Albania

La Svizzera sostiene l’Albania nei suoi sforzi di democratizzazione e di rafforzamento della competitività economica, per favorirne l’integrazione nelle strutture europee. Gli ambiti interessati dall’aiuto svizzero sono il buongoverno locale, lo sviluppo economico, la salute, le infrastrutture urbane e l’energia.

Cartina dell’Albania
© DFAE

Dalla fine della dittatura comunista, l’Albania ha compiuto considerevoli progressi sulla via di una democrazia con un’economia di mercato competitiva. Sono state instradate e attuate varie riforme promettenti – ad esempio nell’amministrazione territoriale e pubblica, nelle finanze pubbliche e anche nei settori dell’energia e della giustizia – e altre sono in progetto, incoraggiate da numerosi cittadini albanesi che ambiscono di entrare a far parte dell’UE. Grazie ai risultati raggiunti, nel 2014 all’Albania è stato riconosciuto lo status di Paese candidato all’adesione all’Unione europea e nel 2016 la Commissione UE ha avviato i relativi negoziati. Il Paese deve però continuare a impegnarsi nella lotta contro la corruzione e la criminalità organizzata e cercare di ridurre la povertà e la disoccupazione, due problemi che affliggono in particolare le regioni rurali, le fasce svantaggiate della popolazione e i giovani.

TEMI DSC

Democrazia, decentralizzazione e buongoverno locale

La Svizzera sostiene le riforme istituzionali e promuove la democratizzazione e la decentralizzazione. Incentiva lo sviluppo regionale, rafforza le autorità locali e incoraggia la società civile a partecipare maggiormente ai processi decisionali locali. Potenzia inoltre i meccanismi di controllo dei Parlamenti nei confronti degli organi esecutivi a livello nazionale e locale. La Svizzera si adopera infine affinché i servizi pubblici diventino accessibili a tutti, soprattutto ai gruppi di popolazione discriminati, tra cui i Rom.

Riforme economiche e dello Stato

Sviluppo economico

Il sostegno fornito dalla Svizzera per una crescita sostenibile e inclusiva come pure per il potenziamento della gestione delle finanze pubbliche, della politica monetaria e della supervisione del settore finanziario contribuisce direttamente a stabilizzare la situazione macroeconomica dell’Albania. Adottando misure mirate per garantire condizioni quadro più favorevoli per le imprese private e migliorare il loro accesso ai mercati, la Svizzera contribuisce ad aumentare l’offerta di occupazione. Un’attenzione particolare è data alla promozione di una formazione professionale più moderna e stimolante, che permetta di preparare in maniera ottimale i giovani albanesi alle esigenze del mercato del lavoro.

Sviluppo del settore privato e servizi finanziari

Infrastrutture urbane ed energia

Potenziando le istituzioni e incrementando gli investimenti a livello locale, la Svizzera agevola l’accesso a servizi pubblici di qualità in Albania. A tal fine sostiene il miglioramento delle infrastrutture urbane nell’ambito dell’accesso all’approvvigionamento idrico, della gestione delle acque di scarico e dei rifiuti urbani, mirando inoltre a una maggiore efficienza energetica. Le autorità albanesi vengono inoltre incoraggiate a diversificare l’uso di fonti energetiche per garantire un approvvigionamento energetico efficiente e sicuro in tutto il territorio nazionale.

Riforme economiche e dello Stato

Sanità

Sulla base della strategia di sanità 2017-2020 dell’Albania, che prevede riforme a livello nazionale, un miglioramento della gestione e dell’equipaggiamento dei centri sanitari come pure il perfezionamento continuo del personale di cura, la Svizzera sostiene l’assistenza medica di base per la popolazione. Promuove inoltre misure di profilassi contro malattie non trasmissibili, diffonde la consapevolezza sanitaria tra la popolazione e la incoraggia a esigere il rispetto dei principi di responsabilità e trasparenza da parte dei fornitori di servizi sanitari. Queste misure contribuiscono, in particolare, a migliorare l’accesso dei gruppi di popolazione emarginati e vulnerabili ai servizi sanitari.

La salute - Fattore essenziale dello sviluppo

Metodo di lavoro e partner

La strategia di cooperazione 2018-2021 viene attuata dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO). La Svizzera coordina la cooperazione in materia di transizione a stretto contatto con le autorità albanesi, altri Paesi donatori e organizzazioni internazionali come per esempio l’ONU e l’UE. Tutti i programmi della Svizzera, portati avanti principalmente dalla DSC e dalla Segreteria di Stato dell’economia SECO, integrano i principi del buongoverno e della non discriminazione.

Partner importanti della Svizzera in Albania:

  • Partner nazionali: ministeri, autorità cittadine e comunali, organizzazioni sociali e professionali, settore privato e ONG locali
  • ONG svizzere; Helvetas-Swiss Intercooperation, Swisscontact, Istituto tropicale e di salute pubblica svizzero, Terre des Hommes, Save the Children
  • Partner bilaterali e multilaterali: Germania (KfW, GIZ), Austria (ADA), Svezia, BERS, UE, Consiglio d’Europa, OSCE, ONU, Gruppo Banca Mondiale, OMS

Progetti attuali

Oggetto 1 – 12 di 27

Soluzioni abitative per gli sfollati

Condominio, Ovca, Serbia

01.03.2019 - 31.12.2022

A seguito della guerra negli anni 1990, in Bosnia e Erzegovina, Croazia, Montenegro e Serbia, più di tre milioni di persone sono state costrette a lasciare le proprie case e a rifugiarsi altrove, dentro o oltre i confini nazionali. A 23 anni dagli Accordi di Dayton, nei Balcani occidentali c’è ancora circa mezzo milione di persone vulnerabili sfollate a causa della guerra nell’ex Jugoslavia. Obiettivo del Regional Housing Programme (RHP) è fornire soluzioni abitative stabili ai profughi e agli sfollati interni che ne hanno bisogno.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Balcani occidentali
Migrazione
Trasferimenti forzati (rifugiati, sfollati interni, tratta di esseri umani)

01.03.2019 - 31.12.2022


CHF 1'555'000



Better Planning for Albania's Government

Meeting of the Government of Albania.

