News: comunicati stampa e articoli

Ordina i risultati per
Seleziona il periodo

Tutte (783)

Oggetto 1 – 12 di 783

Giornata mondiale dell’aiuto umanitario «Una vocazione più che una scelta»

16.08.2019 — Articolo DEZA
Ogni anno, il 19 agosto si celebra la Giornata mondiale dell’aiuto umanitario. In questa occasione si rende omaggio al lavoro svolto da donne e uomini che accorrono in aiuto delle persone bisognose. Giuseppe Rullanti è uno di loro. Da oltre vent'anni, questo specialista del Corpo svizzero di aiuto umanitario svolge mission per conto della DSC e di altre organizzazioni. La testimonianza. 


Il consigliere federale Cassis visita alcuni progetti svizzeri in un Mozambico flagellato dai cicloni

07.08.2019 — Comunicato stampa EDA
Durante il secondo giorno del suo viaggio in Mozambico il consigliere federale Ignazio Cassis ha visitato alcuni progetti dell’Aiuto umanitario della Svizzera. Nella città di Beira, nel Mozambico centrale, ha potuto farsi personalmente un’idea delle ripercussioni del ciclone Idai, che si è abbattuto sul Paese nel marzo del 2019, e delle misure adottate per farvi fronte.



La segretaria di Stato Pascale Baeriswyl partecipa al vertice dei ministri degli esteri dell’ASEAN e all’inaugurazione della nuova clinica cardiologica degli ospedali Kantha Bopha in Cambogia

02.08.2019 — Comunicato stampa EDA
Su invito della Thailandia, il 1° e il 2 agosto 2019 la segretaria di Stato del DFAE Pascale Baeriswyl ha rappresentato la Svizzera al vertice dei ministri degli esteri dell’Associazione delle nazioni del Sud-Est asiatico (ASEAN) tenutosi a Bangkok. Il vertice è stato l’occasione per assistere alla firma di un accordo sulla cooperazione svizzero con il centro per l’aiuto umanitario dell’ASEAN (Coordinating Center for Humanitarian Assistance on Disaster Management, AHA Center) e per confrontarsi con alti funzionari dei governi di Paesi dell’Asia, dell’Europa e del Nord America. Precedentemente la segretaria di Stato si era recata in Cambogia per partecipare all’inaugurazione della nuova clinica cardiologica degli ospedali Kantha Bopha di Phnom Penh.


«La comunità mondiale deve rendere più incisivo il proprio impegno»

09.07.2019 — Articolo DEZA
Da metà luglio 2019, e per un periodo di due anni, il vicedirettore della DSC Thomas Gass assumerà la copresidenza del partenariato mondiale per una cooperazione efficace al servizio dello sviluppo (Global Partnership for Effective Development Cooperation, GPEDC). In questa intervista rivela come, dai vertici di questa piattaforma che gode di ampio consenso, cercherà di fare in modo che gli ambiziosi obiettivi dell’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile si concretizzino al più presto.


L’ambasciatore Mirko Manzoni sarà l’inviato personale del segretario generale dell’ONU per il Mozambico

09.07.2019 — Comunicato stampa EDA
L’8 luglio 2019 il segretario generale dell’ONU António Guterres ha nominato l’ambasciatore svizzero a Maputo, Mirko Manzoni, suo inviato personale per il Mozambico. Il DFAE accoglie favorevolmente questa decisione, che rende omaggio all’impegno pluriennale della Svizzera nel contesto dell’ONU e sottolinea il ruolo attivo del nostro Paese nel processo di pace in corso in Mozambico.


AVIS-28: un rapporto delinea la politica estera futura della Svizzera

02.07.2019 — Comunicato stampa EDA
Il gruppo di lavoro AVIS-28, istituito nell’ottobre 2018 dal consigliere federale Ignazio Cassis, ha presentato oggi a Berna il rapporto «Una visione per la politica estera della Svizzera nel 2028». Il documento analizza le sfide a venire e propone varie strade per adeguare gli strumenti della politica estera al contesto futuro. Per rafforzare la posizione della Svizzera nel mondo instabile di domani, il gruppo di lavoro raccomanda, in particolare, di sviluppare un approccio che coinvolga tutti gli attori nazionali (whole-of-Switzerland) e di condurre una politica estera più mirata, connessa e versatile.


Nuove e più efficaci forme di cooperazione tra la DSC e le organizzazioni non governative svizzere

02.07.2019 — Comunicato stampa EDA
La Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) intende impiegare i propri mezzi in modo ancora più efficace ed efficiente a favore dei più poveri e bisognosi. Per questo adeguerà alle nuove condizioni quadro la cooperazione con le organizzazioni non governative svizzere. Un sistema di attribuzione trasparente con nuovi tetti massimi permetterà di distribuire i contributi federali in modo ragionevole ed equo. La DSC punta inoltre a incentivare l’innovazione e la competitività tra le ONG.


Conferenza annuale della cooperazione svizzera allo sviluppo: nuovi partenariati per un futuro migliore

21.06.2019 — Comunicato stampa EDA
La cooperazione internazionale non potrebbe esistere senza i partenariati con le istituzioni pubbliche e private. In occasione della giornata della cooperazione svizzera allo sviluppo, organizzata congiuntamente dalla DSC e dalla SECO, sono stati presentati e discussi diversi esempi e i risultati fin qui ottenuti. Oltre 1200 persone hanno partecipato alla conferenza, che quest’anno si è tenuta a Friburgo e ha dato ampio spazio ai giovani.



Settant’anni della Svizzera all’UNESCO – Ignazio Cassis plaude all’eccezionale potere di mobilitazione e al bisogno di riforme

17.06.2019 — Comunicato stampa EDA
In occasione dei 70 anni dall’adesione della Svizzera all’UNESCO, il consigliere federale Cassis ha lodato lunedì a Berna «l’impegno di coloro che operano per preservare la memoria e sviluppare le conoscenze». Davanti a un pubblico composto di rappresentanti delle organizzazioni internazionali, degli uffici federali e dei Cantoni nonché della società civile, Ignazio Cassis ha sottolineato il potere di mobilitazione dell’UNESCO e il bisogno di riforme per affrontare le sfide di questo secolo tecnologico. Ha inoltre ricordato la candidatura della Svizzera al Consiglio esecutivo dell’Organizzazione per il periodo 2020-2023.


La Svizzera rinnova il proprio sostegno all’Alto Commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati

07.06.2019 — Comunicato stampa EDA
Nella sua seduta del 7 giugno 2019, il Consiglio federale ha deciso di stanziare un contributo di 125 milioni di franchi in favore dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR) per il periodo 2019-2022. Nel 2018, a causa delle numerose crisi in tutto il mondo, oltre 21 milioni di persone hanno ricevuto assistenza o protezione dall’ACNUR, principalmente nella loro regione d’origine. Il partenariato con l’ACNUR rappresenta per la Svizzera un pilastro fondamentale dell’attuazione del legame strategico tra la cooperazione internazionale e i suoi interessi migratori. La Svizzera fa inoltre valere le sue priorità in seno al comitato esecutivo dell’ACNUR, la più grande agenzia dell’ONU con sede a Ginevra.

Oggetto 1 – 12 di 783

Comunicato stampa (468)

Notizia (315)