Rafforzare la sicurezza sociale

Due donne con bambino
Negli ospedali lituani la Svizzera promuove il perfezionamento professionale del personale sanitario e la modernizzazione delle infrastrutture ospedaliere ormai obsolete. © DSC

Con circa 180 milioni CHF la Svizzera finanzia un ampio ventaglio di misure per promuovere la sicurezza sociale nei Paesi partner, che riguardano soprattutto anziani, giovani e malati.

I progetti si concentrano sui seguenti ambiti e obiettivi: servizi sanitari di base, modernizzazione degli ospedali, prevenzione, assistenza sociale per determinate categorie di persone, facilitazione dell’accesso alle scuole nelle zone rurali e miglioramento dei servizi di pronto soccorso. La Svizzera contribuisce con il proprio know-how: in quattro comuni bulgari, ad esempio, è stato introdotto un servizio di cura e assistenza a domicilio ispirato al modello Spitex.

Risultati

Documentazione (19)

Oggetto 1 – 12 di 19

2018 Rapporto annuale 2018

Informazioni sui risultati raggiunti nell’ambito dei tre programmi nazionali ancora in corso, per esempio per quanto riguarda lo sminamento in Croazia, la promozione delle PMI in Romania o il miglioramento del sistema di trasporto pubblico in Bulgaria grazie ai tram di Basilea. Il rapporto illustra brevemente anche il contesto relativo al secondo contributo svizzero ad alcuni Stati membri dell’UE.



Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2017

I dieci Paesi che hanno aderito all’Unione europea nel 2004 hanno concluso i progetti svolti nel quadro del contributo all’allargamento. La SECO e la DSC tracciano un bilancio e pubblicano i risultati nel rapporto annuale 2017. I progetti hanno notevolmente contribuito alla riduzione delle disparità sociali ed economiche in Europa. La Svizzera ha potuto apportare le proprie conoscenze specifiche in numerosi progetti.



Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2016

Il rapporto mostra i risultati e lo stato dei progetti, tra cui interventi nel campo della formazione professionale duale in Slovacchia e della lotta contro la tratta di esseri umani in Bulgaria e Romania, bonifica di un porto in Lettonia e di un fondo per capitale di rischio in Ungheria. Illustra inoltre le conclusioni dei programmi in Estonia e Slovenia e presenta il nuovo programma per la Croazia.



Il contributo svizzero all'allargamento

La Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC e la Segreteria di Stato dell’economia SECO tracciano un bilancio a medio termine sui primi cinque anni dall’approvazione del contributo all’allargamento a favore dei dieci nuovi membri dell’UE. La fase di attuazione dei progetti continuerà fino al 2017.




Progetti per l'inclusione sociale dei Rom e di altri gruppi svantaggiati in quattro Stati membri dell’UE






Prevention of thb and the identification, protection, support, return & reintegration of victims of trafficking




Oggetto 1 – 12 di 19

Attualità (22)

Oggetto 13 – 22 di 22

Programma di mentoring: un futuro migliore per i bambini rom

ATre ragazze che ridono.

23.04.2015 – Articolo

La popolazione rom in Slovacchia è particolarmente colpita dalla disoccupazione. I Rom non trovano lavoro perché hanno una scarsa formazione e spesso non padroneggiano la lingua ufficiale. Nell’ambito del programma di mentoring dell’organizzazione ETP Slovensko un adulto non di etnia rom viene affiancato a un bambino per aiutarlo nel suo sviluppo professionale e personale. L’approccio è molto promettente e dovrebbe permettere di migliorare i risultati scolastici dei bambini e consentire loro di seguire una formazione di livello secondario. Con il contributo all’allargamento vengono supportate le attività dell’organizzazione. 


Conferenza sul tema dei servizi sociali in Slovacchia

Un giovane disabile in una struttura assistenziale a Stara Lubovna.

16.01.2015 – Articolo

A metà novembre 2014, nell’Est della Slovacchia si è svolta una conferenza sul tema dei servizi sociali per le persone con disabilità. Con più di 3 milioni di franchi nel quadro del contributo all’allargamento, la Svizzera sostiene in Slovacchia tre progetti di ampia portata e 13 progetti piccoli per bambini, giovani e adulti disabili, che sono stati presentati alla conferenza e hanno costituito il punto di partenza del dibattito.


Il Consiglio federale apre la procedura di consultazione sul proseguimento della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est

17.12.2014 – Comunicato stampa
Il Consiglio federale ha aperto la procedura di consultazione sul proseguimento della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est. La legge attuale è valida ancora fino alla fine di maggio 2017. Un prolungamento tempestivo dovrebbe permettere di proseguire senza interruzioni la cooperazione con gli Stati dell'Europa dell'Est e dell'ex Unione sovietica. La procedura di consultazione dura fino al 31 marzo 2015.


