Mekong (Laos, Vietnam, Cambogia, Myanmar)

In Cambogia, nella Repubblica democratica popolare lao (Laos), nel Myanmar e in Vietnam, la Svizzera si propone di contribuire a ridurre la povertà, favorire uno sviluppo equo e sostenibile e promuovere la democrazia. Le sue attività riguardano tre settori: governance locale e partecipazione dei cittadini, agricoltura e sicurezza alimentare nonché formazione professionale.

Cartina della regione del Mekong (Laos, Vietnam, Cambogia, Myanmar)

Nel corso dell’ultimo ventennio, la Cambogia, il Laos e il Vietnam hanno registrato elevati tassi di crescita e compiuto notevoli progressi nella lotta alla povertà. Tuttavia, questi Paesi sono tuttora tra i più poveri del Sud-est asiatico. Le disparità si accentuano e la partecipazione democratica rimane debole. Gli abitanti delle aree rurali e le minoranze etniche vivono molto spesso nell’indigenza. Per circa l’80 per cento della popolazione, l’agricoltura rappresenta ancora l’unica fonte di sostentamento.

Ognuno di questi Paesi si trova ad affrontare sfide impegnative, tra cui la necessità di migliorare lo sviluppo sociale ed ecologico, di diversificare le attività economiche e di promuovere una crescita inclusiva. Avendo intenzione di aderire all’Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico (ASEAN) nel 2015, devono ridurre il divario sociale ed economico che li separa dagli altri sei Stati membri.

Tutti gli attori coinvolti in seno all’Amministrazione federale coordinano le loro attività seguendo un approccio comune. Tutte le attività della Svizzera in quest’area del mondo toccano temi trasversali quali la parità tra i sessi, la partecipazione dei gruppi marginali e la lotta contro la discriminazione, l’adattamento al cambiamento climatico, la prevenzione delle catastrofi e la riduzione dei rischi. I principali partner della cooperazione allo sviluppo sono i seguenti:

  • partner svizzeri (Helvetas Swiss Intercooperation, Centre for Development and Environment (CDE), Nestlé, Allianz Re, MeteoSwiss)
  • ministeri e governi provinciali e distrettuali;
  • ONG locali
  • ONG internazionali quali Care International, CORD (promozione della pace) e WWF
  • partner regionali (The Center for People and Forests, Mekong River Commission, Mekong Institute)
  • donatori bilaterali quali la Germania e i Paesi nordici
  • organizzazioni multilaterali quali il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP/PNUS), la Banca Mondiale e la Banca asiatica di sviluppo

Agricoltura e sicurezza alimentare

Incremento del reddito e stabilizzazione delle basi esistenziali per i piccoli contadini

Per migliorare la sicurezza alimentare, la Svizzera sostiene i piccoli contadini aiutandoli a diversificare la loro produzione e ad accedere a terre coltivabili, appezzamenti boschivi e mezzi di produzione. Offrendo a questi agricoltori una consulenza mirata, rafforzando la catena del valore e migliorando le condizioni di accesso al mercato, contribuisce ad aumentare il loro reddito.

Nelle regioni montane del Nord del Vietnam, la Svizzera promuove gli investimenti in piccoli progetti infrastrutturali nonché la partecipazione di tutte le parti coinvolte alla pianificazione e alla realizzazione di questi progetti a livello di villaggio e di comune. Nel 2013, le nuove infrastrutture (acquedotti, asili e scuole elementari ecc.) hanno migliorato le condizioni di vita di 37 900 nuclei familiari di campagna, composti soprattutto da minoranze etniche e donne. Il ripristino di strade provinciali, ponti e canali di irrigazione ha consentito ai contadini di incrementare la loro produzione e di accedere più facilmente ai mercati.

