Conflitto siriano: la Svizzera accoglie con soddisfazione l’accordo tra gli Stati Uniti e la Federazione Russa che mira a un’interruzione delle ostilità

Comunicato stampa, 10.09.2016

Il 9 settembre 2016 il Segretario di Stato americano John Kerry e il suo omologo della Federazione Russa Sergei Lavrov, riuniti a Ginevra, hanno raggiunto un’intesa sulle modalità del cessate il fuoco in Siria e soprattutto nella città di Aleppo al fine di ridurre la violenza e permettere la ripresa di colloqui politici.

La Svizzera accoglie con soddisfazione la conclusione di un simile accordo che in un primo tempo dovrebbe facilitare l’invio di aiuti umanitari e alleviare le sofferenze della popolazione civile, duramente provata. «Questo cessate il fuoco deve dare un contributo concreto agli sforzi della comunità internazionale, e in particolare delle Nazioni Unite, tesi a individuare una soluzione negoziata al conflitto che devasta il Paese da più di cinque anni», ha precisato il consigliere federale Didier Burkhalter che era in contatto con i due ministri e ha inviato loro un messaggio di felicitazioni personale.
 
La Svizzera mette già a disposizione dell’ONU la sua competenza tecnica e i suoi buoni uffici accogliendo i colloqui sul proprio territorio ed è pronta a garantire le condizioni necessarie affinché tali colloqui possano riprendere il più presto possibile.


Indirizzo per domande:

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
Fax: +41 58 464 90 47
E-Mail: info@eda.admin.ch


Editore

Dipartimento federale degli affari esteri