Cronistoria

Le relazioni tra la Svizzera e l’Europa sono in continua evoluzione. Le principali tappe di questo sviluppo sono descritte in questa sezione.

 Data

 Svizzera

 UE

19.9.2016

Il presidente della Confederazione Johann Schneider-Ammann e il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker si sono incontrati a Zurigo. Il presidente della Confederazione ha confermato che la Svizzera non intende dare il proprio consenso a un legame giuridico tra il dossier sull’immigrazione e quello concernente l’accordo istituzionale.

7.9.2016

Il Consiglio federale ha prolungato di un anno la soluzione transitoria per la partecipazione della Svizzera a singoli progetti del programma europeo di mobilità «Erasmus+».

27.7.2016

La Svizzera ha comunicato con una lettera alla presidenza del Consiglio dell’UE che la domanda di adesione presentata dalla Svizzera nel 1992 deve essere considerata come ritirata.

 

16.7.2016

In occasione di un incontro il presidente della Confederazione Johann N. Schneider-Ammann e il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker hanno deciso di intensificare le discussioni tecniche volte alla ricerca di una soluzione consensuale per l’attuazione dell’articolo 121a Cost.

5.7.2016

Il rapporto dell’Osservatorio sulla libera circolazione delle persone della SECO ha rilevato nel 2015 una leggera flessione dell’immigrazione (71’000 persone, di cui il 67% provenienti dall’UE).

 

23./24.6.2016

 

Il popolo del Regno Unito ha deciso con un referendum di uscire dall’Unione europea.

25.5.2016

Il Consiglio federale ha adottato la revisione totale dell'ordinanza sul trasporto di merci, ponendole in vigore dal 1° luglio 2016 contestualmente alla relativa legge. Dal 1° gennaio 2017, la restituzione della tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP) per i percorsi iniziali e finali del traffico combinato sarà ridotta del 10%.

 

12.5.2016

Le attività di controllo sono state ulteriormente intensificate nel 2015 e gli obiettivi nazionali dei controlli sono stati ampiamente superati. Le commissioni tripartite e paritetiche hanno verificato le condizioni salariali e lavorative di più di 45’000 imprese e 175’000 persone. La maggior parte delle imprese controllate rispetta le condizioni salariali e lavorative vigenti in Svizzera.

 

4.5.2016

In data odierna, il Consiglio federale ha preso atto del rapporto sui risultati della consultazione relativa al decreto federale sull'apertura completa del mercato dell'energia elettrica, condotta tra ottobre 2014 e gennaio 2015. A causa dei pareri divergenti emersi dalla consultazione, il Governo intende posticipare l'apertura completa del mercato svizzero dell'energia elettrica.

 

13.4.2016

Il 1° giugno 2016 cesseranno le disposizioni transitorie relative alla libera circolazione delle persone per i cittadini bulgari e rumeni. Il Consiglio federale ha adottato la revisione parziale della pertinente ordinanza.

 

13.4.2016

La Svizzera e l’UE hanno siglato due accordi per la partecipazione della Svizzera alla missione civile dell’UE per la riforma del settore della sicurezza civile in Mali (EUCAP Sahel Mali) e alla missione consultiva dell’UE per la riforma del settore della sicurezza civile in Ucraina (EUAM Ucraina).

4.3.2016

La Svizzera et l’UE hanno firmato il Protocollo III sull’estensione dell’Accordo sulla libera circolazione delle persone alla Croazia.

4.3.2016

Il Consiglio federale ha adottato diversi disegni di legge da sottoporre al Parlamento e tesi ad attuare le disposizioni costituzionali sull’immigrazione. Il Consiglio federale mira tuttora a una soluzione consensuale con l’UE, ma visto che non è ancora stato raggiunto un accordo in tal senso, propone ora di regolare l’immigrazione con una clausola di salvaguardia unilaterale.

 

1.3.2016

L’accordo con l’UE per la partecipazione della Svizzera all’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (UESA) è entrato in vigore.

28.2.2016

Il popolo svizzero e la maggioranza dei cantoni hanno respinto l'iniziativa popolare «Per l'attuazione dell'espulsione degli stranieri che commettono reati (Iniziativa per l'attuazione)» col 41,1% di voti favorevoli (contrari 58,9%).

 Il tasso di partecipazione è stato del 63,1%.

 

17.2.2016

Nel quadro del messaggio concernente la cooperazione internazionale, il Consiglio federale ha sottoposto all’approvazione del Parlamento il rinnovo della legge federale sulla cooperazione con gli Stati dell’Europa dell’Est.

 

25.1.2016

I negoziati tra la Svizzera e l’UE per il collegamento dei rispettivi sistemi per lo scambio di quote di emissioni di CO2 si sono conclusi e l’accordo corrispondente è stato parafato.

1.1.2016

 

I Paesi Bassi ricevono dal Lussemburgo per sei mesi il testimone della presidenza del Consiglio dell'UE.

Cronistoria Relazioni Svizzera-UE 2016