Agricoltura e sicurezza alimentare

Governance locale

Decentralizzazione e sviluppo delle capacità

La Svizzera sostiene gli sforzi volti a garantire il coinvolgimento di uomini e donne nell’elaborazione di strategie e nella pianificazione degli investimenti pubblici nonché un controllo sulle attività delle pubbliche amministrazioni. I cittadini hanno bisogno di servizi sociali adeguati che raggiungano i più indigenti, in special modo le donne e le minoranze etniche.

Il programma cofinanziato dalla Svizzera in Laos promuove lo sviluppo delle capacità delle amministrazioni locali al fine di migliorare, nell’ambito del «District Development Fund» (DDF), i servizi pubblici nel campo della dell’istruzione, della sanità, dell’approvvigionamento idrico e dell’agricoltura. Il DDF promuove la fiscalità locale e ha già consentito a più di 4600 funzionari e capi villaggio nonché a 18 000 abitanti (di cui il 36 % donne) di acquisire capacità nell’ambito della pianificazione partecipativa e del finanziamento di piccoli progetti infrastrutturali.

Avvocatura e buon governo

Formazione professionale

Miglioramento delle opportunità d’impiego

Nella regione del Mekong, la Svizzera realizza progetti per migliorare le capacità e le opportunità d’impiego di uomini e donne nelle aree rurali. In Cambogia la DSC sosterrà il Governo nell’introduzione della nuova politica settoriale e nella promozione dei diritti dei lavoratori migranti nell’ambito delle strategie nazionali di sviluppo.

Istruzione di base e formazione professionale

La storia della cooperazione

Dall’impegno bilaterale all’approccio regionale

La Svizzera, presente in questa regione sin dal 1968, può contare su una lunga esperienza nella cooperazione bilaterale con il Vietnam, dove dispone tuttora di un ufficio di programma. Dal 2010 il Vietnam si colloca tra i Paesi a medio reddito e pertanto il programma di riduzione della povertà condotto dalla DSC si concluderà nel 2016. Nel 2006 la Svizzera ha aperto a Vientiane (Laos) un ufficio di cooperazione responsabile del programma regionale per il Mekong. Un altro ufficio di programma è operativo dal 2013 a Phnom Penh (Cambogia), dove la Svizzera sostiene anche gli ospedali pediatrici di Kantha Bopha fondati dal medico svizzero Beat Richner.

Programma nazionale nel Myanmar

L’Aiuto umanitario opera nella parte orientale del Myanmar e nei campi per profughi birmani in Thailandia sin dal 1994. Dopo i rivolgimenti politici che hanno investito il Paese, nel 2012 la Svizzera ha aperto un’ambasciata a Yangon. Da allora, l’impegno umanitario svizzero è stato potenziato con un ampliamento del programma di sviluppo. Il programma per il Myanmar è integrato nel programma regionale per il Mekong.

L'aiuto umanitario: tematiche di fondo

Preparazione e risposta alle catastrofi; aiuto ai più poveri

I Paesi della regione del Mekong sono esposti a molteplici rischi ambientali, climatici, sanitari e ai conflitti interni. L’aiuto umanitario della Confederazione è in grado di reagire rapidamente a possibili catastrofi e un eventuale intervento umanitario dipende dalle dimensioni della catastrofe. Ne è stato un esempio l’intervento prestato in occasione del ciclone Nargis, che nel maggio 2008 ha devastato il Sud-Ovest del Myanmar mietendo circa 140 000 morti o dispersi. La Svizzera ha dunque fornito un aiuto finanziario, materiale e tecnico nelle fasi di urgenza e di ripristino della situazione. Ha inoltre continuato a fornire sostegno alle vittime del ciclone. L'Aiuto umanitario svizzero opera da anni nella parte orientale del Paese e nei campi profughi del Myanmar situati in territorio thailandese in stretta collaborazione con l'UNHCR.

