Coerenza delle politiche

Tutti i dipartimenti della Confederazione forniscono un contributo allo sviluppo sostenibile. Le relazioni estere della Svizzera devono pertanto essere improntate alla maggiore coerenza possibile tanto sul piano ecologico che su quello economico e sociale in modo da aumentare l'efficacia della cooperazione internazionale.

Il Consiglio federale ha individuato necessità di coordinamento nei seguenti ambiti:

  • politica migratoria
  • politica agraria
  • politica ambientale
  • politica della sanità
  • politica finanziaria
  • politica di sicurezza
  • politica in materia di formazione, ricerca e cultura

L'obiettivo è accertare e per quanto possibile eliminare eventuali conflittualità di obiettivi e interessi tra l'orientamento della cooperazione internazionale della Svizzera e le politiche settoriali dei dipartimenti. Attraverso analisi realizzate in proprio e studi commissionati all'esterno, la DSC verifica nessi e problemi di coerenza tra sviluppo e politiche settoriali, contribuendo così ai processi politici, alla preparazione, attuazione e valutazione delle singole misure e al dibattito sociale.

I cinque punti chiave della Svizzera

La Svizzera si adopera a cinque livelli per migliorare la coerenza delle politiche:

  • come membro di organizzazioni internazionali si impegna affinché vengano adottate e attuate norme vincolanti a livello mondiale a favore dello sviluppo sostenibile globale;
  • nel quadro delle relazioni bilaterali si attiva affinché tutti i programmi e progetti di sviluppo cofinanziati dalla Confederazione collimino con gli obiettivi dello sviluppo sostenibile globale;
  • nei Paesi partner si adopera direttamente sul posto per favorire un’impostazione delle politiche nazionali favorevole allo sviluppo;
  • orienta per quanto possibile le proprie politiche settoriali verso uno sviluppo sostenibile globale;
  • sfrutta il proprio impegno nello sviluppo per difendere gli interessi della Svizzera in altre politiche settoriali.

Informazioni supplementari