Strategia

Nella regione del Mekong, e più in particolare in Cambogia e Laos, la Svizzera aiuta a costruire società inclusive basate su uno sviluppo equo e sostenibile e su una governance democratica. Sostiene le popolazioni rurali promuovendo attività nel campo del buongoverno locale e dell’impegno civico, dell’agricoltura e della sicurezza alimentare come pure della formazione professionale e dell’impiego.

Nonostante i progressi economici registrati dagli anni 2000, che hanno permesso alla Cambogia e al Laos di fare passi avanti nella lotta contro la povertà, si registra un aumento delle disparità, in particolare per quanto riguarda la popolazione rurale, che continua a dipendere dalla produzione agricola. I gruppi più vulnerabili, come le donne, le minoranze etniche e gli abitanti delle regioni più remote, sono anche quelli più colpiti da queste disparità. I due Paesi, tra i più poveri dell’Asia sudorientale, si stanno preparando ad affrontare sfide impegnative: dare forti impulsi allo sviluppo sociale e ambientale, diversificare l’economia e consolidare una crescita che porti profitto a tutta la popolazione. Sebbene l’accordo che ha sancito la costituzione della Comunità economica dell’Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico (ASEAN) sia entrato in vigore nel 2015, i divari di sviluppo tra i Paesi più avanzati e quelli più poveri rimangono enormi e dovranno essere colmati, altrimenti l’ASEAN non potrà affermarsi come zona economica omogenea.

La Svizzera intrattiene da tempo buone relazioni con i Paesi della regione e, conformemente alla propria strategia di cooperazione per la regione del Mekong 2018-2021, continua a intervenire in Laos e Cambogia adottando un approccio regionale per affrontare le sfide comuni in materia di sviluppo con il sostegno di istituzioni specializzate attive nella regione. Nel 2016 la Svizzera ha ottenuto lo statuto di partner di dialogo settoriale presso l’ASEAN, e ciò le permette di interagire strettamente con questa istituzione chiave dell’Asia sudorientale.

Nei suoi programmi, la Svizzera incoraggia non solo la parità tra donne e uomini, la partecipazione dei gruppi marginalizzati e la non discriminazione, bensì anche le capacità di adattarsi ai cambiamenti climatici, di attenuare gli effetti delle catastrofi e di ridurre i rischi. Un approccio che prevede anche una sensibilizzazione ai conflitti è fondamentale, soprattutto nel contesto postbellico della Cambogia.

Informazioni più dettagliate possono essere trovate sulla pagina inglese.