaria in Africa del Nord e in Medio Oriente. 

Le attività più importanti della Divisione riguardo ai Paesi della regione di sua competenza sono le seguenti: 

  • elaborazione di posizioni politiche e attuazione della politica estera svizzera a livello bilaterale
  • coordinamento delle attività internazionali dei vari servizi dell’Amministrazione federale
  • mantenimento di un dialogo regolare con le rappresentanze di Stati esteri nel nostro Paese ed elaborazione di istruzioni destinate alle rappresentanze svizzere all’estero
  • preparazione delle visite ufficiali all’estero del capo del Dipartimento e della segretaria di Stato del DFAE,  nonché della presidente o del presidente della Confederazione
  • preparazione delle visite di delegazioni straniere al capo del Dipartimento e alla segretaria di Stato del DFAE, nonché alla presidente o al presidente della Confederazione
  • preparazione, coordinamento e direzione delle consultazioni politiche con i Paesi della regione condotte a livello di capodivisione
  • monitoraggio e attuazione delle decisioni prese in occasione di tali visite, colloqui e consultazioni politiche

Africa del Nord

In collaborazione con altri servizi, la Coordinazione regionale responsabile dell’Africa del Nord segue gli sviluppi in Africa del Nord e coordina le attività della Svizzera riguardanti gli Stati di questa regione. L’impegno della Svizzera si basa sul Programma svizzero Africa del Nord 2011-2016. Dal punto di vista tematico, l’accento è posto sul sostegno alla transizione democratica e allo sviluppo economico, sulla promozione dei diritti umani, sulla protezione dei gruppi di popolazione vulnerabili e sull’attuazione di una gestione sostenibile della migrazione. Questo impegno sarà portato avanti nel quadro della nuova Strategia svizzera di cooperazione Africa del Nord 2017-2020.

Medio Oriente

Le attività della Coordinazione regionale responsabile del Medio Oriente si svolgono nell’ambito della strategia del DFAE per il Medio Oriente 2015-2018. La strategia fissa nel modo seguente l’obiettivo dell’impegno del DFAE in quest’area:
creazione di uno Stato palestinese indipendente, democratico, contiguo e sostenibile, che possa coesistere in pace e sicurezza accanto a uno Stato di Israele democratico, sulla base dei confini del 1967 e del diritto internazionale pubblico nonché di una soluzione negoziata regionale e globale per il conflitto in Medio Oriente che regoli tutte le questioni aperte, in particolare quelle relative ai confini, ai profughi palestinesi, a Gerusalemme, alla sicurezza, ai prigionieri e all’acqua. 

Le ripercussioni del conflitto in Siria sono notevoli e riguardano anche i Paesi confinanti. Una strategia globale definisce l’impegno della Svizzera in Siria, Libano, Iran e Giordania, che comprende in particolare l’aiuto umanitario ai profughi della regione, attuato con il coinvolgimento di diversi servizi della Confederazione. È il più importante programma di aiuto umanitario mai condotto dalla Svizzera, che, al contempo, si adopera anche per trovare una soluzione politica al conflitto siriano.

Stati del Golfo e Iran

Gli Stati del Golfo e l’Iran svolgono un ruolo importante dal punto di vista geostrategico, energetico ed economico nonché sul piano della politica di sicurezza. La Coordinazione regionale responsabile degli Stati del Golfo e dell’Iran coordina quindi le molteplici relazioni con questa regione. In tale contesto un accento particolare è posto sulle relazioni, tradizionalmente buone, tra la Svizzere e le due potenze regionali, ossia l’Iran (tabella di marcia Svizzera-Iran) e l’Arabia Saudita. 

La Svizzera rappresenta gli interessi degli Stati Uniti in Iran nell’ambito di un mandato in qualità di potenza protettrice. Il conflitto nello Yemen ha ripercussioni sull’intera regione. La Svizzera è impegnata soprattutto in attività di mediazione nel quadro dell’ONU e in campo umanitario.