Lettonia – Paese partner del contributo svizzero all’allargamento

Il contributo svizzero per la Lettonia si ammonta a 60 milioni di franchi svizzeri. Entro il 2017 in Lettonia sono realizzati 12 progetti volti a ridurre le disparità sociali ed economiche. La realizzazione dei progetti è accompagnata a Riga dall’Ufficio svizzero per la realizzazione del contributo all'allargamento che è in stretto contatto con il Servizio nazionale di coordinamento presso il Ministero delle finanze.

© 2014 Natural Earth

Progetti in Lettonia

Con il contributo all’allargamento la Svizzera sostiene 12 progetti in Lettonia

Notizie attuali relative ai progetti

Novità, punti salienti e informazioni sui progetti in Lettonia

Risultati in Lettonia

Con il contributo all’allargamento la Svizzera crea posti di lavoro grazie alla concessione di microcrediti, risana aree portuali contaminate dal petrolio e migliora la protezione antincendio nelle scuole dell’infanzia e negli altri istituti scolastici.

Accordo-quadro con la Lettonia

La Svizzera ha concluso con la Lettonia un accordo quadro bilaterale nell’ambito del quale decide, in accordo con la Lettonia e a prescindere dall’UE, quali progetti sostenere.

Documentazione (8)

Oggetto 1 – 8 di 8

  • 1

Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2015

Il rapporto annuale 2015 sul contributo svizzero all’allargamento presenta una panoramica dei risultati concreti e dello stato di attuazione dei progetti. Nel 2015 oltre 500 dottorandi e post-dottorandi provenienti dai «nuovi» Stati dell’UE hanno per esempio svolto un soggiorno di ricerca in Svizzera grazie a una borsa di studio, la Bulgaria ha fissato per legge l’assistenza medica a domicilio sul modello del servizio «Spitex» svizzero e la Slovenia ha dimezzato le spese sostenute dalle scuole per il riscaldamento e l’elettricità grazie a ristrutturazioni volte a incrementare l’efficienza energetica e all’impiego di energie rinnovabili.




Rapporto di valutazione sul contributo all'allargamento 2015: L'essenziale in breve

Una valutazione indipendente attesta che gli uffici federali hanno raggiunto ottimi risultati nel quadro dell’attuazione del contributo svizzero all’allargamento a favore dei nuovi Paesi membri dell’UE. Un rapporto riassume i principali risultati della valu¬tazione e fornisce informazioni sullo stato dell’attua¬zione e sugli effetti del contributo all’allargamento.



Il contributo svizzero all'allargamento

La Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC e la Segreteria di Stato dell’economia SECO tracciano un bilancio a medio termine sui primi cinque anni dall’approvazione del contributo all’allargamento a favore dei dieci nuovi membri dell’UE. La fase di attuazione dei progetti continuerà fino al 2017.






Oggetto 1 – 8 di 8

  • 1

Attualità (12)

Oggetto 1 – 12 di 12

  • 1

Il programma Sciex è giunto al termine

Una donna al lavoro a un microscopio in un laboratorio di ricerca.

28.09.2015 – Articolo

Il 25 settembre 2015 ha avuto luogo la manifestazione di chiusura del programma di borse di studio Sciex. Grazie a questo programma più di 500 dottorandi e postdottorandi hanno potuto effettuare un soggiorno di ricerca in Svizzera per portare avanti il loro lavoro. 


La Segretaria di Stato in visita nei Paesi baltici

La Segretaria di Stato Ineichen-Fleisch con Rolands Panko de la banca lettone di sviluppo

22.05.2015 – Articolo

Dal 18 al 22 maggio la Segretaria di Stato Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch si è recata in visita nei Paesi baltici. Durante la sua permanenza ha visitato i siti in cui sono in corso di attuazione tre progetti sostenuti dal contributo svizzero all’allargamento.


Il Consiglio federale apre la procedura di consultazione sul proseguimento della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est

17.12.2014 – Comunicato stampa
Il Consiglio federale ha aperto la procedura di consultazione sul proseguimento della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est. La legge attuale è valida ancora fino alla fine di maggio 2017. Un prolungamento tempestivo dovrebbe permettere di proseguire senza interruzioni la cooperazione con gli Stati dell'Europa dell'Est e dell'ex Unione sovietica. La procedura di consultazione dura fino al 31 marzo 2015.


Mille microcrediti assegnati per duemila posti di lavoro

L’ambasciatore svizzero (a sinistra) taglia il nastro durante l’inaugurazione della nuova cucina, aiutato dal presidente del Consiglio direttivo del ALTUM.

20.11.2014 – Articolo

Il 16 ottobre 2014 l’ambasciatore svizzero e il presidente del Consiglio direttivo della Banca di sviluppo lettone ALTUM hanno partecipato ai festeggiamenti della scuola materna POGA, beneficiaria del 1000° microcredito erogato. Il programma di microcredito svizzero-lettone, che facilita l’accesso al credito alle microimprese e ai lavoratori indipendenti, ha chiaramente superato il suo obiettivo iniziale che prevedeva di assegnare 650 microcrediti e creare 900 posti di lavoro.


