Mongolia

La DSC sostiene la Mongolia nell’attuazione della riforma nazionale di decentramento e promuove la partecipazione dei cittadini ai processi politici. L’impegno svizzero mira inoltre a favorire un allevamento e un’agricoltura sostenibili come pure il miglioramento delle condizioni economiche nelle zone rurali.

Cartina della Mongolia
© DFAE

La Mongolia sta attraversando una fase critica del proprio processo di sviluppo. Dopo una democratizzazione relativamente pacifica e il passaggio dal sistema socialista all’economia di mercato, nel Paese si registra un boom del settore minerario. Il futuro della Mongolia dipenderà dalla sua capacità di sfruttare questa nuova ricchezza trasformandola in una crescita economica sostenibile e socialmente equa. Il Paese ha accettato la sfida avviando importanti riforme.

Agricoltura e sicurezza alimentare

Redditi e condizioni di vita migliori per la popolazione rurale

Favorendo una maggiore produttività nell’allevamento e nell’agricoltura come pure un accesso facilitato ai mercati e una riduzione dei rischi di produzione, la DSC contribuisce al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione rurale con un’ampia gamma di progetti, tra cui per esempio la promozione della coltivazione della patata e un’assicurazioneper ilbestiame finanziata congiuntamente dalla DSC e dalla Banca Mondiale. Oltre 16'000 famiglie di pastori hanno assicurato i propri animali da reddito, garantendosi in tal modo una protezione efficace contro un’eventuale perdita totale della loro fonte di sostentamento.

L’attività della DSC è chiaramente incentrata sul rafforzamento di forme di organizzazione collettive, tra cui le cooperative di pastori, e dell’imprenditorialità. Dal 2004 la DSC sostiene i pastori nell’organizzazione di una gestione sostenibile dei pascoli. Il risultato di tale sostegno è costituito da oltre 60'000 famiglie di pastori, che si sono organizzate in 680 comunità di pascolo e in 50 cooperative, incrementando così il reddito.

Agricoltura e sicurezza alimentare

Formazione professionale

Accesso facilitato al mercato del lavoro

La DSC sostiene la riforma nazionale del settore della formazione professionale in Mongolia mediante la rielaborazione dei piani di studio nelle province occidentali del Paese. Coinvolgendo maggiormente il settore privato si mira a garantire una formazione professionale più legata alla pratica. La DSC promuove inoltrel’offerta di corsi di formazione e di perfezionamento per pastori di mezza età che non hanno accesso al regolare sistema di formazione professionale.

Istruzione di base e formazione professionale

Riforme statali, governance locale e partecipazione dei cittadini

Cittadini soddisfatti grazie al buongoverno e alla partecipazione

La DSC sostiene la Mongolia con progetti legati all’attuazione della riforma di decentramento decisa dal Governo. I membri degli organi esecutivi e legislativi di tutte le province e di tutti i comuni vengono istruiti sulle loro nuove competenze. Inoltre, laDSC promuove le organizzazioni della società civile e una partecipazione attiva dei cittadini ai processi politici, come per esempio le assemblee comunali.

Avvocatura e buon governo

Storia della collaborazione

Dall’aiuto per la catastrofe climatica «dzud» fino al sostegno alla riforma di decentramento

L’impegno della DSC in Mongolia è iniziato nel 2001 con un intervento umanitario a favore dei pastori colpiti dallo «dzud». Lo «dzud» è un fenomeno climaticoche provoca tra l’altro la morte degli animali da reddito, minacciando così il sostentamento stesso della popolazione rurale. Nel 2004 la DSC ha deciso di prolungare il suo impegno nella regione per affrontare i problemi strutturalilegati allagestione dei pascoli. A tal fine ha aperto un ufficio di cooperazione a Ulaanbaatar.

La prima strategia di cooperazione 2007–2012 era incentrata sulla gestione sostenibile delle risorse naturali e sulla creazione di fonti di reddito alternative per la popolazione rurale. Durante questo periodo in Mongolia è iniziato il boom del settore minerario, che ha reso sempre più urgente la necessità di istituzioni economiche e politiche solide per una gestione trasparente del settore delle materie prime.

Progetti attuali

Oggetto 1 – 12 di 17

Denunciare e combattere la violenza di genere in Mongolia

Ritratto di due operatrici sociali mongole

01.05.2016 - 30.04.2020

Dall’inizio del secolo sono in aumento gli episodi di violenza domestica in Mongolia. Tuttavia a causa della carenza di dati statistici il fenomeno è difficile da valutare e la cultura di impunità continua a prevalere. La DSC vuole porre rimedio al problema con uno studio di portata nazionale. Allo stesso tempo si propone di rafforzare le istituzioni, di creare servizi appositi e di sensibilizzare l’opinione pubblica.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Mongolia
Stato di diritto - democrazia - diritti dell'uomo
Diritti dell'uomo (diritti delle donne inclusi)
Protezione e accesso
GOVERNO E SOCIETÀ CIVILE
GOVERNO E SOCIETÀ CIVILE
Diritti umani
Diritti umani

01.05.2016 - 30.04.2020


CHF 4'390'000



Un’industria mineraria responsabile e sostenibile

Minatore fora la roccia alla ricerca d’oro.

