Cambiamenti climatici e ambiente

I cambiamenti climatici globali mettono gli attori che lavorano nel campo dello sviluppo a confronto con nuove sfide. © CCO

Gli effetti del cambiamento climatico non conoscono frontiere geografiche. Riguardano l’intera popolazione mondiale e sono particolarmente tangibili laddove le basi vitali delle persone dipendono direttamente dalla natura. Il cambiamento climatico comporta povertà, fame e catastrofi naturali.

I cambiamenti climatici globali mettono gli attori che lavorano nel campo dello sviluppo a confronto con nuove sfide; infatti i Paesi e i gruppi di popolazioni poveri sono molto più toccati da questi mutamenti rispetto a quelli ricchi. Il cambiamento climatico incide sullo sviluppo e minaccia i progressi già raggiunti. Per tale motivo la tutela del clima e la gestione del cambiamento climatico assumono un’importanza sempre maggiore nel quadro della cooperazione allo sviluppo. Il Programma globale Cambiamento climatico della DSC tiene particolarmente conto di questa tendenza.

Gestione sostenibile delle foreste

Con misure specifiche nell’ambito dello sfruttamento della terra e del bosco si può compensare ogni anno una parte significativa delle emissioni di gas a effetto terra a livello planetario.

Approvvigionamento energetico

Servizi energetici moderni e un utilizzo efficiente dell’energia sono un presupposto per ottimizzare i processi di produzione e migliorare le condizioni di vita delle persone.

Finanziamento della protezione del clima

La DSC integra la lotta contro i cambiamenti climatici nella sua strategia di riduzione della povertà.

Adattamento ai cambiamenti climatici

Mediante il Programma globale Cambiamento climatico, la DSC sostiene le popolazioni particolarmente vulnerabili di vari continenti nel quadro dell’adattamento ai cambiamenti climatici.

Regioni di montagna: sviluppo sostenibile degli ecosistemi sensibili

Le regioni di montagna sono lo spazio vitale per un quinto della popolazione mondiale e la fonte di approvvigionamento idrico per metà di essa. La Svizzera, Paese di montagna, si impegna per uno sviluppo sostenibile nelle regioni montuose.

Documenti

Progetti attuali

Oggetto 1 – 12 di 76

IFAD: Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo – Core Contribution

01.01.2016 - 31.12.2018

Il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD) è un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite incaricata di aiutare uomini e donne delle comunità rurali a migliorare la loro sicurezza alimentare e la qualità della loro alimentazione, ad aumentare il loro reddito e a potenziare la loro resilienza. Il suo mandato è quindi perfettamente in linea con le priorità di politica di sviluppo della Svizzera.

Tema Periodo Budget
Ambiente
Produzione agricola (gestione delle risorse naturali inclusa)
Sviluppo della catena di valore agricola
Adattamento ai cambiamenti climatici
AGRICOLTURA
MULTISETTORALE
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
Sviluppo agricolo
Sviluppo rurale
Politica dell'ambiente e gestione amministrativa

01.01.2016 - 31.12.2018


CHF 45'087'000



Forgiare una «cultura del Nilo» comune attraverso la musica e la formazione accademica

Musicisti del progetto del Nilo in viaggio.

01.05.2015 - 31.01.2018

Per fare del bacino del Nilo un territorio comune e un ecosistema condiviso dagli abitanti degli undici Paesi attraversati dal fiume, la DSC sostiene un progetto musicale ed educativo innovativo: «The Nile Project», il progetto del Nilo. L’iniziativa raggruppa artisti, studenti e cittadini. Dal 2013, si è svolta una serie di concerti di grande successo, e contemporaneamente alcuni studenti hanno cominciato a sviluppare iniziative per promuovere un migliore uso delle risorse idriche.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Egitto
Economia e impiego
Istruzione
Migrazione
Stato di diritto - democrazia - diritti dell'uomo
Istruzione
Ambiente
Stato di diritto - democrazia - diritti dell'uomo
Economia e impiego
Cultura
Riduzione dei rischi di catastrofi: preparazione all'emergenza
Politica dell'istruzione
Sviluppo delle piccole e medie imprese (PMI)
Protezione dell'ambiente
Sviluppo delle piccole e medie imprese (PMI)
Formazione professionale e sviluppo delle competenze
Accesso all'informazione (sostegno ai media e TIC inclusi)
Riduzione dei cambiamenti climatici
Cultura
Diritti dell'uomo (diritti delle donne inclusi)
Migrazione in generale (aspetti relativi allo sviluppo e partenariati)
Protezione e accesso
ISTRUZIONE
OTHER SOCIAL INFRASTRUCTURE AND SERVICES
INDUSTRIA
AIUTO UMANITARIO
ISTRUZIONE
INDUSTRIA
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
GOVERNO E SOCIETÀ CIVILE
OTHER SOCIAL INFRASTRUCTURE AND SERVICES
COMMUNICAZIONE
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
AIUTO UMANITARIO
Politica dell'istruzione e gestione amministrativa
Cultura e svago
Sviluppo delle piccole e medie imprese (PMI)
Prevenzione delle catastrofi e preparazione all'emergenza
Formazione professionale / sviluppo delle competenze
Sviluppo delle piccole e medie imprese (PMI)
Politica dell'ambiente e gestione amministrativa
Diritti umani
Cultura e svago
Tecnologia dell'informazione e della comunicazione (TIC)
Protezione della biosfera
Assistenza materiale e servizi d'emergenza

