Relazioni bilaterali Svizzera–Ghana

Svizzera e Ghana intrattengono buone relazioni, fondate su uno scambio pluriennale assai fruttuoso per ambo le parti. I punti cardine delle relazioni sono il vivace commercio e la cooperazione economica.

Priorità delle relazioni diplomatiche

Nel 2017, la Presidente della Confederazione Doris Leuthard si è recata in Ghana per una visita di Stato durante la quale ha incontrato il Presidente Nana Akufo-Addo. Quest’ultimo si era già intrattenuto con il Consigliere federale Johann N. Schneider-Ammann durante l’Africa CEO Forum tenutosi a Ginevra a marzo 2017.

L’Ambasciata svizzera sostiene il Ghana tramite progetti nei settori della buona governance e della prevenzione dei conflitti, esprimendo in tal modo l’apprezzamento per la cultura democratica del Paese e il suo ruolo leader in questo ambito.

Svizzera e Ghana hanno siglato una serie di accordi bilaterali: nel 1991 sulla promozione e protezione degli investimenti, nel luglio del 2008 la Convenzione per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio e nel agosto del 2010 un Accordo concernente il traffico aereo e la proprietà intellettuale. Un Memorandum d’intesa formalizzando la tenuta di consultazioni politiche annuali è stato firmato nel 2015.

Banca dati dei trattati internazionali

Cooperazione economica

Il Ghana è il principale partner commerciale della Svizzera nell'Africa sub-sahariana. Nel 2017 la Svizzera ha registrato un volume di scambi commerciali con il Ghana di 1.83 miliardi di CHF, di cui le importazioni d’oro dal Ghana verso la Svizzera rappresentano più del 90%. La Svizzera insieme al Governo del Paese africano si impegna affinché nel settore estrattivo siano rispettati i diritti umani. Inoltre il Ghana è il più importante fornitore di cacao e il secondo fornitore di ananas della Svizzera.

Le esportazioni svizzere in Ghana comprendono in gran parte prodotti farmaceutici, macchinari e prodotti di bellezza.

Sostegno commerciale Switzerland Global Enterprise

Cooperazione nei settori della formazione, della ricerca e dell’innovazione

Gli studenti ghanesi hanno la possibilità di seguire i MOOC (Massive Open Online Course) offerti dal Politecnico federale di Losanna. Nel 2016 gli iscritti erano 4000.

I ricercatori e gli artisti da Ghana possono candidarsi per una borsa di studio d’eccellenza della Confederazione Svizzera presso la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI).

Borse d’eccellenza della Confederazione svizzera per ricercatori e artisti stranieri, SEFRI

Promozione della pace e sicurezza umana

La Svizzera è uno dei tre sponsor principali del Kofi Annan International Peacekeeping Training Centres (KAIPTC) di Teshie (Accra), dove dal 2006 insegnano vari membri dell'Esercito svizzero. Il sostegno della Svizzera permette al KAIPTC di svolgere la propria funzione di centro di competenza nell'ambito della promozione civile e militare della pace. Il centro è attivo nella ricerca e propone programmi di addestramento. Dal 2003 il KAIPTC ha tenuto oltre 170 corsi nei più disparati settori del mantenimento della pace.

Kofi Annan International Peacekeeping Training Centre (en)

Cooperazione allo sviluppo

Dal 2010 il Ghana figura tra i Paesi a reddito medio (middle-income-country). Il Ghana rientra tra i Paesi prioritari per la cooperazione economica della Segreteria di stato dell’economia (SECO). Il sostegno della SECO si prefigge di consolidare una crescita economica sostenibile e di lottare contro la povertà, mettendo l’accento sull’integrazione dell’economia del Ghana nel mercato internazionale grazie allo sfruttamento delle opportunità offerte dalla globalizzazione e alla salvaguardia dai suoi effetti negativi.

La collaborazione fa leva sugli ambiti seguenti.

  • Macroeconomia: aiuti generali al bilancio, correlati all’assistenza tecnica nella gestione pubblica delle finanze.
  • Settore privato: miglioramento delle condizioni base per il commercio e gli investimenti e introduzione di forme innovative di finanziamento.
  • Incentivi al commercio: elaborazione di condizioni quadro di politica commerciale e rafforzamento della catena di creazione del valore per le merci d’esportazione.
  • Infrastruttura: provvedimenti nel settore dell’elettricità al fine di migliorare l’efficienza del principale distributore di energia elettrica del Ghana, consentendogli di espandere la propria rete di distribuzione alle regioni povere e svantaggiate.

SECO: Cooperazione e lo sviluppo economico

Le svizzere e gli svizzeri in Ghana

Nel 2018, 355 cittadini svizzeri vivono in Ghana.

Storia delle relazioni bilaterali

La Svizzera riconosce la Repubblica del Ghana dal 6 marzo 1957, giorno di proclamazione dell’indipendenza. Nel 1960 i due Paesi hanno avviato relazioni diplomatiche.

La presenza svizzera in Ghana affonda le sue radici ben più in là nella storia: alcuni membri della Missione di Basilea si stabilirono nell’allora «Costa d’Oro» già nel 1828. Il lavoro della Missione di Basilea si tramanda a tutt’oggi nella «Presbyterian Church of Ghana» e nelle sue scuole ed ospedali. Sono stati i missionari ad introdurre la pianta del cacao in Ghana. Oggi la Svizzera importa il 47% del suo fabbisogno di cacao dal Ghana.

Ghana, dizionario storico della Svizzera