Attualmente il suo impegno si focalizza nel miglioramento dell'accesso alle infrastrutture di base da parte delle fasce di popolazione più vulnerabili (vittime del ciclone e dei conflitti interetnici), ad esempio con la (ri)costruzione di scuole resistenti ai cicloni o di ambulatori dotati di infrastrutture sanitarie. La Svizzera si impegna anche nel settore della sicurezza alimentare e assiste le popolazioni più povere attraverso il Programma alimentare mondiale. Grazie ai fondi supplementari previsti nel quadro dell'aumento degli aiuti pubblici allo sviluppo, portato allo 0,5 per centodel prodotto interno lordo, dal 2011 la Svizzera sostiene progetti idrici e di risanamento a favore delle popolazioni più povere del Paese.

Links

Progetti attuali

Oggetto 1 – 12 di 54

Per servizi pubblici più vicini alle cittadine e ai cittadini

© DSC

01.05.2015 - 31.12.2017

La DSC assiste le autorità cambogiane in un ambizioso processo di decentramento avviato nel 2001. Obiettivo dichiarato: dotare le autorità locali e provinciali delle risorse e delle competenze necessarie affinché possano offrire servizi pubblici di qualità alla popolazione. L’idea è anche che le cittadine e i cittadini siano in grado di esprimere il proprio parere in merito.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Cambogia
Stato di diritto - democrazia - diritti dell'uomo
Decentralizzazione - governance locale - democratizzazione ( incl. obbligo di responsabilità)
Diritti dell'uomo (diritti delle donne inclusi)
Protezione e accesso

01.05.2015 - 31.12.2017


CHF 7'300'000



Verso una coltivazione del caffè più rispettosa delle risorse idriche in Vietnam

Un agricoltore vietnamita sorveglia i chicchi di caffè allineati su più file per l’essiccazione al sole.

01.05.2014 - 31.12.2017

La coltivazione del caffè richiede grandi quantità di acqua. In Vietnam l’acqua manca talvolta nei villaggi vicini alle piantagioni. Insieme alle autorità vietnamite e al gruppo agroalimentare Nestlé, la DSC incoraggia i produttori locali di caffè a ottimizzare il loro consumo d’acqua.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Vietnam
Acqua
Gestione integrata delle risorse idriche (impronta idrica)
L'acqua per l'agricoltura e il cibo
Politica e difesa delle risorse idriche

01.05.2014 - 31.12.2017


CHF 900'000



Apprendistati di qualità per le popolazioni svantaggiate

01.12.2013 - 31.01.2018

In Myanmar la DSC è impegnata a sviluppare una formazione professionale di qualità e adatta alle richieste del mercato del lavoro. In questo contesto alcuni professionisti del settore alberghiero svizzero danno il proprio contributo. Nella capitale e nel Sud-Est del Paese vengono finanziati posti di apprendistato destinati alle popolazioni svantaggiate.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Myanmar
Istruzione
Formazione professionale e sviluppo delle competenze

01.12.2013 - 31.01.2018


CHF 18'900'000



Riabilitazione di villaggi abbandonati nel Sud-Est del Myanmar

Un’infermiera accoglie alcuni pazienti all’ingresso del centro di assistenza medica.

01.09.2013 - 14.08.2017

In Myanmar i villaggi situati lungo la frontiera con la Thailandia sono stati tormentati da oltre sei decenni di conflitti. Geograficamente isolati e in parte posti sotto il controllo di gruppi etnici armati ex combattenti, questi villaggi sono fuori della portata delle autorità governative e gli abitanti devono accontentarsi di infrastrutture precarie.  La DSC, insieme alle comunità interessate e altri partner, opera per ristabilire i servizi di base puntando sui giovani della regione.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Myanmar
Prevenzione ed elaborazione dei conflitti
Sanità
Istruzione
Attività civili di costruzione della pace e di risoluzione dei conflitti
Istruzione di base formale (livello scuole elementari e scuole secondarie inferiori)
Assistenza sanitaria primaria

01.09.2013 - 14.08.2017


CHF 5'091'000



Progetto pianificato

Primary Health Care

01.01.2022 - 31.10.2024

After years of underinvestment in the social sectors and decades of civil war, access to basic services is low, in particular in the rural areas of the southeast of Myanmar. This project aims to improve people’s health through a primary health care approach in selected townships of the region, both in Government and Ethnic Armed Group controlled areas, strengthening basic services, empowering communities and supporting convergence of health systems.


