Valerie Amos, la principale coordinatrice dell’ONU per l’aiuto umanitario, in visita a Berna

Berna, Comunicato stampa, 18.02.2013

La segretaria generale aggiunta delle Nazioni Unite per gli affari umanitari e coordinatrice degli aiuti d’emergenza, Valerie Amos, è giunta a Berna il 18 febbraio per una visita. I colloqui con i rappresentanti della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e della Direzione politica hanno interessato il coordinamento degli sforzi umanitari e lo scambio su aspetti umanitari di comune interesse.

A Berna, Valerie Amos ha incontrato Martin Dahinden, direttore della DSC, Manuel Bessler, delegato per l’aiuto umanitario e capo del CSA, e l’ambasciatore Alexandre Fasel, rappresentante permanente della Svizzera presso le Nazioni Unite e altre organizzazioni internazionali a Ginevra. Valerie Amos dirige l’Ufficio di coordinamento degli affari umanitari (UN OCHA), un partner prioritario dell’Aiuto umanitario svizzero.

Questa visita ha permesso di passare in rassegna i vari dossier di comune interesse. Il direttore della DSC, Martin Dahinden, ha espresso il suo apprezzamento per gli sforzi profusi dall’OCHA sui principali teatri di crisi, come la Siria, il Mali o il Corno d’Africa. Queste crisi vedono impegnata attivamente anche la Svizzera che sostiene l’operato delle Nazioni Unite. Manuel Bessler ha poi manifestato la sua preoccupazione per i problemi legati all’acceso umanitario in questi contesti e sottolineato gli sforzi intrapresi dalla Svizzera per contribuire a trovare soluzioni pragmatiche sul terreno.

Si è discusso anche della questione del ruolo fondamentale di Ginevra nel mondo umanitario internazionale. Secondo l’ambasciatore Fasel in un mondo in profondo mutamento, Ginevra rimane un centro di governance globale di prim’ordine. I colloqui con la signora Amos hanno ribadito lo statuto di Ginevra quale polo importante di riflessione e di scambi in ambito umanitario. La recente ristrutturazione dell’OCHA a Ginevra contribuirà peraltro a migliorare l’impatto e la qualità dell’aiuto umanitario fornito dai differenti attori sul terreno.

All’incontro ha fatto seguito un pranzo con la partecipazione di parlamentari e dei membri de la Commissione consultiva per lo sviluppo e la cooperazione internazionali, durante il quale si è discusso delle sfide che attendono l’attività umanitaria, segnatamente la necessità di rafforzare le capacità nazionali di risposta alle catastrofi. In questo contesto si è parlato anche dello sviluppo di nuovi partenariati con attori non tradizionali, in particolare con il settore privato.


Per ulteriori informazioni:

Informazione DFAE
+41 (31) 322 31 53

 


Informazioni supplementari:

Aiuto Umanitario: aiuto alla sopravvivenza e ricostruzione


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri