La segretaria di Stato Martina Hirayama in visita ufficiale a Bruxelles

Comunicato stampa, 18.02.2019

Martina Hirayama si è recata oggi in visita ufficiale a Bruxelles, per la prima volta in veste di segretaria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione. Obiettivi principali della visita: incontrare personalmente alcuni rappresentanti della Commissione europea e della missione Svizzera a Bruxelles, il team di SwissCore e i membri di organizzazioni svizzere e dell’UE attive nella ricerca e nell’innovazione.

Durante la sua visita ufficiale, la segretaria di Stato Martina Hirayama ha incontrato due rappresentanti della Commissione europea: Jean-Eric Paquet, direttore generale per la ricerca e l’innovazione, con cui ha parlato dell’attuale partecipazione svizzera a «Orizzonte 2020» nonché delle scadenze UE fino all’avvio di «Orizzonte Europa» nel 2021; e Dominique Ristori, direttore generale per l’energia, con cui ha discusso della partecipazione svizzera al programma Euratom e al progetto ITER.

Martina Hirayama ha incontrato anche il team di SwissCore. A Bruxelles, SwissCore ha il compito di favorire il dialogo con gli esponenti svizzeri del settore ERI. Beneficia del finanziamento della SEFRI nel quadro del promovimento dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione a livello internazionale. Da ultimo, la Segretaria di Stato si è intrattenuta con i rappresentanti di alcune organizzazioni svizzere ed europee attive nella ricerca e nell’innovazione, per raccogliere anche il punto di vista di chi opera in questo settore.

In ambito UE i programmi quadro di ricerca sono il principale strumento di finanziamento per quanto riguarda la promozione delle attività di ricerca e innovazione e l’attuazione di strategie come lo Spazio europeo della ricerca e dell’innovazione. Dal 2004, in virtù dell’accordo sulla ricerca concluso nel quadro dei Bilaterali I e di altri tre accordi successivi, il nostro Paese partecipa a questi programmi – a pieno titolo o a titolo parziale – permettendo così ai ricercatori universitari, alle imprese e ad altri enti svizzeri di accedere ai bandi di concorso e al finanziamento dei progetti alle medesime condizioni dei ricercatori UE. I programmi quadro di ricerca sono la principale fonte di finanziamento pubblico della ricerca in Svizzera dopo il fondo nazionale, e la più importante tra quelle a disposizione delle imprese elvetiche.


Indirizzo per domande:

Dani Duttweiler, Comunicazione SEFRI
T +41 58 462 45 60
daniel.duttweiler@sbfi.admin.ch


Editore

Dipartimento federale dell