Macedonia

L’aiuto svizzero alla transizione in Macedonia si fonda su interessi reciproci in materia di sviluppo socio-economico, stabilità, sicurezza e integrazione europea. Dal 1991, anno dell’indipendenza della Macedonia, a oggi sono stati fatti progressi evidenti, ma il Paese è ancora indietro nel processo di riforma in diversi settori come il decentramento, lo Stato di diritto, lo sviluppo economico e i servizi pubblici.

Mappa della Macedonia
© DFAE

In base ai dati dell’ultimo censimento, che risale al 2002, la popolazione è composta da diversi gruppi etnici, ossia da Macedoni (65%), Albanesi (25%) e altre minoranze, tra cui Turchi e Rom. Nonostante l’esistenza di un quadro democratico ormai ben radicato, il sistema è fragile a causa della lentezza delle riforme, di una visione non inclusiva della costruzione dello Stato e del deterioramento della libertà di stampa. L’indebolimento degli organi parlamentari e giudiziari, la corruzione e la politicizzazione delle istituzioni sono le principali manifestazioni di questa fragilità. L’economia del Paese risente ancora della recente crisi economica e di un tasso di disoccupazione particolarmente elevato che penalizza soprattutto i giovani e le donne. Dal 2005 la Macedonia è candidata all’adesione all’UE, ma le riforme necessarie avanzano troppo lentamente.

Governance democratica

Per rafforzare la governance democratica, il programma mira in particolare a ovviare alla mancanza di inclusione sociale, alla scarsa assunzione di responsabilità da parte delle istituzioni pubbliche e alla ridotta capacità del Parlamento di controllare l’Esecutivo. La cooperazione svizzera ha inoltre l’obiettivo di promuovere la partecipazione delle cittadine e dei cittadini ai processi decisionali a livello locale e regionale nonché l’impegno della società civile per dare voce alle preoccupazioni della popolazione.

Riforme economiche e dello Stato 

Sviluppo economico

Con il suo impegno in campo economico la Svizzera mira a creare prospettive occupazionali e a favorire una crescita economica duratura. Si adopera quindi per facilitare l’accesso al mercato del lavoro offrendo a chi cerca un’occupazione formazioni professionali adeguate alle esigenze del mercato e, parallelamente, sostiene lo sviluppo del settore privato, in particolare delle startup, incoraggiando le imprese a offrire posti di lavoro dignitosi. Interviene inoltre per garantire alle imprese condizioni quadro migliori, promuovere il commercio e migliorare le pratiche professionali.

Sviluppo del settore privato e servizi finanziari 

Infrastrutture e ambiente

Le risorse idriche e le ricchezze della biodiversità sono considerate fattori fondamentali per lo sviluppo del Paese. Per questo la Svizzera si adopera affinché le istituzioni e le organizzazioni delle municipalità selezionate possano proteggere meglio l’ambiente e ridurre l’impatto dei cambiamenti climatici. Investendo nelle infrastrutture e rafforzando le capacità dei servizi pubblici, la Svizzera mira a migliorare la qualità delle prestazioni nei settori dell’approvvigionamento idrico, del trattamento delle acque reflue e della gestione dei rifiuti.

L’acqua: una risorsa vitale minacciata

Approccio e partner

La strategia di cooperazione 2017-2020 è attuata congiuntamente dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO). L’azione della Svizzera poggia su accordi formali con il Governo e – sempre che ciò sia appropriato e fattibile – richiede un co-finanziamento da parte del Paese. Si mira in particolare a stringere partenariati con nuovi attori in grado di favorire il cambiamento, per esempio con le associazioni giovanili, ma anche i partenariati con il settore privato sono importanti per lo sviluppo, soprattutto nei settori dell’occupazione e dell’economia.

Principali partner della Svizzera in Macedonia:

 

  • ministeri e comuni
  • parlamenti nazionali e locali, amministrazione parlamentare
  • organizzazioni della società civile, p. es. media
  • settore privato
  • organizzazioni non governative locali e internazionali
  • donatori e organizzazioni bilaterali e multilaterali, p. es. PNUS e UN Women

 

Progetti attuali

Oggetto 1 – 12 di 32

Promozione dell’uguaglianza tra donne e uomini in Macedonia

Tre donne osservano un giovane uomo che scrive su un pezzo di carta

01.01.2014 - 31.03.2018

In Macedonia le donne sono svantaggiate dal punto di vista dell’occupazione, della protezione sociale e della partecipazione politica. Al fine di promuovere l’uguaglianza tra donne e uomini, nel 2006 il Governo ha adottato una legge sulle pari opportunità. La DSC contribuisce agli sforzi di riforma della Macedonia finanziando un progetto volto a promuovere l’uguaglianza di genere a livello comunale.

Paese/Regione Periodo Budget
Macedonia

01.01.2014 - 31.03.2018


CHF 1'670'400



Promuovere la crescita del settore privato e creare impieghi per i giovani in Macedonia

Biljana, co-fondatrice di «The Good Earth», mostra un cesto di frutta e verdura biologici.

01.11.2013 - 31.03.2019

La Macedonia presenta un tasso di disoccupazione particolarmente elevato, in particolare tra i giovani e le donne, e una parte consistente della popolazione macedone vive in una situazione di povertà. In questo contesto, la Svizzera s’impegna a promuovere la crescita delle imprese e a migliorare la qualità dei prodotti e dei servizi rafforzando le PMI in alcuni settori.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Macedonia
Economia e impiego
Sviluppo del mercato del lavoro
OTHER SOCIAL INFRASTRUCTURE AND SERVICES
Politica occupazionale e gestione amministrativa

01.11.2013 - 31.03.2019


CHF 7'500'000



Ripristinare l’ecosistema del lago di Prespa

Paesaggio del lago di Prespa.

