Ufficio Contributo Svizzero Bucarest

La presidente della Confederazione Doris Leuthard, il ministro degli esteri rumeno Theodor Baconschi e la consigliera federale Micheline Calmy-Rey
La presidente della Confederazione Doris Leuthard, il ministro degli esteri rumeno Theodor Baconschi e la consigliera federale Micheline Calmy-Rey © DFAE

Il contributo a favore della Romania ammonta a 181 milioni di franchi, stanziato in base all’accordo quadro bilaterale tra la Romania e la Svizzera del 07.09.2010. Esso contiene le priorità tematiche e disciplina le procedure. Il partner principale della svizzera in Romania è il Ministero rumeno delle Finanze pubbliche che funge da servizio nazionale di coordinamento e al quale in generale tutti i progetti saranno presentati. Per quanto riguarda le priorità tematiche nei fondi tematici regole specifiche sono applicabili.

La gestione del programma in Romania viene accompagnata dall’ufficio addetto al contributo all’allargamento in seno all’Ambasciata svizzera. L’approvazione dei progetti compete alla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e alla Segreteria di Stato dell’economia (SECO).

Contribuzione all’allargamento

Strategia, temi e progetti della politica estera svizzera e della cooperazione sul campo

Novità

Notizie locali e internazionali

Eventi

Ricerca di eventi secondo la data, un termine o un tema

Posti vacanti

Posti di lavoro locali aperti al Ambasciata svizzera / Ufficio del contributo svizzero in Romania