Il programma di microcredito in Lettonia è andato oltre le aspettative

Fattoria a Eleja

07.11.2013 – Articolo

A causa della crisi economico-finanziaria il tasso di disoccupazione in Lettonia ha registrato un’impennata. Il programma di microcredito facilita l’accesso al credito alle microimprese e ai lavoratori indipendenti. L’obiettivo del programma era assegnare 650 crediti per creare 900 nuovi posti di lavoro. Nel 2013, con l’assegnazione di 800 crediti, l’obiettivo è stato addirittura superato. I posti di lavoro creati o mantenuti grazie al programma sono stati circa 2000.


Il consigliere federale Didier Burkhalter in visita nei Paesi baltici per approfondire le relazioni bilaterali e discutere le relazioni con l

29.07.2013 – Comunicato stampa
Dal 29 luglio al 1° agosto il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) sarà in visita ufficiale di lavoro prima in Lituania e poi in Lettonia. Terrà la tradizionale allocuzione del 1° agosto a Riga. Questa visita ufficiale di lavoro ha l'obiettivo principale di approfondire le relazioni bilaterali, discutere dell'importanza delle relazioni tra la Svizzera e l'Unione europea (UE) e presentare le priorità della Svizzera per la presidenza dell'OSCE nel 2014. Didier Burkhalter visiterà inoltre progetti condotti nel quadro del contributo svizzero all'allargamento, che rappresenta un elemento chiave delle relazioni bilaterali tra la Svizzera e i due Paesi baltici.


Il contributo svizzero all

31.05.2013 – Comunicato stampa
Sono attualmente oltre 200 i progetti in corso nel quadro del contributo all'allargamento. Alla Conferenza annuale della cooperazione svizzera con l'Europa dell'Est, tenutasi il 31 maggio 2013 nell'Hotel National a Berna, ha partecipato un numero straordinario di partecipanti - oltre 750 tra rappresentanti del governo ed esperti svizzeri e stranieri-, che hanno discusso dell'importanza e dell'impatto di questi progetti.


Visita ufficiale del ministro degli esteri lettone Edgars Rinkēvičs

21.03.2013 – Comunicato stampa
Il consigliere federale Didier Burkhalter, capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), ha ricevuto il 21 marzo 2013 a Berna il suo omologo lettone Edgars Rinkēvičs per una visita ufficiale di lavoro. I colloqui erano incentrati sulle relazioni bilaterali, sulla politica europea dei due Paesi e sulla cooperazione multilaterale. I due ministri si sono inoltre intrattenuti su temi internazionali di stretta attualità.



Lettonia: accesso agevolato al microcredito

Agenzia di banca Hipoteku Banka

21.06.2011 – News locali

La Svizzera ha stanziato 7,48 milioni di franchi per finanziare un programma di microcredito in Lettonia. L’accordo di programma è stato firmato il 21 giugno 2011. Tale programma faciliterà l’accesso al credito alle piccole imprese e ai lavoratori indipendenti, consentendo di creare fino a 900 posti di lavoro.



Modernizzazione dell’apparato giudiziario in Lettonia

26.06.2009 – Articolo

Nell’ambito del contributo all’allargamento, la Svizzera sostiene un progetto lettone finalizzato a migliorare la qualità e l’efficienza dell’apparato giudiziario. La Svizzera e la Lettonia hanno firmato l’accordo di progetto corrispondente il 25 giugno 2009. Il contributo svizzero al progetto ammonta a 8 milioni di franchi svizzeri.

Oggetto 1 – 12 di 12

  • 1

Pubblicazioni (4)

Oggetto 1 – 4 di 4

  • 1

Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2015

Il rapporto annuale 2015 sul contributo svizzero all’allargamento presenta una panoramica dei risultati concreti e dello stato di attuazione dei progetti. Nel 2015 oltre 500 dottorandi e post-dottorandi provenienti dai «nuovi» Stati dell’UE hanno per esempio svolto un soggiorno di ricerca in Svizzera grazie a una borsa di studio, la Bulgaria ha fissato per legge l’assistenza medica a domicilio sul modello del servizio «Spitex» svizzero e la Slovenia ha dimezzato le spese sostenute dalle scuole per il riscaldamento e l’elettricità grazie a ristrutturazioni volte a incrementare l’efficienza energetica e all’impiego di energie rinnovabili.




Rapporto di valutazione sul contributo all'allargamento 2015: L'essenziale in breve

Una valutazione indipendente attesta che gli uffici federali hanno raggiunto ottimi risultati nel quadro dell’attuazione del contributo svizzero all’allargamento a favore dei nuovi Paesi membri dell’UE. Un rapporto riassume i principali risultati della valu¬tazione e fornisce informazioni sullo stato dell’attua¬zione e sugli effetti del contributo all’allargamento.



Il contributo svizzero all'allargamento

La Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC e la Segreteria di Stato dell’economia SECO tracciano un bilancio a medio termine sui primi cinque anni dall’approvazione del contributo all’allargamento a favore dei dieci nuovi membri dell’UE. La fase di attuazione dei progetti continuerà fino al 2017.


Oggetto 1 – 4 di 4

  • 1