Strategia

La strategia della Confederazione in materia di cooperazione internazionale per il periodo 2017-2020 è illustrata dettagliatamente in un messaggio adottato dal Parlamento nel settembre del 2016 e si articola intorno all’obiettivo di un mondo senza povertà e in pace, caratterizzato da un contesto favorevole a uno sviluppo sostenibile, secondo la prospettiva proposta dall’Agenda 2030.

L’impegno della DSC è guidato dalla finalità di ridurre la miseria e la povertà e di gestire le grandi sfide globali, come il cambiamento climatico, i flussi migratori o l’accesso all’acqua. La DSC  attua la cooperazione internazionale della Svizzera in stretto coordinamento con la SECO e la Divisione Sicurezza umana del DFAE. La DSC potenzierà sempre più le sue attività nei contesti fragili, dove, da qui al 2030, si concentreranno circa due terzi dei poveri del mondo.

La cooperazione internazionale della Svizzera ingloba tutti gli sforzi profusi nei settori dell’aiuto umanitario, della cooperazione tecnica e finanziaria a favore dei Paesi in via di sviluppo, della cooperazione economica e commerciale, dell’aiuto alla transizione nei Paesi dell’Est e della promozione della pace e della sicurezza umana.

Contesto mondiale

Le sfide da affrontare al giorno d’oggi nel mondo non conoscono frontiere.

Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile

I 17 nuovi Obiettivi subentrati agli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.

Perché la Svizzera s’impegna?

La tradizione umanitaria e solidale della Svizzera è ancorata nella Costituzione.

Obiettivi strategici

La Svizzera si è prefissa sette obiettivi strategici per il periodo 2017-2020.

Strumenti e partner di attuazione

La Svizzera conta su un ampio ventaglio di modalità di cooperazione e di partner attuativi.

Criteri di cooperazione

La Svizzera sceglie i Paesi nei quali intervenire e i suoi partner sulla base di criteri molto precisi.

Principi di cooperazione

La cooperazione con gli attori locali è una delle chiavi dello sviluppo sostenibile.

Basi legali

Leggi, ordinanze e messaggi.