01.01.2012 - 31.12.2022

Albania’s economy, public finance, and debt remain areas of concern as the government tries to keep positive growth and stability in a challenging context. Although capacities for policy and financial planning have improved, there still is a need for better performance, monitoring and integrated planning. Since 2005 a group of donors including Switzerland introduced the Integrated Planning System, a tool that aids the government in strategy planning while observing budget constraints.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Albania
Impiego & sviluppo economico
Governance
Stato di diritto - democrazia - diritti dell'uomo
Financial policy
Decentralizzazione
Gestione delle finanze pubbliche

01.01.2012 - 31.12.2022


CHF 2'075'000



Strengthening regional cooperation on migration in the Western Balkans

01.11.2023 - 31.12.2027

In light of diversifying migration patterns and challenges with increasing regional dimensions, the migration policy priorities of Western Balkan governments are changing and the relevance of regional dialogue, coordination and cooperation is growing. This proposal seeks to promote coherent and effective regional governance of migration in all its multifaceted dimensions contributing to greater social cohesion and regional integration in the Western Balkans.


LëvizAlbania

01.07.2019 - 30.06.2023

Albania is at a critical juncture in its democratisation process and low level of civic engagement in the society does not aid. Challenging the status quo, LëvizAlbania empowers actors in the civic space (citizens, interest groups, CSOs, media etc.) to be drivers of change and pressure the government to take action benefiting the Albanian citizens. It complements SDCs extensive past and present work of institutional transformations of local level government.


Skills for Jobs

01.05.2019 - 30.06.2023

Lack of market-relevant skills is still an obstacle to Albania’s economic development and to reduce (youth) unemployment. The project is supporting the government to address this by reforming the vocational education and training (VET) system. Private sector will continue to play a bigger role in VET definition and provision. Already more than half of all VET students and 10% of all (short term) trainees will have access to improved and labour-market oriented skills development enhancing their prospects for a decent job and increased income.


Health for All Programme (HAP)

01.04.2019 - 31.03.2023

The Government of Albania is undertaking a reform to increase the quality and efficiency of public health services to respond to the increasing burden of non-communicable diseases (NCDs). The project will support the elaboration of a primary health care strategy, health workforce management and quality improvement measures of service delivery for a better management of NCDs at primary health care. The aim is a higher satisfaction of users and a better health status of people covered.


Regional Development Programme in Northern Albania

01.04.2019 - 31.03.2023

The Government of Albania is pursuing the Regional Development (RD) reform in order to reduce regional disparities, provide better socio-economic conditions for citizens and prepare the country for the EU accession agenda. Within this, the project will support the legal and institutional framework for RD .and strengthening local, regional and national capacities for strateqic investrnents in the regions.


Programme contribution to Brot für alle / Bread for all 2019-2020

01.01.2019 - 31.12.2020

Bread for all (Bfa), the development organization of the protestant churches of Switzerland, has aligned its mandate with the Agenda 2030. Through a network of ten faith-based organizations active in partner countries, Bfa supports disadvantaged people to access Food Security, Education and Health. It also strengthens communities in peacebuilding and conflict transformation, while furthering the social responsibility of Swiss stakeholders.


Developing Skills for Better Employment

01.01.2019 - 31.12.2022

The economic growth of Albania has only recently been translated into labour market improvements. Unemployment remains to be high, especially among youth (24.5%). The project supports national institutions responsible for vocational training and employment to deliver coordinated and demanddriven services. 33'000 vocational school students will benefit from labour market oriented vocational training offer and 5'000/6% of registered unemployed job seekers from improved employment promotion measures.


Albania: PACEP (Support to Parliament and Civic Education Project)

01.01.2018 - 31.12.2022

The Albanian Parliament will be supported to enhance the performance and professionalism of its administration and improve its representative, oversight and legislative functions. Educated citizens and engaged civil society contribute toward more accountability in decision making processes and benefit from a well-functioning parliament.


Decentralization and Local Development Program (dldp) in Albania

01.01.2018 - 30.06.2020

Selected municipalities in Northern Albania will be strengthened in managing local finances and improving their waste management process for offering better services to communities in enlarged territories. The learnings from the long term Swiss support will be transferred sustainably to national actors and will be embedded in regulations and standards at local and national level. 


Making Labour Market Work for Young People in Albania

01.11.2017 - 31.10.2021

The Albanian economy has difficulties to absorb young people entering the job market. By addressing all dimensions of employment, namely labor demand, job intermediation and labor supply, RisiAlbania project will apply a comprehensive approach to reduce the high youth unemployment (28.9% in 2016). The project will facilitate private sector growth in targeted sectors, leading to creation of 2200 new jobs, by the end of 2021. lt will contribute to 3000 young people placed in jobs and 7500 youth improved their market-oriented skills.

Oggetto 1 – 12 di 27