Prodotti agricoli trasformati

Cioccolata fondente
L'Accordo disciplina il commercio di prodotti agricoli trasformati tra la Svizzera e l'UE. © Rolf Weiss

Il Protocollo n. 2 modificato dell’Accordo di libero scambio (ALS) del 2004 tra la Svizzera e l’Unione europea (UE) disciplina il commercio di prodotti derivanti dall’industria agroalimentare, quali il cioccolato, il caffè, le bevande, i biscotti o le paste alimentari.

Dal 2005, negli scambi con la Svizzera, l’UE ha abolito i dazi doganali all’importazione e le sovvenzioni all’esportazione per questa categoria di prodotti. Dal canto suo anche la Svizzera ha ridotto i propri dazi doganali. Il Protocollo n. 2 agevola l’accesso al mercato europeo per le imprese dell’industria agroalimentare svizzera e ne garantisce la competitività sul mercato interno svizzero.

Cronologia

  • 30.03.2005: entrata in vigore del riveduto Protocollo n° 2 dell’ALS (attuazione anticipata: 1° febbraio 2005)
  • 17.12.2004: approvazione da parte del Parlamento
  • 26.10.2004: firma dell’Accordo di revisione del Protocollo n° 2 dell’ALS (pacchetto di Accordi bilaterali II)