01.12.2011 - 30.06.2018

Il lago di Prespa è situato al confine tra Albania, Macedonia e Grecia e vanta, per la sua ricca biodiversità, un ecosistema di importanza mondiale. Tuttavia le acque di superficie e le falde freatiche sono inquinate a causa del generalizzato smaltimento improprio dei rifiuti. La DSC contribuisce al risanamento delle acque e al rafforzamento della coscienza ambientale.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Macedonia
Acqua
Ambiente
Protezione dell'ambiente
Gestione integrata delle risorse idriche (impronta idrica)
Politica e difesa delle risorse idriche
Gestione integrata delle risorse idriche (impronta idrica)
Politica e difesa delle risorse idriche
WATER AND SANITATION
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
WATER AND SANITATION
Politica dell'acqua e gestione amministrativa
Preservazione delle risorse idriche (raccolta dati inclusa)
Politica dell'ambiente e gestione amministrativa
Politica dell'acqua e gestione amministrativa
Preservazione delle risorse idriche (raccolta dati inclusa)

01.12.2011 - 30.06.2018


CHF 6'682'000



Progetto pianificato

Parliament Support Programme (PSP) in Macedonia

01.05.2019 - 31.12.2029

The Assembly (national parliament) will be supported in order to more effectively safeguard citizen interest and engage in consensus-oriented and inclusive debate. Over the past years the executive has built a dominant role vis-a-vis parliament resulting in ineffective oversight, limited debate on legislation, and little interaction with civil society. With the change of government in April 2017, a new momentum to address these topics has formed. Switzerland can offer its 10+ years record in supporting the Assembly.


Progetto pianificato

Creating Job Opportunities for All in Macedonia

01.01.2018 - 31.12.2027

This project will facilitate employment for vulnerable groups, by introducing appropriate active labour market measures, improving the capacities of responsible stakeholders to coordinate employment measures, and sensitizing and incentivising the private sector. lt contributes to ease the risk of vulnerable groups to fall into poverty, and enhances their social inclusion. Roma and people with disabilities are the main target group as they are disproportionally affected by high unemployment in Macedonia.


Improving Resilience to Floods in Macedonia

01.10.2017 - 31.12.2021

Floods are a recurring scourge in Macedonia, resulting in loss of life, reduced economic growth, and costly recoveries. This intervention is an integrated approach to disaster risk reduction (DRR). lt works on three piliars: strengthening institutions, behavioural change, and transfer of technologies; and at three scales: local, regional and national. Investments in the Polog region will help protect people and property, and provide a case for replication in other areas, as well as for strengthening of framework conditions at national level.


Creating Job Opportunities for All in Macedonia

01.07.2017 - 31.12.2017

This project will facilitate employment for vulnerable groups, by introducing appropriate active labour market measures, improving the capacities of responsible stakeholders to coordinate employment measures, and sensitizing and incentivising the private sector. lt contributes to ease the risk of vulnerable groups to fall into poverty, and enhances their social inclusion. Roma and people with disabilities are the main target group as they are disproportionally affected by high unemployment in Macedonia.


Macedonia: Nature Conservation Programme

01.01.2017 - 31.01.2021

Switzerland will assist Macedonia in sustainable management of natural resources through practical application of conservation measures such as regional protected areas and integrated forest management in the Bregalnica region. Further framework conditions will be improved and support is provided in implementing national legislation and the Strategy on Nature. By promoting ecologically and sustainably produced products and services, economic benefit for the local population will be generated.


Caritas Schweiz (Kredit Ost)

01.01.2017 - 31.12.2018

La stratégie de coopération internationale 2020 de Caritas s’intitule « End Poverty ». Pour y contribuer Caritas Suisse s’engage en faveur de la justice sociale et de la dignité humaine dans 40 pays avec 250 projets. Le programme de Caritas considère trois aspects dans son programme qui permettent la durabilité du développement humain: couvrir les besoins de base, promouvoir la résilience et créer des opportunités d’égalité en améliorant l’équité. Dans sa conception, Caritas considère la coopération au développement et l’aide humanitaire comme intégrées dans une seule démarche.


Helvetas Swiss Intercooperation (Kredit Ost)

01.01.2017 - 31.12.2018

Helvetas s’engage avec ses partenaires pour un développement librement déterminé de personnes et de communautés défavorisées dans les pays en développement et apporte une aide à s’aider par soi-même. Helvetas favorise l’accès équitable aux ressources vitales et la protection des droits sociaux, économiques, politiques, environnementaux et culturels.


Solidar Suisse (Kredit Ost)

01.01.2017 - 31.12.2018

Solidar Suisse oriente son programme de développement sur les besoins et les droits des personnes vulnérables et défavorisées dans les pays les plus pauvres et dans les pays émergents et en transition où les inégalités sont profondes. Solidar Suisse développe des programmes qui renforcent les mouvements sociaux et promeuvent l’intégration active de la société civile dans les processus politiques. Le « travail décent » est devenu l’élément phare de Solidar Suisse qui a développé une véritable expertise dans cette thématique.


Schweizerisches Rotes Kreuz (SRK) / Swiss Red Cross (SRC) (Kredit Ost)

01.01.2017 - 31.12.2018

The SRC’s overall goal is to contribute to healthy and safe living for vulnerable groups and communities. Since access to quality health care services remains a key factor for good health, the SRC promotes both supply and demand side of local health systems. As healthy living also depends on the environment, SRC focuses on health determinants such as water, sanitation, nutrition and health literacy. Adressing risks and disasters, SRC programmes encompass disaster risk reduction measures and foster community resilience.

Oggetto 1 – 12 di 32