Kosovo

La Svizzera sostiene il Kosovo ad attuare riforme che ne facilitino l’integrazione a livello regionale ed europeo. Gli assi principali della cooperazione sono il consolidamento della democrazia e dell’economia e il miglioramento delle infrastrutture.

Cartina del Kosovo
© DFAE

Nel 2008 il Parlamento kosovaro ha proclamato l’indipendenza della provincia che fino ad allora era stata amministrata dall’ONU. Il nuovo Stato deve ancora superare numerosi ostacoli che ne rallentano l’adesione all’Unione europea. Sebbene il quadro democratico sia ormai completato e disponga di istituzioni adeguate, queste ultime non vengono ancora impiegate in modo sistematico. L’economia del Paese rimane debole e il tasso di disoccupazione elevato: ciò contribuisce a un incremento delle disparità nella società kosovara. Inoltre i rapporti tra la maggioranza albanese e la minoranza serba rimangono tesi, sebbene la partecipazione di quest’ultima al Governo sia assicurata.

Governance democratica e sicurezza umana

Il decentramento di politica e amministrazione è un fattore determinante per la convivenza pacifica in Kosovo. La Svizzera sostiene le amministrazioni locali affinché possano offrire servizi di alta qualità e svolgere le loro attività in modo trasparente, affidabile ed efficace. I cittadini e le organizzazioni della società civile sono incoraggiati a partecipare ai processi politici. A livello nazionale, è prioritario garantire istituzioni inclusive che garantiscano la coesione sociale, tra cui negli ambiti dell’analisi del passato e del dialogo con la Serbia.

Riforme economiche e dello Stato

Avvocatura e buon governo

Economia e lavoro

Uno degli obiettivi principali della cooperazione svizzera in Kosovo è di rendere più dinamico il settore privato per offrire prospettive professionali più interessanti e buone condizioni lavorative. Ma siccome occorre dapprima sviluppare le competenze professionali e l’imprenditoria, in particolare per quanto concerne i giovani, la Svizzera si adopera per una formazione professionale basata sui bisogni del mercato. I programmi competenti in materia di orientamento professionale e collocamento aumentano le probabilità che le persone disoccupate trovino un lavoro e che le imprese riescano a reclutare il personale di cui hanno bisogno. Inoltre la Svizzera sostiene il Kosovo a migliorare la regolamentazione del commercio e degli investimenti in modo da rendere il clima degli investimenti più attrattivo. Attualmente la Svizzera sta considerando un aiuto supplementare volto a ridurre l’importo dei crediti che non fruttano interessi nel sistema bancario del Kosovo, in vista di liberare e riassegnare i beni bloccati per un uso più adeguato, e quindi contribuire alla creazione di posti di lavoro.

Sviluppo del settore privato e servizi finanziari

Istruzione di base e formazione professionale

Risorse idriche e cambiamento climatico

L’obiettivo principale è di assicurare l’accesso a servizi di distribuzione dell’acqua e igienico-sanitari di alta qualità e sostenibili che migliorino le condizioni di vita della popolazione. La Svizzera si adopera per promuovere il dialogo politico, per rafforzare le istituzioni che gestiscono il settore idrico e investendo nelle reti di acqua potabile e nei sistemi igenico-sanitari e di smaltimento delle acque di scarico. Al contempo sensibilizza a un uso responsabile delle risorse idriche. I servizi pubblici sono infine incoraggiati a promuovere la protezione dell’ambiente e a ridurre l’impatto del cambiamento climatico.

L’acqua

Cambiamenti climatici e ambiente

Sanità

La Svizzera contribuisce a migliorare le prestazioni medico-sanitarie in Kosovo sostenendo l’introduzione di un’assicurazione malattie obbligatoria che permette di accedere alle cure. A livello locale, il programma intende incrementare la qualità delle cure consolidando le capacità del personale medico e incentivare l’accesso alle prestazioni. Tra i temi prioritari rientrano le esigenze dei gruppi di popolazione svantaggiati o esclusi, la prevenzione delle malattie non trasmissibili e la sensibilizzazione all’adozione di stili di vita più salutari.

Salute

Migrazione

Dal 2010 la Svizzera e il Kosovo hanno instaurato un partenariato migratorio. Il programma intende rafforzare le capacità delle autorità kosovare competenti grazie a misure mirate nell’ambito della politica migratoria e della gestione della migrazione. Per lottare contro questo fenomeno viene inoltre promossa l’inclusione sociale dei gruppi marginalizzati, generalmente più inclini alla migrazione. La diaspora kosovara, dal canto suo, contribuisce allo sviluppo economico e sociale del Paese.

