News della DAE

I comunicati stampa relativi alla politica europea sono accessibili qui. L’amministrazione federale dispone di un sito Internet sul quale vengono pubblicati tutti i comunicati stampa dei rispettivi dipartimenti e Uffici.

Potete riceverli abbonandovi tramite il link sotto indicato.

Abbonamenti alle news

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (10)

Oggetto 1 – 10 di 10

  • 1

Collegamento dei SSQE Svizzera-UE: inviata in consultazione la revisione dell’ordinanza sul CO2

25.03.2019 — Comunicato stampa DEA
Il 25 marzo 2019 il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) ha avviato la consultazione concernente la revisione parziale dell’ordinanza sul CO2 in vigore. La modifica è necessaria per poter collegare i sistemi di scambio di quote di emissioni (SSQE) della Svizzera e dell’UE. Come già avviene nell’UE, dal 2020 saranno incluse nel SSQE svizzero anche le emissioni generate dal traffico aereo civile e dalle centrali a combustibili fossili. Il collegamento permetterà alle imprese che fanno parte del SSQE svizzero di operare sul mercato europeo delle emissioni, più grande di quello svizzero.


Scambio di quote di emissioni: importante passo per collegare i sistemi di Svizzera e UE

16.08.2017 — Comunicato stampa DEA
La Svizzera e l’Unione europea (UE) sono in procinto di collegare i loro sistemi di scambio di quote di emissioni. Il Consiglio federale ha approvato la firma dell’accordo in occasione della sua seduta del 16 agosto 2017. Anche la Commissione europea ha adottato delle proposte per firmare e ratificare l’accordo e le ha trasmesse al Consiglio dell’UE per decisione. L’accordo potrebbe essere firmato nel corso di quest’anno. La sua ratifica dovrà in seguito essere autorizzata dal Parlamento svizzero e da quello europeo.


Scambio di quote di emissioni: acquisizione dei dati sul traffico aereo nel 2018

02.06.2017 — Comunicato stampa DEA
L’integrazione delle emissioni di gas serra del traffico aereo nel sistema di scambio di quote di emissioni (SSQE) è necessaria per collegare il sistema svizzero con quello europeo. Nella sua seduta del 2 giugno 2017, il Consiglio federale ha approvato l’ordinanza che disciplina l’acquisizione dei dati del traffico aereo. Conformemente alle intenzioni dell’Unione europea, l'acquisizione interessa solo i voli interni alla Svizzera o in partenza dalla Svizzera verso un Paese dello Spazio economico europeo (SEE).


Consigliera federale Leuthard: «Dopo il grande passo, ce ne vogliono tanti piccoli per la protezione del clima»

17.11.2016 — Comunicato stampa DEA

Berna, In occasione della 22a Conferenza delle Nazioni Unite sul clima che si tiene a Marrakech (COP 22), la Consigliera federale Doris Leuthard è intervenuta a favore di un'attuazione decisa dell'Accordo di Parigi sul clima. Ha sottolineato l'importanza di maggiori fondi privati per finanziare le misure di politica climatica nei Paesi emergenti e in via di sviluppo. Il capo del DATEC ha lanciato un appello all'economia privata, sollecitando investimenti nelle tecnologie rispettose del clima che rafforzeranno la competitività. A livello mondiale servono in particolare investimenti nelle energie che non comportano emissioni di CO2. A margine della Conferenza, la Consigliera federale Leuthard ha inoltre incontrato numerosi Ministri nel quadro di colloqui bilaterali.


Il Consiglio federale avvia la consultazione sulla futura politica climatica della Svizzera

01.09.2016 — Comunicato stampa DEA

Berna - Di qui al 2030 il Consiglio federale intende dimezzare le emissioni di gas serra della Svizzera rispetto ai livelli del 1990 contribuendo così al raggiungimento dell’obiettivo, concordato a livello internazionale, di contenere il riscaldamento globale ben al di sotto di 2 gradi. Pertanto nella sua seduta di ieri ha avviato la procedura di consultazione concernente tre progetti: l’approvazione dell’Accordo di Parigi sul clima, la revisione totale della legge sul CO2 volta a definire a livello giuridico gli obiettivi e i provvedimenti nonché l’accordo con l’Unione europea sul collegamento dei sistemi di scambio di quote di emissioni.           


Collegamento dei sistemi per lo scambio di quote di emissioni: conclusi i negoziati

25.01.2016 — Comunicato stampa DEA

Berna - I negoziati tra la Svizzera e l’Unione europea (UE) per il collegamento dei rispettivi sistemi per lo scambio di quote di emissioni di CO2 si sono conclusi. L’accordo è stato parafato da Bruno Oberle, direttore dell’UFAM fino a fine 2015, Dominique Paravicini, direttore supplente della Direzione degli affari europei (DAE), e Jos Delbeke, direttore generale della Direzione Generale Azione per il Clima della Commissione europea. L’accordo consentirà alla Svizzera e all’UE di compiere progressi nell’ambito della protezione del clima. L’estensione del mercato internazionale del CO2 mediante il collegamento di sistemi di scambi di quote nazionali o regionali può costituire uno strumento efficace per far fronte al cambiamento climatico.


Conclusa la prima vendita all’asta di diritti di emissione

26.05.2014 — Comunicato stampa DEA

Berna, Fra il 14 e il 21 maggio 2014, le imprese che partecipano al sistema svizzero di scambio di quote di emissioni hanno per la prima volta potuto prendere parte a una vendita all’asta e acquistare diritti di emissione supplementari. Il prezzo d’aggiudicazione per i 150 000 diritti di emissione complessivi era leggermente superiore ai 40 franchi.




Il Consiglio federale prosegue una strategia di medio termine per il consolidamento della via bilaterale

26.06.2013 — Comunicato stampa DEA

Berna, Il Consiglio federale intende consolidare la via bilaterale nelle relazioni tra la Svizzera e l'UE. A tal fine è necessario rinnovare la struttura istituzionale delle relazioni tra la Svizzera e l'UE nel settore dell'accesso al mercato. Il Consiglio federale ha pertanto deciso di proseguire una strategia di medio termine e ha incaricato il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) di elaborare prima della ripresa dell’attività da parte del Consiglio federale un progetto per un mandato di negoziazione.

Oggetto 1 – 10 di 10

  • 1

Comunicato stampa (9)

Notizia (1)