Il contributo svizzero

Il contributo svizzero in breve

Dal 2008 la Svizzera partecipa a diversi progetti volti a ridurre le disparità economiche e sociali nell’UE allargata con un contributo di 1,302 miliardi di franchi

Interessi svizzeri

Il contributo all’allargamento è parte integrante della politica europea svizzera, grazie alla quale la Svizzera consolida le relazioni con l’UE e i suoi Stati membri

Base giuridica

La base legale del contributo svizzero è la legge federale del 24 marzo 2006 sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est

Allargamento dell'UE

Il 1° maggio 2004 all’Unione europea hanno aderito dieci nuovi Stati membri: Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica ceca, Slovacchia, Slovenia, Ungheria e Cipro. Tre anni dopo si sono aggiunte Bulgaria e Romania. Il 1° luglio 2013 la Croazia ha aderito all’UE come 28° Stato membro

Vantaggi valutari

Chi beneficia dei vantaggi valutari nell’ambito del contributo all’allargamento?

Corretto impiego dei fondi

La Svizzera supporta la procedura di selezione dei progetti nel Paese partner, verifica i bandi di concorso e vigila sull’attuazione dei progetti

FAQ

Domande frequenti

Offerte di lavoro

Offerte di lavoro e possibilità d'impiego in Svizzera e all'estero