Progetto pianificato

Hospitality Skills Development Laos

01.11.2021 - 31.12.2025

In Laos, tourism is the sector with the highest potential to create jobs for the poor. SDC’s support will allow 20’000 youth to acquire the skills needed to work in hotels and restaurants. Dual Cooperative Training (apprenticeships) will provide for work place orientation of skills and facilitate an easy transition of trainees into full employment. Financial incentives will ensure that youth from poor families and SME hotels and restaurants profit from the project. Affirmative action mechanisms are applied so that at least 70% of trainees supported are women, mostly from ethnic minorities.


Rights & Skills Mekong Migrants

01.01.2021 - 31.12.2024

Labour migration to Thailand is an important livelihood strategy for poor families in Cambodia, Laos, and Myanm ar. The majority of migrants currently work as low skilled non-regulars for minim um wages. The project will im prove the poverty reduction contribution of migrant workers, especially of women, through pre-departure and in-service skills and life skills training, resulting in jobs with higher incomes, and through policy influencing for regularization, resulting in better employment and safer working conditions.


Progetto pianificato

Skills Development Program Cambodia

01.07.2020 - 31.12.2027

Skills development is a key driver for inclusive growth in Cambodia, but delivery is poor. Through the Skills Development Program, SDC supports the rural poor and disadvantaged youth in northern provinces to have better access to more gainful and decent employment through vocational and life skills and contributes to strengthening the TVET national regulatory framework for better inclusion, more effective delivery and higher relevance of vocational skills to labor market needs.


Progetto pianificato

Strengthening Policy and Practice for Land Governance

01.06.2020 - 30.09.2023

In the rapid transition to a democratic market economy, control over land is at the centre of a struggle between smallholder farmer-based and industry-led agricultural growth. This project works with both government and civil society to create institutions and practices that increase smallholder farmer land tenure security, including for women and ethnic minorities, through improved access to information and increased capacities, knowledge and skills.


Mine Action for Human Development in Cambodia 2017- 2025

01.01.2020 - 31.12.2025

Over the past 20 years Cambodia has made significant progress in clearing landmines and other explosive remnants of war (ERW). Nevertheless 1,640 km2 of land remain contaminated as suspected minefields at this moment. SDC plans supporting national and regional mine action initiatives to ensure that development of poor rural communities is no longer impeded by disablement and restricted access to land, forests and water resources due to landmines and ERW.


SUPIC – Support to the Parliament in Cambodia

01.05.2017 - 31.12.2019

The Parliamentary Institute of Cambodia (PIC) supports parliaments in Cambodia and in the wider region to build capacities towards effective democratic institutions and promoting accountability. The Swiss contribution to the PIC will support democratic development processes as a key element for sustainable poverty reduction, and peace and stability in the country and in the region.


Joint Peace Fund

01.04.2017 - 31.03.2026

After 60 years of conflict, the government and 8 Ethnic Armed Groups have signed a National Ceasefire Agreement (NCA) in October 2015, opening up a unique opportunity to find lasting peace. The Joint Peace Fund is a multi-donor fund set up to channel coordinated international support for such efforts, including the implementation of the NCA and following political dialogue of the peace process, a requirement for development especially in border areas.

Oggetto 1 – 12 di 54

Multimedia

Video «Connect to» (en)

Questi video presentano in che modo la DSC lavora per migliorare l’accesso al mercato ai raccoglitori di tè, ai produttori di canapa e ai coltivatori e produttori di oli essenziali di cannella in Vietnam.