01.01.2015 - 31.12.2019

Data l’importanza assunta dal settore minerario informale agli inizi degli anni 2000, il Governo mongolo, sostenuto dalla DSC, ha lanciato nel 2005 il progetto di sfruttamento minerario artigianale sostenibile, con il quale intende ufficializzare e legalizzare le attività minerarie e sviluppare le capacità dei minatori.

Paese/Regione Periodo Budget
Mongolia

01.01.2015 - 31.12.2019


CHF 5'465'000



Green Gold and Animal Health Project consolidation

Green Gold Mongolia

01.01.2017 - 31.12.2020

The project aims to consolidate and upscale good practices of sustainable rangeland management, marketing of livestock products and improved animal health in order to contribute to improved livelihood of herder’s households, representing 70% of the rural population. SDC intends to secure and end its investments in the livestock sector in Mongolia by increasing sustainability of herder’s organisations and by ensuring institutionalisation of sustainable rangeland management and improved animal health systems.


Strengthening of Representative Bodies in Mongolia (SRB)

15.12.2016 - 31.12.2020

The project aims to make Mongolia’s sub-national local assemblies (khurals)[1] more responsive and accountable to citizens, ensuring youth participation and realising the rights of the poor and marginalised. A comprehensive capacity-development strategy will be implemented that addresses the legal and institutional environment, the organisational capacity of local councils and the competencies of locally elected politicians. Gender equality and pro-poor approaches are mainstreamed in the project’s design and in its results framework.

 

 

[1] Sub-national self-governing bodies/ local assemblies/local parliaments (khurals) = aimag khurals (21) and soum khurals (356)

 

 


Global Credit for Outlook 2020 and Culture

01.07.2016 - 31.12.2018

The Swiss Cooperation Office (SCO) in Mongolia aims to utilise a flexible and efficient tool to pilot new areas, forms and modalities of cooperation for the strategic strengthening of the programme in view of the development of the new Country strategy and post- 2020 cooperation. Culture projects will support local initiatives that strengthen cultural and artistic diversity.


Vocational Skills Development (VSD II)

01.03.2016 - 28.02.2019

The second phase of the project focuses on consolidating the results achieved thus far in the development of the short-term skills development and career guidance services. Moreover it will upgrade the schools’ capacities in provision of long-term vocational trainings in the selected most demanded occupations. Interventions in six Western aimags, Ulaanbaatar, Darkhan, South-Gobi and Choir will enhance the employability of around 180’000 young and adult women and men.  


Inclusive and sustainable vegetable production and marketing (VEGI)

01.03.2016 - 31.12.2019

Built on the successful SDC support of the potato sector, the VEGI project intends to contribute to poverty alleviation through a growing vegetable sector in Mongolia. Supports for increased and diversified production, storage, processing, marketing, consumption and a conducive legal framework will contribute to improved livelihood of rural households and to a more diversified economy. In order to foster its poverty focus, the VEGI project promotes vegetable gardening and consumption by poor households in peri-urban areas as well.


Vocational Education and Training Phase II (VET II)

Mongolia-VETschool-vegetableprocessing

01.01.2016 - 31.12.2019

VET II aims to contribute to equitable and sustainable social and economic development in Mongolia through the promotion of youth employment. The project will be integrated into public systems to improve youth employment policies and their implementation, benefiting all young men and women. A pro-poor and gender equality focus is mainstreamed in the project’s design and its results framework.


Mainstreaming Social Accountability in Mongolia (MASAM)

01.05.2015 - 30.04.2019

The project aims to mainstream social accountability for more transparent, accountable and effective public resource management at national and local levels by (1) increasing the capacity of CSOs to hold government to account; and (2) strengthening the institutionalization of social accountability by improving the effectiveness, formalization and sustainability of disclosure and participation mechanisms. Through social accountability, citizens in poor localities will have increased access to public decision-making processes and quality services.


Governance and Decentralisation Programme Phase II (GDP II)

01.04.2015 - 31.12.2018

Governance and Decentralisation Programme Phase II (GDP II) aims to support Mongolia’s decentralisation reform process by fostering local governments which are empowered, democratic, and accountable to citizens, and which provide sustainable services responding to citizens’ needs. GDP II is working in close collaboration with Mongolian counterpart organizations to strengthen national ownership. The programme is expected to have a nationwide impact, benefitting all local governments as well as citizens (men and women) of Mongolia. A pro-poor and gender equality focus is explicitly mainstreamed in the programme’s design and its results framework.


Scholarships Programme in Mongolia

20.10.2014 - 31.05.2018

Access to a higher education is a key element in the poverty reduction strategy of the Mongolian Government. Well-educated people can work in the secondary and tertiary sectors, the later already contributing about 50% to the GDP of Mongolia. Yet because many herders live at a subsistence or even lower level, higher education is not affordable without a reduction in animal numbers below the minimum level for an absolute minimal living standard.

 


Education for Sustainable Development (ESD)

01.12.2013 - 31.12.2018

Education for sustainable development (ESD) project is SDC and Government of Mongolia co-funded project that aims to mainstream ESD principles in Mongolia and to support creating legal and institutional framework that is conducive for sustainable development.

“Education for sustainable development” project will closely collaborate with 628 schools, government organizations, private sector and civil society organizations for promoting and mainstreaming sustainable development which defined as “Development that meets the needs of the present generation without compromising the ability of future generation to meet their own needs”.

Oggetto 1 – 12 di 17