Puntare sulla formazione per favorire l’inserimento professionale dei giovani nelle zone rurali


Tre giovani nigerini attraversano una piantagione.
Il sistema di formazione e di inserimento professionale offerto ai giovani nelle zone rurali del Niger coniuga apprendimento teorico e pratico. © DSC

In Niger la DSC punta a rafforzare il sistema di istruzione e la formazione professionale. Oltre 1,5 milioni di giovani che vivono nelle zone rurali del Paese ne sono attualmente esclusi e il loro futuro inserimento nel mondo del lavoro dipende da un’efficace sinergia tra istruzione di base di qualità e formazioni professionali adattate alle esigenze della popolazione.

Paese/Regione Periodo Budget
Niger
Dosso e Maradi
01.01.2017 - 31.12.2021
CHF 14'500'000

Il 50% della popolazione del Niger ha meno di 15 anni. La presenza di tanti giovani può sembrare un punto di forza, ma con una crescita demografica del 3,9%, offrire a tutti i cittadini un’istruzione di qualità costituisce una vera sfida. Su oltre 1,5 milioni di giovani tra i 12 e i 19 anni d’età che vorrebbero seguire una formazione professionale, solo l’1% può fruirne. 

Per aiutare le autorità del Niger, nel 2011 la DSC ha lanciato un programma di sostegno alla formazione professionale nelle zone rurali del Paese con l’obiettivo di contribuire a istituire un sistema d’istruzione, formazione e inserimento professionale di prossimità. Per soddisfare al meglio le esigenze dei giovani e del mercato del lavoro locale, opera a stretto contatto con le comunità e le collettività territoriali. 

Potenziamento delle strutture di formazione esistenti

Grazie alla DSC, nelle regioni rurali di Dosso e Maradi, nel Sud del Niger, sono state iniziate o potenziate varie strutture di formazione, tra cui anche siti integrati di formazione agricola che offrono corsi pratici nel campo dell’agricoltura, dell’allevamento, dell’orticoltura e dell’utilizzo di macchinari. I centri di formazione per lo sviluppo comunitario accolgono dal canto loro giovani che si avviano alla meccanica, alla falegnameria, al cucito e alla cucina. In entrambi i casi, la DSC finanzia la formazione degli insegnanti, le infrastrutture, l’attrezzatura e l’elaborazione di nuovi programmi. 

Dal 2013, 15’000 giovani tra donne e uomini hanno cominciato una formazione dispensata dai nuovi centri orientati all’acquisizione di conoscenze di base e delle competenze necessarie all’esercizio di un’attività professionale. 

Sistema di apprendistato duale

Sul fronte delle innovazioni, la DSC ha sostenuto un sistema di apprendistato di tipo duale promosso da varie associazioni locali di artigiani. Il sistema, simile a quello dell’apprendistato in Svizzera, prevede che i giovani frequentino un centro di formazione e parallelamente lavorino in un’impresa o in un laboratorio. Questa formula consente di coniugare apprendimento teorico e pratico. I corsi di formazione si svolgono nelle lingue locali per essere accessibili a un ampio pubblico. Oltre all’acquisizione di conoscenze di base, gli apprendisti possono seguire corsi di alfabetizzazione. 

Questa integrazione tra istruzione di base e formazione professionale favorisce l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. In questo spirito, la DSC sostiene anche un servizio mobile di piattaforme informative e di orientamento professionale attivo in tutte le regioni del Niger, il cui scopo è offrire ai giovani consulenza e accompagnamento nella realizzazione dei loro progetti in ambito lavorativo. 

Generalizzare i progetti pilota

L’azione della DSC in Niger è impostata in un’ottica di lungo periodo. Dal 2011 sono state spese molte energie per chiarire e in seconda battuta rafforzare le competenze e le responsabilità dei vari attori pubblici e privati operanti nel settore della formazione professionale. I primi progetti realizzati nelle regioni di Dosso e Maradi dovrebbero sfociare in una progressiva generalizzazione del regime di formazione professionale sostenuto dalla DSC. 

Entro il 2020, il nuovo sistema formativo potrebbe interessare 43’000 giovani su scala locale. Parallelamente, gli organismi nazionali incaricati dell’istruzione e della formazione professionale intendono intensificare il loro impegno a favore dei vari programmi.