Repubblica Ceca – Paese partner del contributo svizzero all’allargamento

Il contributo svizzero per la Repubblica Ceca si ammonta a 110 milioni di franchi svizzeri. Entro il 2017 in Repubblica Ceca saranno realizzati 38 progetti volti a ridurre le disparità sociali ed economiche. Il 40 per cento circa dei mezzi è investito in regioni strutturalmente deboli della Repubblica Ceca orientale. La realizzazione dei progetti è accompagnata a Praga dall’Ufficio svizzero per la realizzazione del contributo all'allargamento che è in stretto contatto con il Servizio nazionale di coordinamento presso il Ministero delle finanze.

Czech_Republic_Landersite_it_web

Progetti nella Repubblica Ceca

Con il contributo all’allargamento la Svizzera sostiene 38 progetti nella Repubblica Ceca

Risultati nella Repubblica Ceca

Con il contributo all’allargamento la Svizzera potenzia i trasporti pubblici, facilita il reinserimento di giovani condannati e promuove uno scambio di esperienze tra istituzioni ceche e svizzere

Accordo-quadro con la Repubblica Ceca

La Svizzera ha concluso con la Repubblica Ceca un accordo quadro bilaterale nell’ambito del quale decide, in accordo con la Repubblica Ceca e a prescindere dall’UE, quali progetti sostenere

Regioni prioritarie

Il contributo all’allargamento prevede oltre a una focalizzazione tematica, descritta qui di seguito, anche una focalizzazione geografica. Priorità hanno i territori nelle regioni della «Slesia ceca» e «Olomouc», in un secondo tempo anche la regione di «Zlín». Circa il 40% del contributo all’allargamento verrà destinato direttamente o indirettamente a tali regioni.

Documentazione (13)

Oggetto 1 – 12 di 13

Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2017

I dieci Paesi che hanno aderito all’Unione europea nel 2004 hanno concluso i progetti svolti nel quadro del contributo all’allargamento. La SECO e la DSC tracciano un bilancio e pubblicano i risultati nel rapporto annuale 2017. I progetti hanno notevolmente contribuito alla riduzione delle disparità sociali ed economiche in Europa. La Svizzera ha potuto apportare le proprie conoscenze specifiche in numerosi progetti.



Czech republic: Small-scale environmental projects

Con un fondo la Svizzera ha finanziato 33 progetti a favore dell’ambiente proposti da vari Comuni e organizzazioni. Ad esempio, la città di Prachatice ha organizzato seminari ed escursioni sui temi della raccolta differenziata dei rifiuti e del compostaggio. Un altro progetto ha reso più vivace il viadotto Negrelli con ristoranti, negozi ed esposizioni.



Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2016

Il rapporto mostra i risultati e lo stato dei progetti, tra cui interventi nel campo della formazione professionale duale in Slovacchia e della lotta contro la tratta di esseri umani in Bulgaria e Romania, bonifica di un porto in Lettonia e di un fondo per capitale di rischio in Ungheria. Illustra inoltre le conclusioni dei programmi in Estonia e Slovenia e presenta il nuovo programma per la Croazia.



Contributo svizzero all’allargamento: rapporto annuale 2015

Il rapporto annuale 2015 sul contributo svizzero all’allargamento presenta una panoramica dei risultati concreti e dello stato di attuazione dei progetti. Nel 2015 oltre 500 dottorandi e post-dottorandi provenienti dai «nuovi» Stati dell’UE hanno per esempio svolto un soggiorno di ricerca in Svizzera grazie a una borsa di studio, la Bulgaria ha fissato per legge l’assistenza medica a domicilio sul modello del servizio «Spitex» svizzero e la Slovenia ha dimezzato le spese sostenute dalle scuole per il riscaldamento e l’elettricità grazie a ristrutturazioni volte a incrementare l’efficienza energetica e all’impiego di energie rinnovabili.



