Amministrazione federale admin.ch
Dipartimento federale degli affari esteri

Navigazione

Navigazione principale

Sottonavigazione

Ulteriori informazioni

Ricerca rapida

Lei si trova qui:

Il Consiglio federale dispone il blocco di eventuali averi in Svizzera dell'ex presidente Hosni Mubarak dell'Egitto

11.02.2011

Il Consiglio federale ha deciso di bloccare con effetto immediato eventuali averi dell'ex presidente egiziano e del suo entourage in Svizzera. Così facendo il Consiglio federale intende evitare qualsiasi rischio di appropriazione indebita di beni di proprietà dello Stato egiziano. Al contempo il Consiglio federale invita i responsabili in Egitto a dare seguito in tempi brevi alle legittime rivendicazioni del popolo egiziano con modalità credibili, partecipative e trasparenti.

Atti di violenza e manifestazioni di massa hanno causato numerosi morti in Egitto. A seguito delle proteste che si sono protratte per settimane, il presidente Hosni Mubarak ha oggi dato le dimissioni. 

Alla luce di questi ultimi sviluppi, il Consiglio federale ha deciso di bloccare eventuali averi dell'ex presidente egiziano e della sua cerchia in Svizzera con effetto immediato, vietando inoltre la vendita e l'alienazione di beni, segnatamente di immobili, di queste persone. Il Consiglio federale intende adottare tutte le misure necessarie per evitare qualsiasi rischio di appropriazione indebita di averi statali. La relativa ordinanza entra in vigore oggi e avrà validità per tre anni.

La Svizzera invita i responsabili in Egitto a dare seguito in tempi brevi alle legittime rivendicazioni del popolo egiziano con modalità più credibili, partecipative e trasparenti e sottolinea che, nell'interesse del Paese, tutte le parti coinvolte dovrebbero collaborare in maniera pacifica e costruttiva. Solo così è possibile creare le strutture statali e le istituzioni in grado di garantire pace, sicurezza, libertà e democrazia in Egitto e consentire il benessere economico.

La Svizzera è profondamente partecipe al dolore dei parenti delle vittime delle manifestazioni delle ultime settimane in Egitto.

Dipartimento federale degli affari esteri
Internet: http://www.eda.admin.ch/eda/it/home/recent/media.html

Link
Link all'ordinanza


Ritorno alla lista