Contributo all'allargamento per la Bulgaria e la Romania: il periodo d'impegno per progetti si è concluso

Un uomo in piedi davanti a una macchina sta usando un telecomando.

08.12.2014 – Comunicato stampa
Il 7 dicembre si è concluso il periodo d’impegno del contributo all'allargamento per la Bulgaria e la Romania, che hanno aderito all'UE nel 2007. Complessivamente sono stati approvati 13 fondi tematici e 28 progetti per un importo totale di 257 milioni di franchi. L'impegno svizzero è volto a diminuire le disparità economiche e sociali all'interno dell'UE allargata.




Sviluppo regionale e modernizzazione del sistema giudiziario nella Repubblica ceca

Donna anziana

09.03.2012 – Articolo

Nell'ambito del contributo svizzero all'allargamento volto a ridurre le disparità economiche e sociali dell'Unione europea allargata, nella Repubblica ceca vengono finanziati tra l'altro, con un importo complessivo di quasi 15 milioni di franchi svizzeri, 10 progetti per case per anziani nella parte orientale del Paese strutturalmente debole. Il contributo all'allargamento sostiene anche due progetti finalizzati a modernizzare il sistema giudiziario. Uno dei progetti si occupa della reintegrazione di criminali coronata da successo. Nell'ottobre 2011 Peter Künzle, giornalista di Swissinfo, ha visitato la casa per anziani di Vsetin e a Praga ha constatato di persona come sia importante reintegrare con successo i criminali. Gli articoli possono essere consultati ai relativi link.



Il Consiglio federale approva un contributo per un programma di salute in Lituania

Infermiera e neonato alla clinica pediatrica di Vilnius

20.04.2011 – News locali

Nell'ambito del contributo della Svizzera all'allargamento dell'Unione europea (UE), il Consiglio federale ha deciso di stanziare 45,6 milioni di franchi a un programma volto a migliorare i servizi per la salute materna e infantile in Lituania. Il suo finanziamento sarà assicurato congiuntamente dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e dalla Segreteria di Stato dell'economia (SECO).


Estonia: nuove apparecchiature per l'ospedale per bambini e l'istituto forense

Il nuovo apparecchio locomotore «Pediatric Lokomat

28.01.2011 – Articolo

Il 26 gennaio è stato consegnato all'ospedale per bambini di Tallinn il nuovo apparecchio locomotore «Pediatric Lokomat», che è stato cofinanziato con i fondi del contributo svizzero all'allargamento e aiuta i bambini con malattie e ferite neurologiche a migliorare la loro capacità locomotoria. Lo stesso giorno a Tallinn è stato inaugurato l'Istituto forense estone, in cui si potranno utilizzare apparecchiature finanziata dalla Svizzera.

Oggetto 13 – 22 di 22

Video (1)

Oggetto 1 – 1 di 1

  • 1

Editore DEZA

Il contributo svizzero in breve

Informazioni sul contributo svizzero all’allargamento: breve presentazione con esempi di progetti. © DSC/SECO

Oggetto 1 – 1 di 1

  • 1

Pubblicazioni (4)

Oggetto 1 – 4 di 4

  • 1

2018 Rapporto annuale 2018

Informazioni sui risultati raggiunti nell’ambito dei tre programmi nazionali ancora in corso, per esempio per quanto riguarda lo sminamento in Croazia, la promozione delle PMI in Romania o il miglioramento del sistema di trasporto pubblico in Bulgaria grazie ai tram di Basilea. Il rapporto illustra brevemente anche il contesto relativo al secondo contributo svizzero ad alcuni Stati membri dell’UE.



Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2017

I dieci Paesi che hanno aderito all’Unione europea nel 2004 hanno concluso i progetti svolti nel quadro del contributo all’allargamento. La SECO e la DSC tracciano un bilancio e pubblicano i risultati nel rapporto annuale 2017. I progetti hanno notevolmente contribuito alla riduzione delle disparità sociali ed economiche in Europa. La Svizzera ha potuto apportare le proprie conoscenze specifiche in numerosi progetti.



Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2016

Il rapporto mostra i risultati e lo stato dei progetti, tra cui interventi nel campo della formazione professionale duale in Slovacchia e della lotta contro la tratta di esseri umani in Bulgaria e Romania, bonifica di un porto in Lettonia e di un fondo per capitale di rischio in Ungheria. Illustra inoltre le conclusioni dei programmi in Estonia e Slovenia e presenta il nuovo programma per la Croazia.



Il contributo svizzero all'allargamento

La Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC e la Segreteria di Stato dell’economia SECO tracciano un bilancio a medio termine sui primi cinque anni dall’approvazione del contributo all’allargamento a favore dei dieci nuovi membri dell’UE. La fase di attuazione dei progetti continuerà fino al 2017.


Oggetto 1 – 4 di 4

  • 1