01.05.2015 - 31.01.2018


CHF 751'000



Migliore qualità dei dati climatici

Immagine satellitare in cui sono visibili pennacchi di fumo dovuti a incendi boschivi a Sumatra.

01.04.2014 - 31.03.2018

Insieme alla DSC, MeteoSvizzera ha lavorato per migliorare le basi di dati sul clima in tutto il mondo. Grazie a diverse serie di misurazioni di alta qualità e sul lungo periodo è ora possibile stimare le conseguenze dei cambiamenti climatici e individuare meglio le opportunità e i rischi che ne derivano. Il progetto, che è durato cinque anni, si è appena concluso.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Mondo
Ambiente
Riduzione dei cambiamenti climatici
Adattamento ai cambiamenti climatici
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
Protezione della biosfera
Politica dell'ambiente e gestione amministrativa

01.04.2014 - 31.03.2018


CHF 3'090'000



Costruire un futuro migliore con mattoni più puliti

Lavoratori imballano i mattoni scottati

01.11.2013 - 31.10.2017

Nella Repubblica del Sudafrica la produzione di laterizi in argilla pro-duce emissioni su vasta scala di gas a effetto serra dovute all'utilizzo di impianti di cottura oramai superati e inefficienti dal punto di vista energetico. Per risolvere questo problema la DSC sta sostenendo il trasferimento sud-sud della tecnologia del Vertical Shaft Brick Kiln, che riduce considerevolmente il consumo di carbone dimezzando le emissioni di CO2. Il primo impianto sperimentale è stato inaugurato nel settembre 2011 a Jeffrey’s Bay, nella provincia del Capo Orientale.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Sudafrica
Economia e impiego
Ambiente
Riduzione dei cambiamenti climatici
Sviluppo delle piccole e medie imprese (PMI)
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
INDUSTRIA
Protezione della biosfera
Sviluppo delle piccole e medie imprese (PMI)

01.11.2013 - 31.10.2017


CHF 4'150'000



Sostegno al settore edilizio in India: Migliorare l’efficienza energetica degli edifici

Edifici residenziali in India

15.12.2012 - 30.11.2017

La DSC sostiene il Governo indiano negli sforzi intrapresi per ridurre il consumo di energia negli edifici di nuova costruzione. Il progetto contribuisce a rafforzare le competenze di architetti, committenti, ingegneri e istituti di ricerca nel campo dell’efficienza energetica.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
India
Ambiente
Riduzione dei cambiamenti climatici
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
Protezione della biosfera

15.12.2012 - 30.11.2017


CHF 4'965'000



Acceso duraturo a fonti energetiche ecocompatibili ed economiche (Energising Development)

Tre bambini seduti per terra studiano.

01.11.2012 - 31.12.2017

Circa il 18% della popolazione mondiale non ha accesso a fonti energetiche, benché ciò sia essenziale ai fini dello sviluppo sostenibile e della riduzione della povertà. La DSC sostiene il programma Energising Development (EnDev) che ha l’obiettivo di garantire un accesso duraturo a fonti energetiche a 15 milioni di persone in Paesi in via di sviluppo entro il 2018.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Mondo
Economia e impiego
Ambiente
Riduzione dei cambiamenti climatici
Sviluppo del mercato del lavoro
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
OTHER SOCIAL INFRASTRUCTURE AND SERVICES
Protezione della biosfera
Politica occupazionale e gestione amministrativa

01.11.2012 - 31.12.2017


CHF 9'000'000



Ripristinare l’ecosistema del lago di Prespa

Paesaggio del lago di Prespa.

