Microcrediti per microimprese e lavoratori indipendenti in Lettonia

Progetto concluso
Donna in una fattoria in Lettonia
In questa fattoria nel villaggio di Eleja, dove lavora una famiglia di otto persone, il microcredito ha permesso di acquistare sementi e una nuova auto. Con gli stessi fondi vengono impiegati quattro lavoratori stagionali. © SECO

A causa della crisi economico-finanziaria il tasso di disoccupazione in Lettonia ha registrato un’impennata. Il programma di microcredito facilita l’accesso al credito alle piccole imprese e ai lavoratori indipendenti creando nuovi posti di lavoro.

  

Paese/Regione Tema Periodo Budget
Lettonia
Favorire la crescita economica e migliorare le condizioni di lavoro
Accesso ai finanziamenti esterni destinati a microimprese e PMI
01.07.2011 - 31.01.2015
CHF 7'923'078

N.B.: i testi in tutte le rubriche, ad eccezione di quella intitolata «risultati raggiunti», descrivono la situazione prima dell’inizio del progetto.

Contesto

Dopo anni di forte crescita economica con picchi del dieci per cento, nel 2008 l’economia lettone ha subito un crollo a causa della crisi economica e finanziaria mondiale. Nel 2009 l’attività economica della Lettonia ha registrato una contrazione del 18 per cento; nessun altro Paese dell’UE ha conosciuto un calo così drammatico. Il tasso di disoccupazione è aumentato notevolmente, sfiorando il 20 per cento nel 2010.

Le persone che hanno un reddito basso e incerto e nessuna garanzia che consenta loro di ottenere un credito dalle banche commerciali spesso non riescono a realizzare le loro idee imprenditoriali. Per contrastare l’elevato tasso di disoccupazione causato dalla crisi economico-finanziaria, il governo lettone ha deciso di facilitare l’accesso al credito alle microimprese per mezzo di contributi statali.

Obiettivi
  • Creazione di posti di lavoro
  • Aumento delle attività economiche
Gruppi target
  • Persone che vogliono creare un’impresa
  • Lavoratori indipendenti
  • Società di capitali con un fatturato annuo fino a 1,4 milioni di lats (circa 2 milioni di euro) e fino a nove dipendenti
Attività
  • Lavoratori indipendenti e microimprese con meno di nove dipendenti potevano candidarsi per ottenere microcrediti fino a un importo massimo di 10 000 lats (circa 14 000 euro.). A partire da 5 000 lats (circa 7 000 euro) dovevano partecipare con almeno il 10 per cento di capitale proprio. Gli interessi ammontavano al 5-8 per cento l’anno.
  • Ai beneficiari che si sono attenuti a tutte le disposizioni previste nel contratto di credito è stata abbuonata una parte del rimborso. L’importo concesso ai beneficiari provenienti da grandi città non doveva superare i 500 lats (circa 700 euro), mentre i beneficiari residenti in zone periferiche hanno ottenuto un massimo di 750 lats (circa 1 000 euro).
Risultati

Risultati raggiunti:  

  • Sono stati concessi 1063 microcrediti.
  • Sono stati creati o conservati 2650posti di lavoro.
  • Solo il 2,4 per cento dei microcrediti non è stato rimborsato.

Siccome tutti gli obiettivi prefissati sono stati pienamente raggiunti, il progetto è stato formalmente chiuso a fine gennaio 2015. Per la gestione del fondo è competente la banca di sviluppo lettone ALTUM.


Direzione/Ufficio responsabile SECO
Credito Contributo svizzero all'allargamento dell'UE
Partner del progetto Partner contrattuale
  • Latvian Ministry of Finance

Partner attuatore
Latvian Ministry of Economics and Latvian Development Financial Institution Altum

Budget Fase in corso Budget Svizzera CHF   7'923'078 Budget svizzero attualmente già speso CHF   7'923'078
Fasi del progetto

Fase 1 01.07.2011 - 31.01.2015   (Completed)