Visti – Entrata e soggiorno in Svizzera

Chi ha il proprio coniuge o partner registrato in Svizzera oppure ha figli minorenni comuni con questa persona è considerato un caso di rigore ai sensi dell’ordinanza 2 COVID-19 ed è pertanto esonerato dalle limitazioni d’entrata legate al coronavirus. Dal 3 agosto 2020 anche le persone che vivono una relazione amorosa o un altro tipo di legame intimo con una persona residente in Svizzera senza essere sposate, vivere in un’unione domestica registrata o avere figli minorenni comuni con essa possono appellarsi a questa disposizione riguardante i casi di rigore.
Nei paesi che richiedono un visto per viaggiare in Svizzera, questi possono essere rilasciati dalla rappresentanza svizzera locale se tutti i requisiti di accesso sono soddisfatti. Le domande di visto per visitatori per coppie non sposate possono essere presentate presso gli uffici del fornitore di servizi esterno VFS Global, ma solo previo appuntamento. Inoltre deve essere possibile per il partner in visita lasciare la Svizzera e / o gli Stati membri Schengen prima della scadenza del visto, se concesso.
Tutte le persone che entrano in Svizzera da paesi e aree a maggior rischio di infezione sono soggette a quarantena, anche se hanno ottenuto l'accesso. Le misure sanitarie sono emesse dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Puoi trovare informazioni su tali misure direttamente sul sito web di UFSP.
La Repubblica delle Filippine ha introdotto restrizioni di uscita molto rigorose per i cittadini filippini. I viaggi di filippini che viaggiano all'estero per motivi di lavoro, professionali, medici, di emergenza o di altra natura umanitaria e che non possono essere rinviati possono essere autorizzati. Devono essere fornite prove sufficienti, inclusa una dichiarazione che riconosca i rischi associati ai viaggi, compresa l'opzione di un ritorno in ritardo, disponibile presso le compagnie aeree presso i banchi del check-in.
Per dubbi e domande sui viaggi di andata per i cittadini filippini, contattare l'Ufficio immigrazione (Bureau of Immigration):
Tel.:     (+632) 8524-3769
            (+632) 8465-2400
Né l'Ambasciata di Svizzera nelle Filippine né il suo fornitore di servizi esterno VFS Global (VFS Services Philippines Private Inc.) si assumono alcuna responsabilità nel caso in cui a un richiedente con visto concesso fosse negato di uscire o entrare in un paese.

Per l’entrata in Svizzera si applicano varie regole. In linea di massima si distingue tra cittadini di Paesi dell’Unione Europea (UE) e dell’Associazione Europea di libero scambio (AELS) e cittadini che non provengono da questi Stati. La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) è competente al riguardo.

SEM

Dall’entrata in vigore dell’accordo di associazione della Svizzera a Schengen e Dublino (il 12 dicembre 2008), le rappresentanze svizzere all’estero possono rilasciare, in funzione della durata del soggiorno e scopo del viaggio, le categorie di visti qui sotto. Voglia scegliere la rubrica che le corrisponde.

Informazioni più dettagliate essere trovate sulla pagina inglese 

Visto Schengen per un soggiorno fino a 90 giorni

Concerne le persone che desiderano soggiornare in Svizzera per un breve periodo fino a 90 giorni nell’arco di 180 giorni. Per esempio, soggiorni turistici, visita a parenti/amici o soggiorni linguistici per un breve periodo, partecipazione a una conferenza o a un evento sportivo/culturale, ecc.

Visto nazionale per un soggiorno superiore ai 90 giorni

Concerne le persone che intendono entrare e soggiornare in Svizzera oltre 90 giorni. La domanda di visto è trasmessa per decisione all’autorità cantonale di migrazione competente per il luogo di soggiorno in Svizzera. Per esempio, studi in Svizzera, ricongiungimento familiare, matrimonio con presa di domicilio, ecc.

Visto di transito aeroportuale

Concerne unicamente i cittadini di certi paesi che sono soggetti a un visto di transito anche se non lasciano la zona internazionale di transito dell’aeroporto e non entrano nella zona Schengen.

Lavoro / Permessi di lavoro

Concerne la presa d’impiego di un lavoratore straniero in Svizzera. Un visto d’entrata non potrà essere emesso fino a quando le autorità cantonali competenti abbiano rilasciato le autorizzazioni necessarie.