01.12.2011 - 30.06.2018

Il lago di Prespa è situato al confine tra Albania, Macedonia e Grecia e vanta, per la sua ricca biodiversità, un ecosistema di importanza mondiale. Tuttavia le acque di superficie e le falde freatiche sono inquinate a causa del generalizzato smaltimento improprio dei rifiuti. La DSC contribuisce al risanamento delle acque e al rafforzamento della coscienza ambientale.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Macedonia
Acqua
Ambiente
Protezione dell'ambiente
Gestione integrata delle risorse idriche (impronta idrica)
Politica e difesa delle risorse idriche
Gestione integrata delle risorse idriche (impronta idrica)
Politica e difesa delle risorse idriche
WATER AND SANITATION
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
WATER AND SANITATION
Politica dell'acqua e gestione amministrativa
Preservazione delle risorse idriche (raccolta dati inclusa)
Politica dell'ambiente e gestione amministrativa
Politica dell'acqua e gestione amministrativa
Preservazione delle risorse idriche (raccolta dati inclusa)

01.12.2011 - 30.06.2018


CHF 6'682'000



Trasmissione del sapere e scambio di esperienze a tutela degli ecosistemi delle foreste nelle Ande

Una parte della foresta andina immersa nella nebbia.

01.11.2011 - 31.10.2018

Le foreste andine sono importanti da numerosi punti di vista: per la loro capacità di filtrare e depurare l’acqua, per la loro difesa del suolo e per la regolazione del clima come pure per la loro capacità di assorbimento dei gas serra. Con il progetto ANFOR la DSC contribuisce a proteggerle in maniera durevole.

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Ande
Ambiente
Adattamento ai cambiamenti climatici
Riforestazione
Adattamento ai cambiamenti climatici
Riduzione dei cambiamenti climatici
Biodiversità
Riduzione dei cambiamenti climatici
SELVICOLTURA
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
PROTEZIONE GENERALE DEL AMBIENTE
Sviluppo della silvicoltura
Politica dell'ambiente e gestione amministrativa
Politica dell'ambiente e gestione amministrativa
Protezione della biosfera
Protezione della biosfera
Biodiversità

01.11.2011 - 31.10.2018


CHF 6'272'000



Making Markets Work for the Chars (M4C) in Northern Bangladesh (Phase II)

01.02.2017 - 31.12.2019

Women and men living on riverine islands will increase the productivity of their farms as a result of better access to quality inputs and services, processing and output markets. The 25’000 benefitting farm households are likely to invest additional income into the diversification of their farm businesses and basic needs. This will result in reduced poverty and vulnerability of men and women on riverine islands and an increase in their well-being.  


Programme d’appui à la valorisation des produits forestiers non ligneux, phase 2 (PFNL2)

15.12.2016 - 31.12.2020

Au Burkina Faso, les produits forestiers non ligneux [1] (PFNL) constituent une importante source alimentaire pour les populations des zones affectées par les chocs climatiques et déficitaires sur le plan alimentaire. Les PFNL font partie de l’alimentation de plus de 43,4% des ménages ruraux et procurent de l’emploi et des revenus. Le programme  contribue à l’accroissement de la sécurité alimentaire, nutritionnelle et des revenus des ménages ruraux et périurbains [2] par la valorisation et la gestion durable des PFNL.



[1] Les PFNL s’entendent par « tout bien d’origine biologique autre que le bois et la faune à l’exception des insectes, dérivé des forêts et des arbres hors forêts, constitués de végétaux spontanés, domestiqués, et ceux destinés au reboisement ». (Source FAO)

[2] Le périurbain est un espace rural au sens où l’essentiel des sols est attribué à des activités agricoles; mais c’est aussi un espace urbain au sens où la majorité de la population active qui y habite travaille dans une ville, en effectuant des migrations alternantes. Le milieu périurbain connait une très forte compétition entre usage agricole et non agricole des ressources: terres, main-d'œuvre, etc. La production agricole est orientée principalement pour le marché du centre urbain.

 


CORIGAP: Closing rice yield gaps in Asia

01.12.2016 - 31.12.2020

SDC supports IRRI (international Rice Research Institute) and its national research and extension partners in six major rice granaries of Asia (China, Indonesia, Myanmar, Sri Lanka, Thailand, and Vietnam) to develop science-based, quantitative tools and participatory methods to i) generate evidence, and ii) optimize ‘integrated sustainable irrigated rice production systems’ in order to increase rice yield and enhance regional and global food security while minimizing the environmental footprint of irrigated rice production.


JOR - RSS Mapping Aquifer Vulnerability

01.09.2016 - 28.02.2018

The large influx of refugees into Jordan has increased the volume of solid waste going into landfills. A major problem experienced at the landfills is the loss of leachate, and the subsequent potential contamination of the groundwater. The municipalities in Jordan are expanding the current landfills to adapt to the unprecedented solid waste generation. The preparation of the vulnerability maps for these areas will help mitigate against the contamination of the groundwater. Five sites have been chosen for this purpose.

Oggetto 1 – 12 di 76