Rapporto di valutazione sul contributo all'allargamento 2015: L'essenziale in breve

Una valutazione indipendente attesta che gli uffici federali hanno raggiunto ottimi risultati nel quadro dell’attuazione del contributo svizzero all’allargamento a favore dei nuovi Paesi membri dell’UE. Un rapporto riassume i principali risultati della valu¬tazione e fornisce informazioni sullo stato dell’attua¬zione e sugli effetti del contributo all’allargamento.




Il contributo svizzero all'allargamento

La Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC e la Segreteria di Stato dell’economia SECO tracciano un bilancio a medio termine sui primi cinque anni dall’approvazione del contributo all’allargamento a favore dei dieci nuovi membri dell’UE. La fase di attuazione dei progetti continuerà fino al 2017.







Oggetto 1 – 12 di 13

Attualità (23)

Oggetto 1 – 12 di 23

Un miliardo ben investito

Un uomo accovacciato di fronte a un pozzo di bonifica nell’area portuale

05.06.2018 – Articolo
I dieci Paesi che hanno aderito all’Unione europea nel 2004 hanno concluso i progetti svolti nel quadro del contributo all’allargamento. La SECO e la DSC tracciano un bilancio e pubblicano i risultati nel rapporto annuale 2017. I progetti hanno notevolmente contribuito alla riduzione delle disparità sociali ed economiche in Europa. La Svizzera ha potuto apportare le proprie conoscenze specifiche in numerosi progetti.


Procedura di consultazione su un secondo contributo svizzero

Un ragazzo in una scuola professionale slovacca.

28.03.2018 – Articolo
In occasione della sua seduta del 28 marzo 2018 il Consiglio federale ha deciso di avviare la procedura di consultazione su un secondo contributo della Svizzera ad alcuni Stati dell’Unione europea, volto a ridurre, anche in futuro, le disparità economiche e sociali nell’UE. Le priorità tematiche di questo contributo, formazione professionale e migrazione, erano già state fissate dal Consiglio federale lo scorso anno


Contributo all’allargamento: bilancio positivo dopo 10 anni

Due operai montano impianti fotovoltaici a Niepolomice, in Polonia.

19.06.2017 – Comunicato stampa
Il 14 giugno 2017 è scaduto il termine di attuazione di dieci anni del contributo svizzero all’allargamento ai dieci Paesi dell’Europa centrale e dell’Est entrati a far parte dell’UE nel 2004. La Svizzera ha realizzato complessivamente 210 progetti con il fondo di un miliardo di franchi approvato dal Parlamento, fornendo così un contributo solidale alla riduzione delle disparità economiche e sociali nell’UE.


La Segretaria di Stato partecipa alla conferenza conclusiva in Repubblica Ceca

La Segretaria di Stato Ineichen-Fleisch si congratula con i rappresentanti dell’amministrazione cittadina di Pardubice.

14.06.2017 – Articolo
Dal 2 al 4 maggio 2017 la Segretaria di Stato Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch ha visitato la Repubblica Ceca, dove ha dato il via alla conferenza conclusiva del programma di cooperazione svizzero-ceco, che si conclude a metà giugno. Ha inoltre visitato i siti di quattro progetti sostenuti con il contributo all’allargamento.


Partenariati di successo ceco-svizzeri

Quattro persone su uno spuntone di roccia.

15.05.2017 – Articolo
Quasi 100 progetti sono stati attuati nell’ambito del fondo di partenariato ceco-svizzero. Spaziano dalla costruzione di una funivia alla promozione del traffico lento fino alla cooperazione tra scuole professionali ceche e svizzere. La nostra galleria di immagini ne offre una panoramica.


Rilancio dei trasporti pubblici nella Repubblica ceca

Un piccolo gruppo di persone sale su un autobus locale alla nuova stazione degli autobus. Alberi appena piantati e zone verdi testimoniano dell’impegno per rivitalizzare il territorio.

