Relazioni bilaterali

Le relazioni tra la Svizzera e l'Honduras sono buone. La Cooperazione allo sviluppo e l'Aiuto umanitario (DSC) sono presenti nel Paese con vari progetti.

Priorità delle relazioni diplomatiche

La Svizzera e l'Honduras hanno concluso accordi in ambiti come la cooperazione tecnica, la promozione e la protezione degli investimenti e la soppressione dei visti.

Gli interessi diplomatici  della Svizzera in Honduras sono rappresentati dall’Ambasciata di Svizzera in Guatemala. Gli affari consolari sono trattati dall'Ambasciata di Svizzera a San José. Dal 1° luglio 2016 una console onoraria è preposta all'Agenzia consolare a Tegucigalpa.

La DSC gestisce un ufficio di collegamento a Tegucigalpa. L’ufficio principale regionale si trova a Managua (Nicaragua).

Banca dati dei trattati internazionali

Governo di Honduras (es)

Cooperazione economica

Gli scambi economici tra la Svizzera e l'Honduras sono modesti. Negli anni 1990 la Svizzera ha partecipato ai programmi multilaterali per la liquidazione del debito dell’Honduras. Nel 2015 la Svizzera ha importato beni per 23,05 milioni CHF, in particolare prodotti agricoli. Le esportazioni verso l'Honduras nel 2015 ammontavano a 12,96 milioni CHF. La Svizzera esporta principalmente macchinari, prodotti farmaceutici e prodotti di bellezza.

Sostegno commerciale, Switzerland Global Enterprise

Cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario

L’America centrale è una regione prioritaria della cooperazione svizzera allo sviluppo. La DSC concentra le sue attività su Nicaragua e Honduras.

Dal 1978 l’Honduras è un Paese prioritario della DSC. Il sostegno abbraccia tre settori:

  • promozione delle piccole e medie imprese (PMI);
  • buongoverno e bilancio pubblico;
  • infrastruttura e servizi pubblici locali, in particolare acqua potabile ed energia.

Visto il peggioramento della situazione sul fronte della sicurezza, il nuovo messaggio concernente la cooperazione internazionale della Svizzera 2013–2016 attribuisce un peso maggiore al tema della sicurezza e dei diritti umani.

Dopo l’uragano Mitch del 1998, la Svizzera ha fornito all’Honduras aiuti umanitari. Con programmi di prevenzione si mira a preparare meglio la popolazione civile ad affrontare le catastrofi naturali.

Nell’ambito della ridefinizione delle proprie priorità geografiche, la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) si è ritirata dal Nicaragua e dall’Honduras, pur continuando a svolgere attività mirate nella gestione delle finanze pubbliche.

Nel 2016, le spese della DSC in America centrale ammontavano a 38,8 milioni CHF.

Cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario

Le svizzere e gli svizzeri in Honduras

Alla fine del 2015 in Honduras vivevano 252 cittadini svizzeri.

Storia delle relazioni bilaterali

L’Honduras è diventata una Repubblica nel 1839. La Svizzera ha riconosciuto immediatamente il nuovo Stato e nel 1936 vi ha aperto un consolato. I due Paesi intrattengono relazioni diplomatiche dal 1957. Da allora gli interessi diplomatici svizzeri sono tutelati dall'Ambasciata di Svizzera in Guatemala.

La DSC, attiva in Honduras dal 1978, ha aperto un ufficio di coordinamento a Tegucigalpa nel 1981. Nel 1993 l’ufficio regionale principale è stato trasferito a Managua e quello di Tegucigalpa è stato trasformato in ufficio di collegamento e di programma.

Durante la Seconda guerra mondiale la Svizzera ha rappresentato gli interessi dell’Honduras in Germania e in Ungheria e dal 1962 al 1985 a Cuba.

Honduras, dizionario storico della Svizzera