Migrazione

Approccio e partner

La strategia di cooperazione 2017-2020 è attuata congiuntamente dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC), dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO) e dalla Divisione Sicurezza umana (DSU) del DFAE.

Principali partner della Svizzera in Kosovo:

  • Partner nazionali, per es. ministeri e comuni, organizzazioni della società civile locale come Community Development Initiatives, Voice of Roma, Ashkali and Egyptians

  • ONG svizzere, per es. Helvetas/Swiss Intercooperation, Aiuto delle Chiese evangeliche svizzere (HEKS/EPER), Swisscontact

  • ONG e imprese internazionali

  • Organizzazioni multilaterali, per es. Banca Mondiale, FMI, PNUS

  • Settore privato e think tank

Progetti attuali

Oggetto 1 – 12 di 21

Lotta contro la corruzione in Kosovo

Quattro giovani sviluppatori seduti intorno a un tavolo discutono possibili soluzioni informatiche che permettano all’amministrazione comunale di garantire maggiore trasparenza.

01.05.2016 - 30.04.2020

In Kosovo la corruzione è onnipresente in seno alle istituzioni statali e contribuisce alla perdita di fiducia dei cittadini nei confronti del sistema. La DSC sostiene un progetto che mira a ovviare a questo fenomeno lottando a favore della trasparenza delle istituzioni e incitando i cittadini a denunciare le pratiche scorrette.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Kosovo
Stato di diritto - democrazia - diritti dell'uomo
Decentralizzazione - governance locale - democratizzazione ( incl. obbligo di responsabilità)
GOVERNO E SOCIETÀ CIVILE
Decentralizzazione / governance locale / democratizzazione (obbligo di responsabilità incluso)

01.05.2016 - 30.04.2020


CHF 2'855'500



La DSC sostiene l’autonomia delle comunità locali e la partecipazione politica in Kosovo

Un giovane tiene in mano un microfono e ascolta assorto la discussione.

01.01.2014 - 31.12.2017

Sin dalla proclamazione della sua indipendenza, nel 2008, il Kosovo è impegnato nella riforma e nella decentralizzazione dell’amministrazione. L’obiettivo è rafforzare l’autonomia amministrativa delle 38 municipalità. Con il progetto «Decentralisation and Municipal Support» (DEMOS), la DSC fornisce supporto a 17 Comuni per il miglioramento dei servizi erogati alla cittadinanza. 

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Kosovo
Stato di diritto - democrazia - diritti dell'uomo
Decentralizzazione - governance locale - democratizzazione ( incl. obbligo di responsabilità)
GOVERNO E SOCIETÀ CIVILE
Decentralizzazione / governance locale / democratizzazione (obbligo di responsabilità incluso)

01.01.2014 - 31.12.2017


CHF 12'820'000



Migliorare l’accesso a servizi sanitari di qualità in Kosovo

Un’infermiera porge una ricetta a un paziente in un centro di cure di base.

01.11.2013 - 31.12.2019

Le prestazioni del sistema sanitario del Kosovo sono insufficienti e non soddisfano i bisogni della popolazione nel suo insieme. Varie barriere economiche e sociali limitano l’accesso alle cure dei gruppi vulnerabili, che sono particolarmente colpiti. In questo contesto la DSC s’impegna per un sistema di assistenza di base inclusivo e di maggiore qualità.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Kosovo
Sanità
Rafforzamento dei sistemi sanitari
SALUTE
Politica sanitaria e gestione amministrativa

01.11.2013 - 31.12.2019


CHF 7'190'000



Promoting Private Sector Employment in Kosovo (PPSE)

16.11.2017 - 15.11.2021

The “Promoting Private Sector Employment“- PPSE program will support SMEs to become more competitive by improving their offer and efficiency in order to create gainful and inclusive employment for young people, women and minorities in dynamic SMEs that operate in the sectors with growth potential, namely Food Processing and Tourism. lt is expected that by end of 2021, 2000 additional Full Time Jobs will be created and CHF 3.8 Mio additional net income will be generated by the project partner SMEs.