15.11.2016 – Articolo
La città ceca di Beroun dispone di una nuova stazione degli autobus. Gli autobus locali e regionali si fermano ora proprio di fianco alla stazione ferroviaria, risparmiando ai passeggeri un tragitto di oltre un chilometro a piedi. Il progetto del contributo svizzero all’allargamento, oltre a ridurre notevolmente i tempi di trasferimento da un mezzo all’altro, migliora anche la sicurezza dei passeggeri e tiene conto delle esigenze delle persone con mobilità ridotta.


Partenariato svizzero-ceco per i diritti del bambino

Scolari che si dedicano ai lavori manuali

19.04.2016 – Articolo

Purtroppo non tutti i bambini hanno la fortuna di crescere in famiglia. Anche nella Repubblica Ceca a volte bambini e giovani sono ospitati in asili o altri istituti educativi. Per il futuro ci si prefigge l’obiettivo di collocare i minori presso famiglie affilianti. Un partenariato svizzero-ceco promuove la consapevolezza dei cittadini della Repubblica Ceca nei confronti dei diritti del bambino.


Prevenire i reati finanziari e attirare gli investitori

Donne d’affari con calcolatrici e classificatori

23.02.2016 – Articolo

L’Estonia, la Slovenia e la Repubblica ceca hanno portato a termine i loro progetti di rendicontazione finanziaria. Ciò migliorerà l’applicazione delle norme internazionali in materia di presentazione e di verifica dei conti. Puntando sulla qualità, sulla trasparenza e sulla comparabilità dei rendiconti finanziari, questi Paesi migliorano le condizioni quadro per l’economia privata.


Il programma Sciex è giunto al termine

ricercatore

28.09.2015 – Articolo

Il 25 settembre 2015 ha avuto luogo la manifestazione di chiusura del programma di borse di studio Sciex. Grazie a questo programma più di 500 dottorandi e postdottorandi hanno potuto effettuare un soggiorno di ricerca in Svizzera per portare avanti il loro lavoro. 


Partenariato svizzero-ceco per i diritti del fanciullo

Dei bambini in un asilo con la loro insegnante

20.07.2015 – Articolo

Nella Repubblica ceca i diritti del fanciullo sono ancora in larga misura sconosciuti. L’Istituto internazionale dei diritti del bambino con sede in Svizzera e l’organizzazione di pubblica utilità ceca Česko-britská operano congiuntamente a favore dei diritti del fanciullo nella Repubblica ceca. Da tale partenariato sono nate tre pubblicazioni.


Il Consiglio federale apre la procedura di consultazione sul proseguimento della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est

17.12.2014 – Comunicato stampa
Il Consiglio federale ha aperto la procedura di consultazione sul proseguimento della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est. La legge attuale è valida ancora fino alla fine di maggio 2017. Un prolungamento tempestivo dovrebbe permettere di proseguire senza interruzioni la cooperazione con gli Stati dell'Europa dell'Est e dell'ex Unione sovietica. La procedura di consultazione dura fino al 31 marzo 2015.


Repubblica Ceca: miglioramento della rete tranviaria di Ostrava

Fermata del tram a Ostrava

14.10.2014 – Articolo
Il 26 settembre 2014 è stato inaugurato a Ostrava, terza città della Repubblica Ceca, un progetto finanziato dal contributo svizzero all’allargamento che ha permesso di risanare alcuni tratti della linea tranviaria cittadina. Grazie al sostegno della Svizzera è stato possibile migliorare la qualità del servizio di trasporto pubblico e aumentare la sicurezza per i passeggeri.

Oggetto 1 – 12 di 23

Video (1)

Oggetto 1 – 1 di 1

  • 1

Editore DEZA

Il contributo svizzero in breve

Informazioni sul contributo svizzero all’allargamento: breve presentazione con esempi di progetti. © DSC/SECO

Oggetto 1 – 1 di 1

  • 1