Social inclusion and improvement of living conditions for Roma, Ashkali and Egyptians and other vulnerable groups in Kosovo

01.06.2017 - 31.12.2019

In order to improve the social inclusion of Roma, Ashkali and Egyptians (RAE) in Kosovo, the single phase project will develop their livelihoods through ensuring better access to educational opportunities, enhanced children rights and protection, upgraded housing conditions and more income generation prospects. The project will complement these grassroots activities with policy interventions, in the education and child protection components, to ensure ownership and sustainability through institutionalization.


Schweizerisches Rotes Kreuz (SRK) / Swiss Red Cross (SRC) (Kredit Ost)

01.01.2017 - 31.12.2018

The SRC’s overall goal is to contribute to healthy and safe living for vulnerable groups and communities. Since access to quality health care services remains a key factor for good health, the SRC promotes both supply and demand side of local health systems. As healthy living also depends on the environment, SRC focuses on health determinants such as water, sanitation, nutrition and health literacy. Adressing risks and disasters, SRC programmes encompass disaster risk reduction measures and foster community resilience.


Solidar Suisse (Kredit Ost)

01.01.2017 - 31.12.2018

Solidar Suisse oriente son programme de développement sur les besoins et les droits des personnes vulnérables et défavorisées dans les pays les plus pauvres et dans les pays émergents et en transition où les inégalités sont profondes. Solidar Suisse développe des programmes qui renforcent les mouvements sociaux et promeuvent l’intégration active de la société civile dans les processus politiques. Le « travail décent » est devenu l’élément phare de Solidar Suisse qui a développé une véritable expertise dans cette thématique.


Swisscontact (Kredit Ost)

01.01.2017 - 31.12.2018

Swisscontact veut élargir son rôle en tant que moteur de la promotion du secteur privé dans les pays en développement. A cette fin, Swisscontact repose son programme sur les axes d’intervention suivants : formation professionnelle et renforcement des capacités, promotion des petites et moyennes entreprises, facilitation de l’accès aux services financiers et promotion de l’utilisation efficace des ressources.


Caritas Schweiz (Kredit Ost)

01.01.2017 - 31.12.2018

La stratégie de coopération internationale 2020 de Caritas s’intitule « End Poverty ». Pour y contribuer Caritas Suisse s’engage en faveur de la justice sociale et de la dignité humaine dans 40 pays avec 250 projets. Le programme de Caritas considère trois aspects dans son programme qui permettent la durabilité du développement humain: couvrir les besoins de base, promouvoir la résilience et créer des opportunités d’égalité en améliorant l’équité. Dans sa conception, Caritas considère la coopération au développement et l’aide humanitaire comme intégrées dans une seule démarche.


Brot für alle / Pain pour le prochain (Kredit Ost)

01.01.2017 - 31.12.2018

En tant qu’organisation de développement des églises protestantes suisses, Pain pour le Prochain a le mandat d’informer et de former, de s’engager dans la politique de développement et d’assurer la qualité. Pain pour le Prochain et les onze œuvres partenaires forment une communauté de coopération (KoGe)[1] qui est un réseau d’apprentissage avec des objectifs spécifiques. Ce réseau permet notamment de joindre le travail de politique de développement en Suisse et le travail au Sud. Son objectif commun est de contribuer à une transformation du système et des comportements économiques, sociaux, politiques et écologiques.

 

[1] Les œuvres sont les suivantes : Pain pour le prochain, cfd (Christlicher Friedensdienst), Mission 21, International Blue cross, Connexio, DM-échange et mission, Heilsarmee, Horyzon, MEB-handicap visuel, SME (service de missions et d’entraide) , Tear Fund Schweiz, HEKS 


Kosovo: Enhancing Youth Employability (EYE)

Young women and men are standing in a kitchen and cut tomatoes and cucumbers.

01.01.2017 - 31.12.2020

In order to improve the market opportunities for youth in Kosovo, the EYE program will facilitate matching between the demand (employer) and supply (potential employees) of the labour market. It contributes to ensuring the availability of adequately trained young women and men to meet the requirements of the private sector. It is expected that by end of 2020, 5,000 more young women and men will be employed, 20,000 will have better skills and 100,000 will have better career information and will make informed career choices.


Helvetas Swiss Intercooperation (Kredit Ost)

01.01.2017 - 31.12.2018

Helvetas s’engage avec ses partenaires pour un développement librement déterminé de personnes et de communautés défavorisées dans les pays en développement et apporte une aide à s’aider par soi-même. Helvetas favorise l’accès équitable aux ressources vitales et la protection des droits sociaux, économiques, politiques, environnementaux et culturels.

Oggetto 1 – 12 di 21